Fauna e flora

Opzione caccia

Classificazione Tutela della fauna e della flora
Identificazione
  • Area: Attività Produttive
  • Servizio: Tutela della Fauna e della Flora
  • Ufficio: Gestione Amministrativa
Funzionario responsabile

Andreina RAFFERO Tel. 0118616935

Responsabile aggiornamento

Andreina RAFFERO

Data ultimo aggiornamento

Febbraio 2015

Modalità L’opzione sulla forma di caccia prescelta in via esclusiva, è disciplinata dall’articolo 12, comma 5 della legge 157/1992; tale norma non contempla nessuna durata della stessa, né indica eventuali modifiche da apportare alla stessa.
Dopo aver conseguito l’abilitazione venatoria e prima della presentazione della
richiesta di ammissione ad un ATC o CA, il cacciatore deve effettuare, presso la Provincia di residenza, l’opzione sulla forma esclusiva di caccia che intende praticare, tra quelle indicate nel sopraccitato articolo.
L’opzione può essere modificata previa comunicazione, da parte del cacciatore, alla Provincia di residenza, entro la data del 31 gennaio di ciascun anno con validità a far data dall’inizio della stagione venatoria successiva.
L’opzione non può essere modificata nel corso della stagione venatoria se non per i
seguenti motivi:
  • gravi ragioni di salute, comprovate da certificato rilasciato da medico legale;
  • trasferimento della residenza del cacciatore da comune compreso nella zona faunistica di pianura a comune incluso nella zona faunistica delle Alpi, fatto salvo il possesso della relativa abilitazione, o viceversa.
Informazioni utili  -
Requisiti del richiedente  -
Documentazione da presentare

L'interessato deve far pervenire la comunicazione sulla forma di caccia prescelta, redatta su apposito modello, presso il competente ufficio del Servizio Tutela della Fauna e della Flora - Corso Inghilterra 7 - 10138 Torino
fax 011.8614257 - email: infofauna@cittametropolitana.torino.it

Contribuzione a carico del cittadino
Normativa
Modelli allegati