Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Approvate dal consiglio metropolitano modifiche al regolamento oli minerali

Tali modifiche sono mirate a realizzare alcuni adeguamenti normativi, in particolare:

  • alla legge di Bilancio 2020, che ha introdotto nuove disposizioni volte a chiarire la disciplina della procedura delle autorizzazioni rilasciate ai depositi di prodotti energetici, al fine di contrastare i gravi fenomeni evasivi che investono l’IVA e l’accisa sui prodotti energetici, e relativa nota dell’Agenzia delle Dogane e dei monopoli
  • alla legge 7 agosto 1990, n. 241, con particolare riferimento alla SCIA e alla novellata disciplina del silenzio-assenso;
  • nuova ripartizione delle competenze a seguito del subentro della Citt√† metropolitana di Torino alla Provincia di Torino, per effetto della legge 7 aprile 2014, n.56.

 Altre modifiche al regolamento riguardano:

  • aggiornare la disciplina delle sospensioni e delle richieste di integrazioni dei procedimenti,eliminando dubbi interpretativi derivati dall’esperienza operativa;
  • proporre un’ulteriore semplificazione del procedimento relativo alle modifiche non sostanziali oggetto di comunicazione;
  • disciplinare la possibilit√† d’individuare casistiche nelle quali la (piccola) dimensione ecaratteristica dei serbatoi o dei locali di stoccaggio consentono la semplificazione della documentazione tecnica periodica prevista, per quanto concerne le prove o dichiarazioni di tenuta;
  • disciplinare alcuni casi in cui richiedere la trasmissione della verifica di assoggettabilit√† alla direttiva Seveso o alla fattispecie individuata dall’articolo 19 della Variante “Seveso” al PTC;
  • aggiornare, alla luce del quadro normativo e di considerazioni procedimentali, i casi relativi alla connessione con altri procedimenti, di competenza dell’Ente ovvero di altri organi;
  • confermare la disciplina del silenzio assenso per tutti i casi di modifiche sostanziali, fatta eccezione per le dismissioni complete dei depositi e per le modifiche sostanziali in aumento dei depositi di categoria A, gi√† in precedenza oggetto di autorizzazione espressa;
  • l’istituzione dell’autorizzazione espressa per i casi di nuova installazione di depositi di categoria B.

Delibera (pdf 564 KB)

 


(30 agosto 2021)