Istruzione

Programmazione dell'offerta formativa e dimensionamento della rete scolastica

Le competenze della Città metropolitana in materia di istruzione sono statuite dall'art. 139 del D.lgs. 112/1998, dall'art. 19 del D.lgs. 267/2000 (T.U.E.L.), dall'art. 30 della L.R. 28/2007 e dall'art. 1, comma 85, della L. 56/2014 (cd. legge Delrio).

In particolare le attività di programmazione della Città metropolitana comprendono:

  • il dimensionamento della rete scolastica sul territorio metropolitano (Autonomie del primo e del secondo ciclo e C.P.I.A.);
  • l'istruttoria per l'autorizzazione in deroga dei punti di erogazione del servizio (p.e.s.) sottodimensionati nei Comuni montani e marginali individuati dalla D.G.R. 1-10104 del 21 novembre 2008;
  • la programmazione dell’offerta formativa degli Istituti di istruzione secondaria di secondo grado statali (indirizzi, articolazioni, opzioni);
  • la collaborazione, mediante protocolli d'intesa, conferenze di servizi, procedimenti condivisi, etc., con Regione Piemonte, Comuni, Autonomie scolastiche, Ufficio Scolastico Territoriale di Torino, Ufficio Scolastico Regionale, C.C.I.A.A., Agenzia della Mobilità piemontese, Organizzazioni sindacali, Associazioni del settore e stakeholders privati per il perseguimento degli scopi istituzionali sulle tematiche dell'istruzione e dell'educazione.


Dimensionamento rete scolastica e programmazione offerta formativa anno scolastico 2022/23