Risorse idriche

Logo risorse idriche

Il Servizio Risorse Idriche si occupa della tutela delle acque superficiali e sotterranee del territorio della Città metropolitana di Torino attraverso l'attività di gestione delle pratiche di concessione per il prelievo e di autorizzazione allo scarico, affiancata e direttamente connessa ad attività di pianificazione del corretto uso della risorsa e di tutela dei territori fluviali e lacustri, anche con strumenti innovativi di governance territoriale, come i Contratti di Fiume e di Lago.

L'attività di pianificazione e gestione delle risorse idriche è finalizzata alla tutela ed il risanamento dei corpi idrici superficiali e sotterranei ed al miglioramento dello stato quali-quantitativo delle acque per perseguire usi sostenibili e durevoli della risorsa e raggiungere gli obiettivi fissati dalla normativa (Direttiva Acque 2000/60/CE, recepita nella normativa nazionale dal D.Lgs. n 152/2006 e s.m.i.). Le attività sono gestite a livello di bacino idrografico al fine di pervenire ad un risultato concreto, unitario e visibile sul territorio, così come previsto anche dal Piano di Tutela delle Acque della Regione Piemonte (PTA) e dal Piano di Gestione del Distretto Idrografico del Bacino del Fiume Po (PGPo) e dalla stessa Direttiva Quadro Europea sulle Acque.

Le Linee Guida della Regione Piemonte sui Contratti di Fiume e di Lago promuovono il coordinamento di forme di gestione integrata e condivisa dei bacini idrografici, attraverso l'attivazione di processi di partecipazione pubblica per il coinvolgimento e la responsabilizzazione degli attori locali nell'individuazione delle azioni volte alla riqualificazione dei territori al fine del raggiungimento degli obiettivi di qualità.

Il fondamentale strumento conoscitivo a supporto di tutte le attività è dato dalla rete di controllo (integrata con la rete regionale) delle acque superficiali e sotterranee, realizzata secondo quanto previsto dal Piano di Tutela delle Acque della Regione Piemonte.