Apprendimento cooperativo - Cooperative learning

Corso di formazione «Le ospiti invisibili»

Formatori: Federica Vivarelli, Paola Amasio, Silvia Pesce, Angelo Chiarle


Scheda sul Corso

Descrizione: il metodo R.U.L.E.R.

«La classe è un luogo emozionale. Gli studenti sperimentano spesso emozioni nei contesti di classe. Ad esempio, gli studenti possono essere eccitati durante lo studio, sperare nel successo, sentirsi orgogliosi dei loro risultati, essere sorpresi di scoprire una nuova soluzione, provare ansia per il fallimento degli esami, vergognarsi per i voti bassi o annoiarsi durante le lezioni. Inoltre, anche le emozioni sociali giocano un ruolo, come l’ammirazione, l’empatia, la rabbia, il disprezzo o l’invidia nei confronti di coetanei e insegnanti. Inoltre, gli studenti portano in classe emozioni che riguardano eventi esterni alla scuola, ma possono comunque avere una forte influenza sul loro apprendimento, come il tumulto emotivo prodotto dallo stress all’interno della famiglia. Tutte queste emozioni possono avere effetti importanti sull’apprendimento e sui risultati degli studenti. Le emozioni controllano l’attenzione degli studenti, influenzano la loro motivazione all’apprendimento, modificano la scelta delle strategie di apprendimento e influenzano la loro autoregolazione dell’apprendimento. Inoltre, le emozioni fanno parte dell’identità degli studenti e influenzano lo sviluppo della personalità, la salute psicologica e la salute fisica. Da un punto di vista educativo, le emozioni sono importanti a causa della loro influenza sull’apprendimento e sullo sviluppo, ma anche il benessere emotivo degli studenti dovrebbe essere considerato un obiettivo educativo di per sé importante» (Pekrun, 2014).

Emozioni e apprendimento è un argomento che negli ultimi tempi ha stimolato molte ricerche. Reuven Bar-On (2006) ha elaborato una scala apposita per misurare il Quoziente Emotivo (Q.E.) partendo dal presupposto che l’intelligenza socio-emotiva sia composta da «una o più delle seguenti componenti chiave:
(a) la capacità di riconoscere, comprendere ed esprimere emozioni e sentimenti;
(b)la capacità di capire come si sentono gli altri e di relazionarsi con loro;
(c) la capacità di gestire e controllare le emozioni;
(d) la capacità di gestire il cambiamento, adattarsi e risolvere problemi di natura personale e interpersonale; e
(f) la capacità di generare affetti positivi ed essere auto-motivati».

Il metodo R.U.L.E.R.

In oltre trent’anni di ricerca lo Yale Center for Emotional Intelligence (YCEI) della Yale University ha sviluppato il programma RULER con lo scopo di aiutare gli studenti, le famiglie e gli educatori a costruire l’intelligenza emotiva. RULER è un acronimo utilizzato per riassumere i diversi aspetti dell’intelligenza emotiva:
Riconoscere le emozioni in sé stessi e negli altri;
Comprendere le cause e le conseguenze delle emozioni;
Etichettare le emozioni in modo accurato;
Esprimere le emozioni in modo appropriato;
Regolare le emozioni in modo efficace.

La ricerca ha dimostrato molti vantaggi del programma RULER, tra cui:

  • miglioramento del rendimento scolastico degli studenti;
  • aumento dell’intelligenza emotiva e delle abilità sociali;
  • riduzione dell’ansia e della depressione;
  • miglioramento del clima scolastico;
  • riduzione dei comportamenti prepotenti tra studenti (bullismo);
  • miglioramento delle capacità di leadership e di attenzione degli studenti.

I benefici documentati per gli insegnanti sono rapporti migliori con gli studenti, meno burnout, migliori rapporti con i colleghi del Consiglio Docenti e un atteggiamento più propositivo nell’apprendimento.

Obiettivi del Corso

Le 4 àncore del metodo R.U.L.E.R.

Obiettivo primario del progetto di formazione è avviare un percorso di ricerca-azione monitorato sulle quattro àncore (fasi) previste dal programma RULER alla luce del framework dell'Apprendimento-Socio-Emotivo, nella prospettiva del nuovo insegnamento dell'Educazione civica introdotto dall'a.s. 2020/21:

  1. Àncora 1: la Carta, una visione sviluppata congiuntamente da studenti e insegnanti per sostenere come vogliono sentirsi nella loro classe;
  2. Àncora 2: il Misuratore dell’umore, un diagramma cartesiano tramite il quale studenti e insegnanti possono migliorare le proprie capacità di riconoscere, comprendere, etichettare, esprimere e regolare le emozioni.
  3. Àncora 3: il Meta-Momento, la pietra angolare della gestione delle emozioni. Il Meta-Momento è il tempo che intercorre tra quando si sente qualcosa e quando si fa qualcosa.
  4. Àncora 4: il Progetto, uno strumento per la risoluzione dei problemi. Comprende una serie di domande progettate per risolvere problemi carichi di emozioni che coinvolgono due o più persone.

Metodologie didattiche

La visione pedagogica e didattica che guida la presente proposta fa riferimento al Cooperative Learning, approccio che utilizza il coinvolgimento emotivo e cognitivo del gruppo come strumento di apprendimento. Con l’obiettivo di favorire la partecipazione attiva saranno utilizzate nella realizzazione dei diversi moduli formativi tecniche/ metodologie didattiche non formali quali:

  • interventi di animazione socio-culturale;
  • giochi di ruolo;
  • esercitazioni;
  • incontri con testimonianze dirette (la scrittrice Gaia Rayneri, una web influencer);
  • analisi di casi e brain-storming.

A seguito dell’emergenza sanitaria da COVID-19 i formatori hanno dapprima sperimentato e poi implementato modalità di erogazione della formazione a distanza, che si sono rivelate efficaci e hanno consentito di utilizzare una pluralità di strumenti:

  • slides multimediali audio/video;
  • bibliografia normativa di riferimento;
  • condivisione di case history;
  • dispense e documenti consultabili e stampabili.

Per l’evento finale l’avvio di un word cafè condiviso tra gruppo classe/docenti/famiglie. Per i moduli di videoediting verrà messa a disposizione una biblioteca multimediale (audio/immagini) a utilizzo esclusivo della classe.

Articolazione del percorso

Il Corso di formazione si articolerà in 7 incontri di due ore ciascuno, per un totale di 14 ore complessive. Sull’attestato potranno anche essere riconosciute anche le ore di progettazione necessarie per implementare il metodo RULER nelle classi, e le ore eventualmente impiegate per accompagnare gli studenti durante il laboratorio di videomaking. Tali ore aggiuntive dovranno essere documentate sulla bacheca digitale che verrà messa a disposizione dei docenti partecipanti.

  • A. Modulo formativo iniziale a distanza
    4 incontri di due ore
    • mercoledì 19 ottobre 2022, ore 17-19
    • mercoledì 26 ottobre 2022, ore 17-19
    • mercoledì 2 novembre 2022, ore 17-19
    • mercoledì 9 novembre 2022, ore 17-19

Argomenti del modulo formativo iniziale:
• Introduzione al metodo RULER
• Conoscere le emozioni primarie
• L'intelligenza emotiva
• Fondamenti di storytelling emozionale
• Fondamenti di videomaking
• Trasformare la classe in un ecosistema socio-emotivo sano per docenti e studenti
• La progettazione didattica secondo il framework dell'apprendimento socio-emotivo

  • B. Incontri di accompagnamento e monitoraggio online
    • mercoledì 15 febbraio 2023, ore 17-19
    • mercoledì 19 aprile 2023, ore 17-19
  • C. Incontro finale di presentazione dei video realizzati dagli studenti
    • mercoledì 31 maggio 2023, ore 10-12

Videoregistrazioni e materiali

1° incontro - mercoledì 19 ottobre 2022

Incontro Videoregistrazione
Durata: 1:54:46

2° incontro - mercoledì 26 ottobre 2022

Incontro Videoregistrazione
Durata: 1:56:26

3° incontro - mercoledì 2 novembre 2022

Incontro Videoregistrazione
Durata: 1:23:52

4° incontro - mercoledì 9 novembre 2022

Incontro Videoregistrazione
Durata: 1:58:38