Pianificazione territoriale

Variante "Seveso" al PTC

La Variante al Piano territoriale di coordinamento della Provincia di Torino di adeguamento al d.m. 9 MAGGIO 2001 "Requisiti minimi in materia di pianificazione urbanistica e territoriale per le zone interessate da stabilimenti a rischio di incidente rilevante" (adottata con DCP n. 198-332467 del 22/05/2007), di seguito denominata Variante "Seveso" al PTC, è stata approvata con deliberazione del Consiglio Regionale del Piemonte n. 23-4501 del 12 ottobre 2010 e pubblicata sul B.U.R. n. 43 del 28/10/2010.

La Variante "Seveso" al PTC è finalizzata a garantire un maggior livello di sicurezza per l´ambiente e per la popolazione nei confronti del rischio industriale, e si rivolge ai gestori degli stabilimenti "Seveso" e ai comuni soggetti all´obbligo di predisposizione o di aggiornamento dell´Elaborato RIR ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 9 maggio 2001, o comunque all´obbligo di adeguamento ai disposti della Variante stessa, nei seguenti casi:

  • Comuni sul cui territorio è previsto l´insediamento di nuovi stabilimenti "Seveso", ovvero di stabilimenti che vengono a ricadere nell´ambito di applicazione degli artt. 6 o 8 del d.lgs. 334/99 smi successivamente alla data di adozione della presente Variante;
  • Comuni sul cui territorio sono presenti stabilimenti "Seveso" per i quali sono previste modifiche con aggravio del preesistente livello di rischio, di cui all´art. 10, comma 1, del d.lgs. 17/08/99, n. 334;
  • Comuni sul cui territorio sono presenti stabilimenti "Seveso" esistenti, ovvero già classificati a pericolo di incidente rilevante ex artt. 6 o 8 del d.lgs. 334/99 smi alla data di adozione della presente Variante;
  • Comuni sui quali ricadono gli effetti diretti (aree di danno) di uno o più stabilimenti "Seveso", ubicati nei comuni contermini;
  • Comuni sui quali ricadono gli effetti indiretti (aree di esclusione e aree di osservazione) di uno o più stabilimenti "Seveso", ubicati nei comuni contermini;
  • Comuni sul cui territorio sono presenti o previste attività definite dal d.lgs. 334/99 smi (c.d. "sottosoglia"), determinate secondo i criteri ex art. 19 della presente Variante;
  • Comuni sul cui territorio sono previsti nuovi insediamenti o infrastrutture attorno agli stabilimenti "Seveso" esistenti (ad es. vie di comunicazione, luoghi frequentati dal pubblico, zone residenziali), qualora la previsione possa aggravare il rischio o le conseguenze di un incidente rilevante.


La Variante "Seveso" al PTC è costituita dai seguenti elaborati:


NOTE ESPLICATIVE N.2, N.4, N.5 e N.6

PRINCIPALI ADEMPIMENTI DA PARTE DEI COMUNI

Materiali e link utili
Seminario dell´11 aprile 2011


Per informazioni:
Area territorio, trasporti, protezione civile
Segreteria:
tel. 011 861.6235 - 6085
@mail: ufficio_di_piano@cittametropolitana.torino.it
Area sviluppo sostenibile e pianificazione ambientale
Tel: 011.861.6797 - 6864
@mail: francesco.nannetti@cittametropolitana.torino.it, sergio.prato@cittametropolitana.torino.it