Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

ZONE OMOGENEE

Il territorio della Città metropolitana di Torino è suddiviso in 11 zone omogenee: deciso all’unanimità dal Consiglio metropolitano approvando la proposta della Commisisone competente. Quattro Zone sono nell’area metropolitana di Torino, le altre nei territori montani, collinari e di pianura esterni alla suddetta area.

La Commissione che si è occupata dalla zonizzazione ha lavorato riconoscendo e tenendo ben presenti l’identità storica, territoriale, sociale ed economica delle singole realtà ed ha considerato altri parametri, come l’organizzazione dei servizi pubblici. Sono stati consultati preliminarmente i Sindaci, ponendo attenzione alle caratteristiche geografiche, storiche, sociali, economiche dei territori. Rimane ancora da precisare l’esatta collocazione definitiva dei Comuni di Osasio, Lombriasco e Carignano, che sono a cavallo tra la Zona Chierese-Carmagnolese e la Zona metropolitana Torino Sud. Le dimensioni demografiche delle Zone ed il numero di Comuni variano molto a seconda delle caratteristiche territoriali.


Zone omogenee e loro portavoce

Nell’area torinese:
  • Torino città (1 Comune, 869.312 abitanti secondo i dati ISTAT del 2011)
  • Zona 2 Area Metropolitana Torino Ovest (11 Comuni, 225.202 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Collegno, Francesco Casciano
    • vice portavoce il primo cittadino di Rosta, Andrea Tragaioli
  • Zona 3 Area Metropolitana Torino Sud (18 Comuni, 264.124 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Nichelino, Angelino Riggio
    • vice portavoce il primo cittadino di Castagnole Piemonte, Mattia Sandrone
  • Zona 4 Area Metropolitana Torino Nord (7 Comuni, 133.869 abitanti)
    • portavoce il primo cittadino di Volpiano, Emanuele De Zuanne
    • vice portavoce il Sindaco di Leinì, Gabriella Leone (portavoce vicario) e il Sindaco di San Mauro Torinese, Ugo Dallolio
Nel territorio:
  • Zona 5 Pinerolese(45 Comuni, 132.429 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Pinerolo, Eugenio Buttiero
    • vice portavoce il Sindaco di Pinasca, Roberto Rostagno
  • Zona 6 Valli di Susa e Sangone (43 Comuni, 114.165 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Sant’Ambrogio di Torino, Dario Fracchia
    • vice portavoce il Sindaco di Coazze, Mario Ronco
  • Zona 7 Ciriacese-Valli di Lanzo (40 Comuni, 100.657 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di San Maurizio Canavese, Paolo Biavati
    • due i vice portavoce: il primo cittadino di Pessinetto, Gianluca Togliatti (portavoce vicario); il Sindaco di Vauda Canavese, Alessandro Fiorio
  • Zona 8 Canavese occidentale (45 Comuni, 83.969 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Rivarolo, Alberto Rostagnovice portavoce il primo cittadino di Levone, Maurizio Giacoletto
  • Zona 9 Eporediese (59 Comuni, 90.885 abitanti)
    • portavoce il primo cittadino di Ivrea, Carlo Della Pepa
    • vice portavoce è il Sindaco di Bollengo, Luigi Sergio Ricca
    • l'assemblea ha inoltre nominato all’unanimità un Comitato di coordinamento a supporto del portavoce e del vice portavoce. Ne fanno parte il Sindaco di Cossano Canavese e Vice-Sindaco metropolitano, Alberto Avetta, il Sindaco di Alice Superiore Remo Minellono, il Sindaco di Lessolo Elena Caffaro, il Sindaco di Montalenghe Valerio Camillo Grosso, il Sindaco di Nomaglio Ellade Giacinta Peller, il Sindaco di Parella Marco Bollettino e il Sindaco di Strambino Sonia Cambursano
  • Zona 10 Chivassese (23 Comuni, 98.177 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Lauriano, Matilde Casa
    • due i vice portavoce: il Sindaco di Caluso, Maria Rosa Cena; il Sindaco di Gassino, Paolo Cugini
  • Zona 11 Chierese-Carmagnolese (23 Comuni, 130.593 abitanti)
    • portavoce il Sindaco di Carmagnola, Silvia Testa
    • vice portavoce il primo cittadino di Montaldo Torinese, Valerio Soldani