Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

"Organalia" esce dai confini piemontesi. Tre itinerari per onorare la Sindone, celebrare l'Expo 2015 e valorizzare il Canavese

Presentata ufficialmente a Palazzo Cisterna l’edizione 2015 della rassegna musicale “Organalia”, che, dal 24 aprile al 25 luglio, proporrà ventotto concerti in Piemonte, Lombardia e Savoia, suddivisi in tre grandi itinerari:

Calendario concerti itinerario Expo (pdf 883 KB)


La rassegna Organalia Expo Milano 2015 prenderà il via sabato 25 aprile dalla chiesa parrocchiale di San Massimo a Torino, dove Roberto Cognazzo inaugurerà il restauro dell’organo costruito da Carlo Vegezzi Bossi nel 1884.

A conclusione di un itinerario che toccherà tutte le province piemontesi, l’ultimo concerto si terrà a Milano sabato 20 giugno nella chiesa di Sant’Angelo, dove il Coro Maghini e l’organista Luca Benedicti eseguiranno composizioni di Felix Mendelssohn-Bartoldy.
Venerdì 1 maggio ad Alessandria, inizieranno gli appuntamenti dedicati al compositore di origine canavesana (nativo di Settimo Vittone) ma naturalizzato americano Pietro Alessandro Yon (1886-1943), con l’esecuzione del Concerto Gregoriano, nella versione per organo e pianoforte a cura della pianista torinese Angiola Rocca e dell’organista casalese Massimo Gabba. Sarà utilizzato l’organo costruito da Mascioni nel 2010, collocato nella chiesa parrocchiale di san Giovanni evangelista.
Nella Basilica pontificia del Colle Don Bosco venerdì 8 maggio l’organista Corrado Cavalli proporrà un’antologia di brani scritti dai sacerdoti musicisti salesiani Nicola Vitone, Giovanni Pagella e Alessandro De Bonis.
Nella chiesa parrocchiale del Sacro Cuore a Cuneo venerdì 15 maggio Giulio Mercati svilupperà un programma intitolato “Brahms contra Wagner“, suonando l’organo Vegezzi Bossi del 1897.
Venerdì 22 maggio nella chiesa Confraternitale di San Bernardino a Vercelli il duo formato dall’organista Marco Ruggeri e dalla violinista Lina Uinskyte proporrà un’antologia di autori italiani del periodo tra Ottocento e Novecento.
Venerdì 29 maggio nella Basilica di San Gaudenzio a Novara Diego Cannizzaro svilupperà il repertorio organistico che Pietro Alessandro Yon compose per la comunità sicilianadi New York.
A Vigliano Biellese venerdì 5 giugno il duo formato dal sassofonista Pietro Tagliaferri e dall’organista Stefano Pellini eseguirà musiche di Johann Sebastian Bach, appositamente trascritte per l’occasione.
Venerdì 12 giugno nella Basilica di San Vittore a Verbania Intra alla consolle dell’organo Mascioni del 1932 siederà Alessandro Bianchi per concludere l’antologia di musica organistica di Pietro Alessandro Yon.

Calendario concerti itinerario Cammino Sindone (pdf 972 KB)


Il percorso musicale dedicato alla Sindone avrà inizio il 24 aprile nella chiesa del Santo Volto a Torino, con un concerto per coro e organo dedicato a Lorenzo Perosi, di cui saranno protagonisti i cori del Teatro Regio di Torino, accompagnati all’organo da Marco Limone.
Dopo un ampio itinerario a Torino e in Valsusa, l’ottavo e ultimo concerto si terrà sabato 13 giugno a Chambery. Nella Sainte Chapelle, luogo simbolico ove fu custodita la Sindone, l’organista Gianluca Cagnani eseguirà pagine di musica barocca, tra cui spiccano alcune composizioni di Johann Sebastian Bach.
Il secondo appuntamento si terrà nella Basilica di Maria Ausiliatrice a Torino sabato 2 maggio: l’organista Corrado Cavalli eseguirà un programma interamente dedicato a compositori sacerdoti salesiani.
ll terzo concerto avrà luogo sabato 9 maggio nella Chiesa del Santo Sudario e avrà come argomento musicale la Passione di Gesù, interpretata da autori contemporanei che hanno scritto i loro brani appositamente per questa occasione. L’organista sarà Stefano Marino mentre il coro femminile La Bottega Musicale verrà diretto da Dario Ribechi.
La quarta tappa dell’itinerario sarà sabato 16 maggio nella chiesa parrocchiale di Almese: Andrea Macinanti commemorerà Marco Enrico Bossi nel 90° anniversario della morte, con la partecipazione del coro Mater Ecclesiae diretto da Silvano Bertolo.
Sabato 23 maggio la quinta sosta del cammino sulla Via Francigena permetterà al pubblico di ascoltare l’organo Concone collocato nella chiesa parrocchiale di Bussoleno. Alla consolle siederà Christian Tarabbia, che interpreterà un programma interamente barocco.
Sabato 30 maggio il sesto appuntamento toccherà la Cattedrale di Susa: l’organista Daniele Dori eseguirà composizioni di autori del XX e XXI secolo, quali Young, Miserachs, Bartolucci, Bedard e Peeters.
Il concerto di sabato 6 giugno sarà all’Abbazia di Novalesa e ne saranno protagonisti l’Ensemble Euridice e l’organista Andrea Chezzi, che interpreteranno brani corali e per organo di autori baltici.

Calendario concerti itinerario Ivrea e Canavese (pdf 896 KB)


Il percorso dedicato al Canavese partirà da Chivasso venerdì 19 giugno, con un concerto dedicato alla Beata Vergine Maria, che si terrà nel Duomo Collegiata di Santa Maria Assunta. Ne saranno protagonisti il soprano Alice Enrici e l’organista Gianfranco Luca.
La conclusione del percorso musicale sarà ad Ivrea, con due concerti. Il primo sarà eseguito da Guido Donati nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo venerdì 24 luglio alle 21 con un programma interamente britannico. La sera di sabato 25 luglio alle 21 nella Cattedrale di Santa Maria Assunta l’Ensemble Euridice eseguirà il Vespro per la Natività di Maria Vergine di Tarquinio Merula.
Venerdì 26 giugno alle 21 a Tonengo di Mazzé l’organista Dino Barni e lo Xavier Brass Ensemble (quintetto di ottoni formato da strumentisti dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai) presenteranno un programma di trascrizioni per organo e ottoni.
Sabato 27 giugno a Montanaro, in occasione del 250° anniversario della costruzione della chiesa parrocchiale, alla consolle di un organo Bruna-Vegezzi Bossi siederà l’organista francese Michel Colin, con un programma dedicato ai compositori francesi della prima metà del XIX secolo, tra cui Boély, Batiste e Lefébure-Wély.
A Cuorgné nella Collegiata di San Dalmazzo venerdì 3 luglio alle 21 sarà possibile ascoltare Paolo Bottini, organista della Cattedrale di Cremona, che proporrà opere di Claude Debussy trascritte per organo dallo stesso Bottini.
Rivarolo Canavese ospiterà nella chiesa di San Giacomo sabato 4 luglio alle 21 l’organista parigina Sophie Veronique Cauchefer Choplin, con un programma dedicato a Bach e a compositori francesi, tra cui Franck e Widor, vissuti nel XIX e XX secolo.
Ad Azeglio venerdì 10 luglio alle 21 nella chiesa parrocchiale suonerà l’organista lombardo Marco Cadario, con un programma incentrato su autori italiani della prima metà del XIX secolo.
Sabato 11 luglio alle 21 nella chiesa parrocchiale di Chiaverano l’organista Renato Negri eseguirà composizione di organisti della corte del Re Sole Luigi XIV.
Venerdì 17 luglio a Feletto sull’organo costruito dai Fratelli Serassi nel 1825 Luca Scandali proporrà un programma risorgimentale, comprendente brani di Pietro Morandi, Cimarosa, Niccolò Moretti e padre Davide da Bergamo.
Sabato 18 luglio alle 21 nella chiesa parrocchiale di Caluso alla consolle dell’organo costruito dai Fratelli Serassi nel 1821 siederanno le organiste marchigiane Giovanna Franzoni e Elena Gentiletti Drago, con un programma dedicato a Giovanni Morandi.

Organalia rappresenta un modello di intervento particolarmente significativo perché è in grado di interagire con le comunità locali attraverso le proposte concertistiche nelle chiese, con la diffusione della cultura organistica e, nei castelli e palazzi, con gli appuntamenti strumentali. In entrambe le situazioni si valorizzano i beni culturali esistenti, testimonianze di fede e di storia del nostro territorio.


(06 luglio 2015)