Antidiscriminazioni

ANTIDISCRIMINAZIONI

Questo spazio web è dedicato alle attività realizzate dal Nodo metropolitano contro le discriminazioni della Città metropolitana di Torino in collaborazione con altri enti e organizzazioni del territorio.

In un contesto, come quello attuale, carico di numerosi e significativi cambiamenti sociali e demografici, la questione della discriminazione acquista un peso sempre più rilevante rispetto alla necessità di garantire a tutte le persone i propri diritti attraverso un nuovo impegno collettivo, sia da parte delle istituzioni che della società civile.

Sancito dall'art. 21 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea e dall'art. 3 della Costituzione della Repubblica Italiana, il divieto di discriminazione rappresenta uno dei principi fondanti del nostro ordinamento giuridico ed è richiamato dallo Statuto della Città Metropolitana di Torino (art.5 lett.d).

Con l'approvazione della Legge Regionale 5/2016, "Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale", la Regione Piemonte ha fissato alcuni principi generali relativi alla parità di trattamento tra le persone e al divieto di ogni forma di discriminazione in molteplici ambiti e in riferimento a molteplici fattori. L'articolo 12 della Legge regionale istituisce la Rete regionale contro le discriminazioni in Piemonte, con compiti di prevenzione e contrasto delle discriminazioni e assistenza alle vittime, in accordo con l'Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali - istituito presso il Dipartimento per le Pari opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri - e in collaborazione con gli enti locali piemontesi, l'associazionismo e le parti sociali.

La Città Metropolitana di Torino, che con la Legge 56/2014 si vede riconosciuta la competenza in materia di pari opportunità, si inserisce a pieno titolo in questo sistema di prevenzione e contrasto delle discriminazioni e si conferma un soggetto-chiave della Rete regionale. Attraverso la sottoscrizione di un Protocollo d'Intesa (n. 00164 del 19/7/2017) con la Direzione Coesione sociale della Regione Piemonte, infatti, il Servizio Politiche sociali e di Parità della Città metropolitana (attualmente Direzione Istruzione, Pari opportunità, Welfare) ha formalizzato l'attivazione di uno degli 8 Nodi territoriali della Rete regionale, rinnovando e rafforzando un impegno avviato già dal 2011.

Nelle singole sezioni - indicate nel menù a sinistra - sono presentati nel dettaglio il Nodo territoriale metropolitano contro le discriminazioni, i Punti informativi e gli altri soggetti della Rete, oltre ad una serie di materiali informativi e di approfondimento.

Sei vittima o testimone di una discriminazione? Visita la sezione dedicata al Nodo.

Per informazioni:

Nodo territoriale metropolitano contro le discriminazioni:
Città Metropolitana di Torino - Direzione Istruzione, Pari opportunità, Welfare

Antonella Ferrero e Estella Battù
Corso Inghilterra 7 – 10138 Torino
tel. 011.861.6387 o 011.861.6380
e-mail: antidiscriminazioni@cittametropolitana.torino.it