Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Salone del Libro

Conclusa la 32ª edizione - già definita quella dei record - con oltre 150mila presenze in crescita rispetto allo scorso anno, il salone internazionale del Libro di Torino guarda già al futuro ed aspetta tutti dal 14 al 18 maggio 2020.

La Città metropolitana, insieme alla Città di Torino, era presente alla XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro con un unico stand istituzionale che ha ospitato un ricco programma di appuntamenti collegati a "Il gioco del mondo" tema di quest'anno.
Lo spazio istituzionale, al padiglione 1, era costituito da una sala con circa 50 posti a sedere, che si presentava con una veste grafica totalmente rinnovata ispirata a Leonardo Da Vinci.
La Città metropolitana ha proposto cinque momenti di incontro con un unico fil rouge: la valorizzazione del patrimonio e delle realtà territoriali.

Gli incontri: 

  • giovedì 9 maggio ore 14, Il rapporto uomo natura è possibile? Gestione parchi e tutela della biodiversità;
  • venerdì 10 maggio ore 11, Il circuito delle biblioteche storiche e specializzate. I processi di digitalizzazione;
  • venerdì 10 maggio ore 16, European Master Games. Un'occasione per promuovere il territorio;
  • sabato 11 maggio ore 16, Il Francoprovenzale, lingua storica delle montagne del Piemonte. Tutela delle lingue madri;
  • lunedì 13 maggio ore 11, Le strade in quota. Strade militari e strade di montagna. Patrimonio da curare e valorizzare.

Il Salone del Libro 2019

"Festa mobile", dal titolo del testo di memorie scritto da Ernest Hemingway sui suoi soggiorni parigini, è la promessa degli organizzatori della trentaduesima edizione.
La città ospite d'onore di quest'anno è Sharjah, situata negli Emirati Arabi, nominata dall'Unesco Capitale mondiale del libro 2019.
Un ricco programma con tanti incontri e molti protagonisti nei quattro giorni della manifestazione: la serata pre-inaugurale, che avrà luogo al teatro Grande Valdocco, sarà dedicata a Leonardo Sciascia e al suo pensiero; lo spagnolo sarà la lingua ospite; saranno presenti i finalisti del Premio Strega europeo e, in occasione dei 100 anni dalla nascita di Primo Levi, il ricordo della grandezza dell'uomo e delle sue opere; diversi spazi saranno dedicati all'Europa, con ospiti illustri che racconteranno, a vario titolo, il vecchio continente; molti gli scrittori provenienti da tutto il mondo; tra gli stand si parlerà anche di arte, informazione, con l'intervento dei direttori dei principali quotidiani nazionali, di immigrazione, musica e cinema.
Continuità anche nell'impegno del Salone sul fronte della pedagogia, della formazione, dell'impegno nei confronti delle nuove generazioni.
Il tutto in sessantatremila metri quadri di superficie che saranno interamente occupati da libri, editori presenti in tutti i padiglioni, con quaranta sale adibite agli incontri, da 40 a 70 posti; diciotto bar e tre ristoranti a disposizione dei visitatori oltre ad uno spazio dedicato al food dove verrà distribuito cibo di alta qualità.


Salone internazionale del Libro
Torino, padiglioni 1, 2, 3 e Oval di Lingotto Fiere
Dal 9 al 13 maggio 2019

 

(14 maggio 2019)