Sportello sul sovraindebitamento della Città metropolitana di Torino

La Città metropolitana di Torino ed il Comune di Villastellone hanno sottoscritto una convenzione per creare, presso la sede della Città metropolitana, lo Sportello contro il sovraindebitamento.

Con tale Sportello, in prima battuta gestito con cadenza settimanale e su appuntamento dall'Organismo di Composizione della Crisi del Comune di Villastellone "La Rinascita degli Onesti", si intende fornire alla cittadinanza un luogo accogliente e riservato dove poter illustrare la propria situazione e comprendere quali sono gli strumenti che la Legge n. 3/2012 mette a disposizione per affrontare le gravi situazioni di crisi finanziaria, anche nell'ottica di ridurre il contenzioso giudiziario.

La Legge n. 3/2012, infatti, disciplina l'istituto della composizione della crisi da sovraindebitamento, quale strumento pensato appositamente per i soggetti esclusi dall'ambito di applicazione degli istituti disciplinati dalla legge fallimentare: si tratta cioè dei consumatori, delle piccole e medie imprese, dei commercianti, degli artigiani, dei professionisti, degli imprenditori agricoli e degli enti privati non commerciali.

Lo Sportello fornisce massima attenzione alla Persona, anche quando accoglie il suo Amministratore di sostegno o il suo Tutore, in un'ottica che superi l'approccio burocratico e favorisca, ove possibile, la piena comprensione degli strumenti illustrati, promuovendo la responsabile partecipazione alle procedure previste dalla Legge e orientando l'utenza anche rispetto percorsi di assistenza psicologica e di aiuto da parte dei servizi territoriali.

La Città metropolitana grazie a questo servizio attuerà, nell'ambito del Nuovo Welfare metropolitano, i propri compiti attraverso:

  1. la conferma della propria peculiare vocazione di Ente di area vasta, consolidando reti di collaborazione con organizzazioni pubbliche (Autorità giudiziaria ordinaria e minorile, servizi socio-assistenziali e sanitari, Università, ordini professionali, etc.) e del privato sociale, e modellizzando un Sistema diffuso della Pubblica tutela che permetta il dialogo fattivo tra i vari attori coinvolti;
  2. l'approfondimento della conoscenza del fenomeno del sovraindebitamento sul territorio della città metropolitana;
  3. la promozione, in una logica di prevenzione, di azioni finalizzate ad attuare in ultima battuta lo sviluppo sociale di tutta la popolazione interessata, attraverso la corretta conoscenza dei diritti e la piena fruibilità dei servizi utili alla risoluzione della crisi.

 

La Città metropolitana di Torino - Direzione Comunicazione, Rapporti con i cittadini e i territori - ha realizzato uno spot in due versioni per informare i cittadini dello Sportello sul sovraindebitamento.
Cliccando qui si visualizza la versione da 50"
Cliccando qui si visualizza la versione da 30"
 

Per ulteriori informazioni e per un elenco completo degli O.C.C. sul territorio, si invitano i cittadini residenti nel territorio di competenza del Tribunale di Torino a visitare la pagina dedicata sul sito del Tribunale.

I cittadini che risiedono nel territorio di competenza del Tribunale di Ivrea potranno trovare informazioni analoghe sulla pagina della Cancelleria Volontaria Giurisdizione.

 

Ufficio Welfare – Pubblica tutela e rapporti con l'Autorità giudiziaria
Sportello sul sovraindebitamento della Città metropolitana di Torino

Responsabile: Diego Lopomo

sede: Torino - corso Inghilterra n. 7 - piano 2° – stanza 16
SOLO SU APPUNTAMENTO ogni giovedì dalle 9 alle 13

INVIANDO PRIORITARIAMENTE UNA MAIL A: sovraindebitamento@cittametropolitana.torino.it

oppure telefonando allo: 011 861.6029