Piano strategico

Attuazione e monitoraggio

intestazione 1logo

Il PSM è il piano strategico del territorio metropolitano, contenente azioni che rientrano direttamente tra le competenze della Città metropolitana ed azioni di competenza di altri soggetti, rispetto alle quali la Città metropolitana può svolgere un ruolo di regia, stimolo e promozione. E' pertanto necessario che non solo il processo di pianificazione sia condiviso e partecipato ma che anche il processo di implementazione dei progetti e delle azioni che da esso sono scaturiti sia condiviso e supportato dal territorio e da tutti i soggetti, gli enti e le istituzioni che hanno partecipato alla formulazione del Piano.attuazione


Attuazione

Nel corso del triennio di validità del Piano la Città metropolitana avrà quindi il compito non solo di implementare le azioni strategiche che rientrano tra le proprie competenze, ma anche di coordinare, promuovere e catalizzare le idee, le proposte e i contributi del territorio per l'attuazione del comune progetto di sviluppo delineato dal Piano strategico.

Per quanto riguarda le possibili fonti di finanziamento, la scelta di aderire all'impostazione europea e di fare proprie le sei missioni del programma Next Generation EU e del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) deriva dalla volontà non solo di contribuire, attraverso il PSM, alla definizione e attuazione del Piano Nazionale, in una logica bottom-up, ma anche di individuare azioni condivise per lo sviluppo locale che possano essere effettivamente attuate, anche grazie ai finanziamenti europei. Il PSM potrà inoltre trovare attuazione grazie alle opportunità di finanziamento offerte della nuova programmazione europea dei fondi strutturali 2021-2027, coerentemente con quanto delineato dal Documento Strategico Unitario della Regione Piemonte.


Strumenti per l'attuazione del PSM
  • Strumenti di concertazione
    • Tavolo permanente sulla montagna
    • Tavoli di coordinamento con diversi attori locali (enti istituzionali, parti sociali, organizzazioni della società civile, università e istituti di formazione…) per la coprogettazione e il co-finanziamento di azioni condivise
    • Intese, accordi e partnership su specifiche progettualità, sia con enti istituzionali che con parti economiche e sociali, associazioni e portatori di interessi diffusi

Monitoraggio e rendicontazione

L'attuazione del PSM sarà monitorata e valutata grazie all'individuazione di una serie di indicatori ed indici idonei a rilevare i risultati economici, sociali ed ambientali raggiunti in relazione agli obiettivi definiti nel Piano. Il valore iniziale di tali indicatori (baseline) costituirà il punto di partenza per il successivo calcolo degli scostamenti positivi o negati negativi al termine del periodo di rendicontazione, che potranno quindi essere adeguatamente rappresentativi dei cambiamenti generati durante il periodo corrispondente all'operatività del PSM.
Al termine del triennio, verrà redatto il documento di Bilancio di sostenibilità, finalizzato ad illustrare ai cittadini, in modo chiaro e facilmente comprensibile, risultati raggiunti rispetto agli obiettivi definiti nel PSM.