Biblioteca Storica

FONDO AVOGADRO DI COLLOBIANO-NAZARI DI NOVARA

L'ampia famiglia Avogadro, suddivisa in numerosi filoni indipendenti, è presente fra gli archivi nella Biblioteca sin dagli anni '60 del Novecento.
Questo Fondo è formato dalle carte di famiglia degli Avogadro di Novara, infeudati di Lessolo e Collobiano, e, in piccola parte, della linea cugina degli Avogadro di Casalgiate. La presenza, assieme all'archivio Avogadro, di una sezione di carte provenienti dall'archivio Nazari di Novara è dovuta al matrimonio di Giuseppe Avogadro (n. 1739) con Paola Nazari De Carli.
Qui trovano posto la notevole serie di lettere dal carcere politico di Vigevano del Marchese Luigi Nazari De Carli (1799 – 1800) ed altri documenti interessanti per la ricostruzione della biografia di questo originale personaggio.

Nell'insieme l'archivio risulta essere una fonte fondamentale per la ricostruzione analitica di ampi brani di storia, sia cittadina sia rurale, di Vercelli e del contado vercellese, per quattro secoli. Ai due nuclei principali sono aggregate alcune limitate raccolte di documenti non direttamente collegate alle due famiglie principali.
Una parte di esse apparteneva all'archivio Nazari con la dicitura "Carte estranee", il resto è di provenienza non identificabile, per mancanza di dati inventariali e solo in alcuni casi presenta una coerenza territoriale con il Novarese e il Vercellese, ambito dei due archivi maggiori.

 

Ultimo aggiornamento: 15 luglio 2020