Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Come e dove si vota

Il Consiglio metropolitano è organo elettivo di secondo grado, composto e presieduto dal Sindaco metropolitano e da 18 consiglieri. Sono titolari dell'elettorato attivo e passivo i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica dei Comuni ricompresi nel territorio della Città metropolitana di Torino. Dura in carica 5 anni. In caso di rinnovo del comune capoluogo, il Sindaco metropolitano indice entro sessanta giorni dalla proclamazione, nuove elezioni. Sono eleggibili a Consigliere metropolitano i Sindaci e i Consiglieri comunali in carica. La cessazione dalla carica comunale comporta la decadenza da Consigliere metropolitano.

I componenti del Consiglio sono eletti, secondo le modalità stabilite dalla legge, con voto diretto, libero e segreto attribuito a liste concorrenti di candidati in un unico collegio elettorale corrispondente al territorio della Città Metropolitana, composto da un seggio centrale e da 10 sezioni distaccate. Non possono far parte del corpo elettorale gli ex amministratori elettivi dei comuni, cioè i Sindaci e i Consiglieri comunali, nei casi in cui il Comune risulti per qualsiasi motivo commissariato, né gli organi non elettivi (commissari o componenti di commissioni straordinarie) nominati per la provvisoria amministrazione del Comune.

Sulla base delle attestazioni pervenute dai Segretari Comunali, nei giorni compresi tra il 15 e il 17 novembre 2021, relative all'elenco e alle generalità complete (nome, cognome, luogo e data di nascita) del Sindaco e di ciascun Consigliere comunale in carica alla data del 14 novembre 2021, l'Ufficio Elettorale della Città Metropolitana di Torino forma la lista del seggio centrale e le liste sezionali degli aventi diritto al voto, che vengono pubblicate sul sito istituzionale della Città Metropolitana di Torino, entro il 19 novembre 2021, ai fini del corretto calcolo del numero minimo di sottoscrizioni a corredo della presentazione dei candidati a Consigliere metropolitano.

Il corpo elettorale deve formare oggetto di una lista distinta per ciascuna sezione elettorale, con l'indicazione delle generalità di ogni elettore.

I Comuni della Città Metropolitana vengono ordinati per fascia demografica e, nell'ambito della rispettiva fascia demografica, in ordine alfabetico.

Le liste sezionali contengono i nominativi in ordine alfabetico degli elettori appartenenti ai Comuni assegnati a ciascuna sezione, anteponendo il nominativo del Sindaco ai nominativi dei Consiglieri.

Nel caso in cui si verifichino cambiamenti nel corpo elettorale, che intervengano tra il 18 novembre ed il giorno prima della votazione, il Segretario Comunale del Comune interessato ne deve dare immediatamente comunicazione all'Ufficio Elettorale, che provvede a fare apposite annotazioni sulla lista sezionale.

Qualora tuttavia non sia stata data comunicazione della surroga all'Ufficio Elettorale, è consentito al nuovo Consigliere di esercitare il diritto di voto, purché si presenti al Presidente del seggio elettorale di appartenenza munito di certificazione rilasciata dal Sindaco o dal Segretario Comunale del Comune di appartenenza, che certifichi la surroga e l'entrata in carica del Consigliere surrogante. Di tale operazione sarà dato atto nel relativo verbale di seggio.

In ogni caso è consentito ad un Consigliere di esercitare il voto anche se non inserito, per qualsiasi causa, nella lista sezionale previa certificazione rilasciata dal Sindaco o dal Segretario Comunale del Comune di appartenenza che attesti la qualità di Consigliere al momento di espressione del voto.


Attivazione seggio volante a domicilio per consiglieri e sindaci

In vista del voto per eleggere domenica 19 dicembre il nuovo Consiglio metropolitano, l'Ufficio elettorale centrale della Città metropolitana di Torino sta predisponendo l'attivazione di un seggio volante esclusivamente adibito agli amministratori locali - sindaci e consiglieri del 312 Comuni del territorio -  che richiedono il diritto di voto a domicilio, ai sensi del decreto Legge n. 117/2021, e che si trovano tassativamente in una delle tre seguenti condizioni certificate:

  • trattamento domiciliare: soggetti positivi sintomatici in trattamento per infezione da SARSCoV-2;
  • quarantena: contatti stretti ovvero persone esposte a SARS-CoV-2 ma asintomatiche e senza conferma di positivit√† per il patogeno virale, nonch√© soggetti provenienti da aree a rischio per i quali le vigenti disposizioni prevedono l'obbligo di quarantena;
  • isolamento fiduciario: persone sintomatiche per le quali non vi √® accertamento di positivit√† al SARS-CoV-2 oppure persone positive al SARS-CoV-2 che non necessitano di alcun trattamento [c.d. contagiati asintomatici o paucisintomatici].

Le richieste per usufruire del cosiddetto seggio volante vanno inviate all'email
servizi.istituzionali@cittametropolitana.torino.it


Ultimo aggiornamento: 15 dicembre 2021