Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Carpooling: presentato a Leinì il progetto Co&Go

Presentato a Leinì il progetto Co&Go dedicato al carpooling

Fa parte del programma di cooperazione transfrontaliero tra Italia e Francia con il finanziamento di Interreg Alcotra

Promuovere una mobilità sostenibile nell'area transfrontaliera attraverso la condivisione di auto di proprietà, il car pooling, per poi integrarla con altre forme di mobilità. Un'iniziativa rivolta a residenti, lavoratori e turisti.
È l'obiettivo inserito nel programma di cooperazione transfrontaliero tra Italia e Francia, il progetto Co&Go, con il finanziamento Interreg Alcotra, di cui la Città metropolitana di Torino è ente capofila e il Comune di Leini è partner.
Proprio a Leinì l'amministrazione comunale ha organizzato una riunione di presentazione che si è svolta nella mattinata del 5 ottobre presso il Teatro Civico "Luciamo Pavarotti".

Il car pooling, inteso come uso condiviso di un'auto privata tra due o più persone che percorrono lo stesso tragitto,può rappresentare uno strumento efficace per una mobilità più sostenibile. Nell'ambito del progetto Co&Go è stata presentata a Leinì un'indagine sulle buone pratiche realizzate in Italia, Francia, Europa e oltreoceano.
Sono state condotte per verificare i fattori di successo e quelli di criticità per poter valutare quali azioni possono ritenersi replicabili nel territorio coperto dal progetto.
Per il nostro Paese sono state illustrate fra le altre le esperienze attuate dalla Provincia di Trento, dal Comune di Perugia e Correggio e Autostrade per l'Italia.

Dopo i saluti del Consigliere delegato ai Trasporti della Città metropolitana di Torino Dimitri De Vita e della sindaca di Leinì Gabriella Leone, i lavori hanno visto la partecipazione di sindaci e amministratori locali, tecnici e funzionari di Italia e Francia degli enti coinvolti nel progetto, compreso il sindaco di Collegno Francesco Casciano per la Zona Nord-Ovest.
Sono state illustrate le diverse esperienze portate avanti nei primi mesi di attuazione del progetto.

 

Buone pratiche

Italia

Francia e Belgio

Oltreoceano

 

(05 ottobre 2018)