Rete Dafne

logoDafne
Il progetto Rete Dafne a sostegno delle vittime di reato nasce nel 2008 su impulso della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino. Nel novembre 2015, quale naturale prosecuzione ed implementazione dello stesso, viene costituita l'Associazione Rete Dafne ONLUS i cui soci fondatori sono gli stessi partner storici del progetto:

  • Città Metropolitana di Torino (ex Provincia di Torino)
  • Città di Torino
  • A.S.L. TO2
  • Associazione Gruppo Abele
  • Associazione Ghenos
  • Compagnia di San Paolo

L'Associazione, escluso ogni fine di lucro, persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale ed ha per scopo la promozione e la tutela dei diritti, l'informazione ed il supporto delle vittime di reato, indipendentemente dalla tipologia del reato subito e dal genere, età, nazionalità, razza, religione, condizione socio-economica e sanitaria, in coerenza con quanto disposto dalla Direttiva 2012/29/UE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 25 ottobre 2012 che istituisce "norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato".
Attraverso la collaborazione con l'autorità giudiziaria, le forze dell'ordine, il sistema dei servizi sociali e sanitari, Rete Dafne Onlus persegue la finalità di sostenere la persona vittima di reato ed i suoi familiari offrendo una rete di presidi ed iniziative che garantiscono un supporto emozionale e psicologico, informativo, di orientamento ed accompagnamento ai servizi, nell'ottica di favorire la risposta alla domanda di giustizia che viene posta. Promuove una cultura di attenzione alla vittima di reato e di prevenzione della vittimizzazione secondaria e si muove in un'ottica di giustizia riparativa quale strumento per la ricomposizione del patto di cittadinanza infranto con il reato.
Dal 2008 ad oggi sono state sostenute ed accolte più di 1400 persone vittime di reati, denunciati o esposti alle Forze dell'Ordine, in favore delle quali vengono offerti:

Sito Rete Dafne