Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA)

Modulistica

AVVISO

Si comunica che, a seguito dell'adozione delle BAT Conclusions, è stata  predisposta la nuova modulistica relativa alle attività di allevamento intensivo di pollame e di suini.

Ulteriori informazioni
  • Modalità di presentazione della documentazione

    Per l'invio della documentazione tramite PEC alla Città metropolitana occorre attenersi alle indicazioni riportate nella pagina dedicata.

    Si consiglia inoltre di:

    • ridurre il numero di allegati unendo, per quanto possibile, la documentazione in un unico file;
    • specificare il servizio e l'ufficio destinatario della documentazione nel testo della PEC, e indicare nell'oggetto anche il nome della impresa richiedente.
  • Modalità di calcolo e pagamento degli oneri istruttori

    Come previsto dall'art. 10, c. 3 delle norme transitorie del d.m. n. 58 del 06/03/2017 (G.U. n 108 del 11/05/2017) recante le modalità, anche contabili, e le tariffe da applicare in relazione alle istruttorie ed ai controlli AIA, sino alla emanazione del provvedimento regionale di adeguamento delle tariffe definite dal nuovo decreto, continuano ad applicarsi le tariffe già vigenti definite dal precedente decreto interministeriale 24/04/2008 e dalla d.g.r. n. 85-10404 del 22/12/2008. Le modalità di calcolo per ciascun tipo di istruttoria sono riportate nella relativa modulistica.

    Il pagamento degli oneri istruttori deve avvenire mediante una delle seguenti modalità:

    • versamento sul c/c postale n. 00216101 intestato a "Città metropolitana di Torino" - Servizio Tesoreria, Via Bellezia n. 2 - Torino;
    • versamento sul c/c bancario n. 3233854 presso Unicredit SpA - Sportello 08162, Via Bellezia n. 2 - Torino, IBAN IT 88 B 02008 01033 000003233854 intestato a "Città metropolitana di Torino".

    Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina del servizio tesoreria.

    Nella causale del versamento deve essere indicato:

    • per le attività diverse da quelle appartenenti alla categoria 5.x dell'allegato VIII alla parte seconda del d.lgs. 152/2006
      LC5 - AIA - oneri istruttori e la ragione sociale dell'impresa;
    • per le attività di gestione rifiuti appartenenti alla categoria 5.x dell'allegato VIII alla parte seconda del d.lgs. 152/2006
      LB7 - AIA - oneri istruttori e la ragione sociale dell'impresa.

    Si avverte che al momento del rilascio dell'AIA la cifra calcolata, ove necessario, verrà rivista ai fini di un eventuale conguaglio alla luce dell'attività istruttoria effettivamente svolta.

  • Procedure di consegna delle Autorizzazioni Integrate Ambientali e dei provvedimenti di aggiornamento

    Nell'ottica di semplificare alcune procedure ed attività, si procederà alla consegna degli atti costituiti dalle Autorizzazioni Integrate Ambientali e relativi provvedimenti di modifica/aggiornamento tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), anziché tramite lo Sportello Ambiente dell'Ente come avviene attualmente.

    La trasmissione verrà effettuata via PEC con l'invio di una copia elettronica conforme all'originale in formato analogico dell'autorizzazione (con autenticazione in base al comma 3 dell'art. 23-ter del Codice dell'Amministrazione Digitale) previo versamento, da parte dell'Impresa, dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria assolti in modo virtuale.

    La procedura avverrà, pertanto, nel seguente modo:

    1. invio all'Impresa di una comunicazione per informare che l'autorizzazione è stata emanata e che è necessario procedere al versamento dell'imposta di bollo e dei diritti di segreteria (nella comunicazione verranno indicati gli importi ed i riferimenti necessari);
    2. trasmissione all'Ufficio Coordinamento AIA, da parte dell'Impresa, della ricevuta del suddetto versamento;
    3. trasmissione alla PEC dell'Impresa della copia conforme all'originale dell'atto emanato (contestualmente copia dell'atto verrà inoltrata anche agli altri soggetti interessati).

    Affinché le suddette procedure possano svolgersi con efficacia, si richiede la collaborazione delle Imprese nel verificare costantemente le caselle di PEC, comunicando tempestivamente eventuali interruzioni/malfunzionamenti nonché eventuali variazioni degli indirizzi di riferimento.