Valutazione Impatto Ambientale

Descrizione dell'immagine descrizione dell'immagine

 

AVVISO

Con l'entrata in vigore del Decreto Legislativo 16 giugno 2017, n. 104 recante "Attuazione della direttiva 2014/52/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 aprile 2014, che modifica la direttiva 2011/92/UE, concernente la valutazione dell'impatto ambientale di determinati progetti pubblici e privati, ai sensi degli articoli 1 e 14 della legge 9 luglio 2015, n. 114" a partire dal 21 luglio 2017 sono state apportate modifiche alle procedure di Verifica e di Valutazione di Impatto Ambientale: sono pertanto in fase di aggiornamento tutte le pagine del presente sito web, in conformità con la disciplina delineata dal nuovo decreto che modifica ed integra le Norme in materia ambientale del D.Lgs. 152/2006.

 

La valutazione ambientale di piani, programmi e progetti, così come definita nell'art.4 del D.Lgs. 152/2006 e smi, ha la finalità di assicurare che l'attività antropica sia compatibile con le condizioni per uno sviluppo sostenibile, e quindi nel rispetto della capacità rigenerativa degli ecosistemi e delle risorse, della salvaguardia della biodiversità e di un'equa distribuzione dei vantaggi connessi all'attività economica.

Il perseguimento di tale finalità si esplica attraverso le procedure di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) - per integrare considerazioni di carattere ambientale nell'elaborazione e nell'adozione di strumenti di pianificazione e programmazione - e le procedure di Valutazione di Impatto Ambientale (VIA) - per conseguire elevati livelli di protezione e qualità dell'ambiente valutando preventivamente le possibili conseguenze derivanti dalla realizzazione e dall'esercizio di progetti/interventi.

In tale ambito il Servizio Tutela e Valutazioni Ambientali della Città Metropolitana di Torino si occupa di gestire tutti i procedimenti di VIA di propria competenza ai sensi del combinato disposto del citato D.Lgs. 152/2006 e smi e della l.r. 40/1998 e smi effettuando, anche attraverso l'indizione delle Conferenze dei Servizi, una valutazione preventiva dei possibili impatti ambientali significativi dei progetti sottoposti a VIA e, qualora ritenuti compatibili, il coordinamento delle autorizzazioni, nulla-osta o pareri ambientali necessari alla realizzazione ed all'esercizio delle opere in progetto.

Il Servizio si occupa inoltre del coordinamento delle attività dell'Organo Tecnico, istituito con DGP n. 63-65326 del 14 aprile 1999, e delle istruttorie tecniche per la predisposizione di pareri:

  • in materia di VIA su progetti di competenza comunale, regionale e statale
  • in materia di VAS in qualità di soggetto competente in materia ambientale