Formazione

Informazioni adulti

Sei un adulto in cerca di opportunità di formazione e istruzione?

Scegliere con attenzione il proprio percorso di formazione è uno strumento importante per ampliare le proprie competenze, facilitare l'inserimento e la permanenza nel mondo del lavoro.

Ecco una sintesi delle diverse opportunità formative presenti sul territorio: sono diversificate in base alla condizione lavorativa, al titolo di studio, alla certificazione rilasciata al termine del percorso.

 

Informazioni generali sui corsi di formazione professionale:
Quali titoli rilasciano i corsi di formazione professionale?
Tutti i corsi sono realizzati da Agenzie Formative accreditate dalla Regione Piemonte e rilasciano un’attestazione finale che può essere:
  • Attestato di Validazione delle competenze
  • Certificati di Idoneità e Abilitazione
  • Certificati di Qualifica, di Specializzazione e di Diploma professionale
  • Attestati senza valore giuridico

Non hanno alcuna validità giuridica, ma certificano il possesso di competenze professionali utilizzabili sul lavoro o per il proseguimento della formazione.

Validazione delle competenze: Valorizza le competenze acquisite attraverso ogni apprendimento, anche quello che si svolge al di fuori dei luoghi tradizionalmente deputati a questo (scuola e università). L'attestato può essere rilasciato esclusivamente dagli Enti Titolati che abbiano al loro interno una figura specifica a presidio del processo, l'Esperto in Tecniche di Certificazione (ETC) e che siano inseriti in un elenco regionale periodicamente aggiornato. Per maggiori informazioni puoi visitare la pagina Sistema di certificazione delle competenze sul sito della Regione Piemonte.

  • Attestati con valore giuridico

Hanno valore e spendibilità stabilita da leggi e atti amministrativi. Solo gli attestati a rilievo giuridico riportano in calce la previsione normativa ai sensi e per gli effetti della quale l'attestato è stato rilasciato. Salvo diversa indicazione normativa, gli attestati a rilievo giuridico, sono rilasciati dall'autorità pubblica competente a seguito del superamento di un esame che si svolge alla presenza di una commissione esterna nominata dall'Amministrazione pubblica competente. Si tratta di una certificazione di parte terza, cioè effettuata da un soggetto terzo, esterno alla struttura formativa, che certifica i risultati conseguiti dai candidati.

Idoneità e Abilitazione: Essenziali per l’esercizio dell’attività professionale a cui si riferiscono.

Qualifica, Specializzazione, Diploma professionale: Validi ai fini dei concorsi pubblici e utili ai fini del lavoro subordinato e dell’inquadramento aziendale.

Informazioni sugli standard formativi

È attiva la Vetrina del Settore Standard Formativi Qualità e Orientamento Professionale della Regione Piemonte, uno strumento che consente di ottenere informazioni aggiornate sugli standard formativi, professionali e di certificazione utilizzati in Regione Piemonte e sulle tematiche relative alla formazione e alla certificazione.
La certificazione ottenuta al termine dei corsi è riconosciuta a livello regionale e nazionale, con un inquadramento chiaro delle competenze professionali e delle abilità acquisite, riconducibili ai cosiddetti livelli EQF (Quadro europeo delle qualifiche e dei titoli per l'apprendimento permanente).

Come ci si iscrive ai corsi di formazione professionale?

Le preiscrizioni devono essere effettuate presso le Agenzie Formative che possono gestirle in modo differenziato, pertanto per avere informazioni puntuali sui corsi è necessario prendere contatto direttamente con l’Agenzia che organizza l’attività formativa.

La preiscrizione non garantisce automaticamente l’inserimento nel corso, anche perché in molti casi è prevista una selezione in ingresso e l’avvio dell’attività è vincolato all’autorizzazione del finanziamento pubblico.
Si possono trovare corsi analoghi come profilo professionale e comparto in diverse Agenzie formative che coprono tutto il territorio metropolitano.

Attenzione ai corsi di formazione a pagamento non riconosciuti dalla Regione e gestiti da Agenzie formative non accreditate: possono offrire meno garanzie di qualità e le certificazioni rilasciate non hanno valore di "titolo" neanche se riportano la dicitura "Presa d'atto regionale”.

Cosa significa Agenzia formativa accreditata?

L’accreditamento è l’atto con cui la Regione Piemonte riconosce alle sedi di una Agenzia formativa la possibilità di realizzare corsi di formazione finanziati con risorse pubbliche al fine di garantire standard di qualità minimi.

L’accreditamento in concreto si realizza attraverso verifiche presso le sedi delle Agenzie formative da parte di organismi riconosciuti ed è sottoposto a revisione periodica. Nel corso della verifica di accreditamento l’Agenzia formativa deve dimostrare il rispetto dei parametri qualitativi e quantitativi stabiliti dalla Regione Piemonte.

Chi finanzia la formazione professionale?

I corsi di formazione professionale, a seconda del percorso offerto e dei destinatari, sono finanziati attraverso:

  • Fondo Sociale Europeo
  • Fondi ministeriali
  • Fondi regionali
 

 

Le opportunità formative per adulti in Città metropolitana di Torino:
Corsi a voucher per occupati cofinanziati dalla Città metropolitana di Torino (30% a carico dell’allievo o dell'azienda)

La Formazione Continua Individuale comprende corsi di formazione per lavoratori occupati che di propria iniziativa (voucher individuale) o su iniziativa del proprio datore di lavoro (voucher aziendale) intendano aggiornarsi, qualificarsi o riqualificarsi, partecipando a corsi scelti nel Catalogo dell’Offerta Formativa.

Catalogo dell'offerta formativa 2019-2021
Formazione individuale

Consulta il Catalogo dell’Offerta Formativa 2019-2021 (excel 1,4 MB)

Possono richiedere uno o più voucher formativo/i per la partecipazione a uno o più corsi a catalogo:

  1. i lavoratori occupati impiegati presso datori di lavoro localizzati in Piemonte e/o i lavoratori occupati domiciliati in Piemonte.
    Il voucher copre il 70% del costo del corso a catalogo, il restante importo è a carico del lavoratore (fanno eccezione i lavoratori con ISEE pari o inferiore a € 10.000,00 per i quali il voucher copre l'intero costo del corso).
    I destinatari dei voucher formativi individuali per la partecipazione di corsi a catalogo e le modalità per la richiesta e l'utilizzo del voucher sono descritte nell’Avviso ai lavoratori occupati (pdf 297 KB).
  2. le imprese o i soggetti assimilati (es. studi professionali, fondazioni, enti con natura giuridica privata, lavoratori autonomi) localizzati sul territorio piemontese. Le Pubbliche Amministrazioni non possono richiedere voucher.
    Il voucher aziendale copre una quota percentuale del costo del corso a catalogo diversificata (dal 50 al 70%) in relazione alla dimensione dell'impresa richiedente.
    I destinatari dei aziendali a catalogo e le modalità per la richiesta e l'utilizzo del voucher sono descritte nell'Avviso alle imprese e soggetti assimilati (pdf 338 KB)
Che cos’è il voucher formativo?

È un buono di partecipazione a un corso inserito sul Catalogo dell’Offerta Formativa a parziale copertura dei costi del corso stesso.

Chi può partecipare ai corsi presenti sul catalogo?
  • Tutte le persone dipendenti di Enti pubblici o privati, compresi i contratti di collaborazione organizzata dal committente, i lavoratori con contratto di lavoro a tempo parziale e a tempo determinato (sono esclusi i contratti di lavoro occasionale).
Quanto costa iscriversi al corso?

Per ogni corso il voucher di partecipazione può coprire una quota non superiore al 70% del costo complessivo.
La quota rimanente è a carico del partecipante o, in caso di voucher aziendali, a carico dell’impresa.
In sostanza il lavoratore paga direttamente all’Agenzia Formativa una quota pari al 30% del costo, il restante 70% è a carico della Città metropolitana.
Il valore complessivo dei voucher pro capite è 3.000 euro per un triennio (il triennio considera tutti i voucher assegnati fino a tre anni prima il momento in cui si fa la rilevazione, es. si presenta una nuova richiesta o si interroga la banca dati)
Il costo massimo è di 11 euro all’ora, quindi, ad esempio:

  • nel caso di voucher individuali, un corso della durata di 60 ore complessive ha un costo pari al massimo a 660 euro, di cui 198 euro a carico dell’allievo.
  • 198 euro vanno pagati direttamente all’Agenzia Formativa dopo l’assegnazione del voucher;
  • i restanti 462 euro sono rimborsati dalla Città metropolitana di Torino all’Agenzia formativa dopo aver verificato che l’allievo abbia frequentato almeno i 2/3 del corso.
Esistono voucher che coprono l’intero costo del corso?

Il voucher assegnato dalla Città metropolitana di Torino al lavoratore copre l’intero costo del corso (100%) nel caso di lavoratori con ISEE (indicatore di situazione economica equivalente) minore o uguale a 10.000 euro.

Quanto durano i corsi?

La durata varia tra le 16 e le 200 ore a seconda del corso scelto. I partecipanti sono tenuti a frequentare almeno i 2/3 delle ore complessive.

Che tipi di corso sono disponibili sul catalogo?

Corsi di informatica, lingue, ambiente, ristorazione, servizi alla persona, amministrazione, meccanica, impiantistica, attività commerciali e marketing ecc.

Come ci si iscrive al corso?

Lavoratori e imprese/soggetti assimilati devono compilare la domanda per l’attribuzione di voucher di partecipazione direttamente presso le Agenzie Formative titolari dei corsi inseriti nel Catalogo.

Come vengono assegnati i voucher formativi?

I voucher sono assegnati nell’ordine in cui vengono consegnati presso l’Ufficio competente della Città metropolitana di Torino.

Dove trovare le informazioni sui corsi?

Tutti i corsi sono raccolti nel Catalogo dell'offerta formativa dove viene descritto il programma didattico, i prerequisiti di ingresso al corso e i riferimenti delle Agenzie Formative.
Per avere maggiori informazioni sui corsi contattare le Agenzie Formative.

Il Catalogo dell'Offerta Formativa 2019-2021 è valido fino al 31 dicembre 2021. Le richieste di assegnazione voucher possono essere presentate alla Città metropolitana di Torino fino al 19 novembre 2021.

Corsi completamente gratuiti rivolti a disoccupati e occupati per l'inserimento nel Mercato del Lavoro

Si tratta di corsi di formazione per giovani e adulti (maggiori di 18 anni) che intendano aggiornarsi, qualificarsi o riqualificarsi.

Chi può partecipare?

Tutte le persone disoccupate o inoccupate.
In alcuni corsi è prevista la partecipazione anche di lavoratori occupati.

Quanto costa iscriversi al corso?

Non è prevista nessuna quota di partecipazione. Al momento dell'iscrizione effettiva (non preiscrizione) e del rilascio dell'attestato finale, l'Agenzia formativa richiederà una marca da bollo.

Di che tipi di corsi si tratta?
Percorsi di specializzazione post qualifica, post diploma e post laurea

Sono percorsi di specializzazione destinati a maggiorenni disoccupati qualificati, diplomati e laureati.
La durata dei corsi varia a seconda della tipologia dei destinatari:

  • Corsi annuali di specializzazione post-qualifica max 600 ore
  • Corsi annuali post-diploma tra le 600 e le 1.200 ore
  • Corsi annuali post-laurea con durata massima di 800 ore
  • Corsi pluriennali oltre le 1200 ore.

Per ognuna delle tipologie di corsi indicati lo stage formativo previsto deve avere una durata pari almeno al 30% delle ore del corso.
I corsi sono finalizzati al potenziamento delle competenze per l'occupazione nei settori che offrono maggiori prospettive di crescita, e sono caratterizzati da una forte connotazione pratica, professionale e laboratoriale.

Percorsi annuali di qualifica per disoccupati con la sola licenza media

Sono corsi di formazione professionale destinati a maggiorenni disoccupati con bassa scolarità in possesso, in prevalenza, del solo diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media) e quindi privi di qualifica o titolo di livello secondario.
La durata massima è di 1.000 ore, con stage formativo tra il 30% e il 40% delle ore del corso.

Percorsi mirati a una qualifica, specializzazione, abilitazione e patente di mestiere

Sono percorsi formativi senza stage (salvo diversa previsione normativa), di durata massima di 600 ore annuali, che hanno l'obiettivo di mettere a disposizione delle persone occupate o disoccupate opportunità di formazione per tutto l'arco della vita, finalizzate a prevenire fenomeni di esclusione sociale e dal mercato del lavoro, legati al deterioramento delle competenze professionali.

Sono destinati a giovani e adulti occupati, o disoccupati con esperienza lavorativa pregressa.

Consentono il conseguimento di un certificato di qualifica professionale, di specializzazione, un'abilitazione professionale e, in via eccezionale, un attestato di validazione delle competenze oppure la preparazione alle patenti di mestiere.

Percorsi integrati per l'istruzione di giovani e adulti

Percorsi integrati annuali o biennali di durata pari a 1.000 ore, progettati e realizzati in collaborazione con i CPIA - Centri Provinciali per l'Istruzione degli Adulti. Consentono il conseguimento del Diploma di scuola secondaria di primo grado e, contestualmente, di una qualifica professionale (EQF3).

I destinatari sono disoccupati e occupati di almeno 18 anni di età iscritti a un CPIA, e già in possesso di conoscenze e abilità maturate in contesti di apprendimento formali, non formali e informali, (corsi di formazione professionale, percorsi scolastici non conclusi, esperienze lavorative, ecc.) da accertare in ingresso.

Percorsi per persone con disabilità

Destinati a maggiorenni con disabilità fisica, intellettiva, sensoriale e psichiatrica e invalidi civili e del lavoro collocabili ai sensi delle leggi n. 381/1991 e n. 68/1999, in possesso dei necessari prerequisiti e capacità per sostenere le attività professionali previste dai percorsi.

È prevista, in via eccezionale, la possibilità di inserimento di giovani di età compresa tra i 16 e i 18 anni all'interno dei percorsi prelavorativi biennali, prioritariamente rivolti a persone con disabilità intellettiva media o medio-grave.

Consistono in:

  • percorsi annuali di Formazione al lavoro (FAL): "FAL brevi" tra le 150 a 300 ore e FAL tra le 300 e le 600 ore, per giovani con età superiore a 18 anni e adulti;
  • percorsi prelavorativi biennali, prioritariamente rivolti a persone con disabilità intellettiva media o medio-grave, con durata di 1.200 ore
  • percorsi formativi annuali di qualifica e di specializzazione per persone con disabilità sensoriale, con durata massima di 900 ore.
Corsi per giovani a "rischio"

Sono corsi di formazione professionale destinati a giovani disoccupati, con età di norma compresa tra i 18 e i 29 anni, che hanno abbandonato gli studi senza aver conseguito una qualifica professionale o un diploma, e che presentano retroterra socio-familiari "difficili" e sono seguiti dai servizi sociali territoriali o da strutture di assistenza pubblica o privata.
Si tratta di percorsi formativi annuali di durata compresa tra 600 e 800 ore, denominati "Preparazione al lavoro", con stage, che deve rappresentare almeno il 40% del percorso.

Rilasciano titoli in base al percorso formativo: frequenza con profitto, attestati di qualifica o di specializzazione, abilitazione professionale o patente di mestiere

Percorsi nell'ambito socio-assistenziale
Percorsi formativi annuali o biennali della durata di 1.000 ore, con stage, che rilasciano la qualifica di operatore socio-sanitario. Sono destinati a persone in prevalenza disoccupate, giovani (di età pari o superiore a 18 anni) e adulte.

 

Dove trovare le informazioni sui corsi?

Qui puoi scaricare l'elenco sintetico dei corsi approvati e finanziati per l’anno 2019/2020 sul territorio metropolitano:

Per avere informazioni sui corsi per disoccupati sul restante territorio regionale, vai alla pagina informativa del sito della Regione Piemonte

La Banca dati delle opportunità formative è lo strumento informatico per ottenere informazioni più dettagliate sui singoli corsi: il programma didattico, i prerequisiti di ingresso al corso, la sintesi dei contenuti didattici e i riferimenti delle agenzie formative.

Guida per l’utizzo della Banca dati regionale delle opportunità formative
  • Scegliere la tipologia di ricerca: cliccare ricerca
  • Al campo destinatari inserire: disocuppato
  • Tipologia di corso: corsi finanziati con fondi pubblici – Mercato del Lavoro
  • Provincia sede del corso: Torino o la provincia che si valuta come più funzionale alle proprie esigenze
  • Area di interesse: ad esempio, informatica, lingue, arte…
  • Parola chiave del titolo: specificare ad esempio per “ambiente” (campo facoltativo)
  • A questo punto premere: ricerca
  • Viene visulizzato l’elenco dei corsi suddivisi per titolo.
  • Cliccando sul titolo, è possibile trovare il riferimento della/e Agenzie Formative che organizzano quella tipologia di corso.
  • Per avere il dettaglio del singolo corso cliccare sull’Agenzia:
    Titolo – Descrizione del profilo professionale – prerequisiti di ingresso- scolarità minima- destinatari- obiettivi specifici ( le competenze professionali che si acquiscono nel corso)- focus di valutazione ( contenuti/programma del corso)- ore di formazione a distanza FAD- - costo indicativo a carico dell’allievo: zero (sempre gratuito) – durata in anni: annuale/biennali – durata in ore: ad es. 1000 ore – fascia oraria: diurno- preserale- stato del corso: iniziato o da iniziare- data di inizio e di fine- tipo di certificazione: qualifica/specializzazione/frequenza.
Corsi per apprendisti

Sono percorsi collegati all'attivazione di un contratto di lavoro di apprendistato.
L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione ed all'occupazione dei giovani per i quali il datore di lavoro, a fronte di vantaggi contributivi e fiscali, è tenuto ad erogare all’apprendista, come corrispettivo della prestazione lavorativa, oltre alla retribuzione una specifica formazione professionale.
Il contratto di Apprendistato è disciplinato dal Decreto Legislativo 81/2015 - Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni

Le tipologie sono le seguenti:

  1. apprendistato duale di primo livello (15-25 anni)
  2. apprendistato professionalizzante (18-29 anni, 17 anni se in possesso di qualifica professionale)
  3. apprendistato duale di alta formazione e di ricerca (18-29 anni).

La Città metropolitana di Torino finanzia la formazione di base prevista dal contratto di apprendistato professionalizzante, erogata sul territorio dagli enti di formazione inseriti nel Catalogo dell’Offerta Formativa.

La Regione Piemonte gestisce le attività legate alle altre 2 tipologie di apprendistato.

Corsi riconosciuti con costo completamente a carico dell’allievo
Chi può partecipare?

Si tratta di corsi di formazione riconosciuti dalla Città metropolitana di Torino, ma non finanziati, rivolti a maggiorenni occupati o disoccupati.

Quanto costa iscriversi al corso?

Il costo del corso, completamente a carico dell’allievo, varia a seconda della tipologia e durata del percorso formativo.

Di che tipo di corsi si tratta?
Cosa si intende per corsi regolamentati da specifiche normative di settore?

Si tratta di corsi regolamentati, oltre che dalle disposizioni regionali in materia di formazione professionale anche da una normativa di settore. Sono prinicipalmente corsi di abilitazione professione, nei settori:

  • Professioni turistiche
  • Somministrazione e vendita di alimenti e bevande
  • Agente e rappresentante di commercio
  • Agente d'affari in mediazione
  • Estetica e Acconciatura
  • Conduzione Impianti Termici
  • Addetto ai servizi di controllo e delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi (ex buttafuori)
  • Servizi Socio-Assistenziali
  • Responsabile tecnico gestione rimozione, bonifica e smaltimento materiali contenenti amianto
  • Addetto rimozione, bonifica e smaltimento materiali contenenti amianto
  • Responsabile tecnico per la gestione dei rifiuti
  • Responsabili tecnici di operazioni di revisione periodica di veicoli a motore
  • Responsabile tecnico di tintolavanderia
  • Tecnico di restauro di beni culturali - arredi mobili lignei
  • Servizi funebri e cimiteriali

 

Chi realizza i corsi?

Sono realizzati da Agenzie formative o da soggetti privati accreditati che rispettano gli standard formativi stabiliti dalla Regione Piemonte.

Dove trovare le informazioni sui corsi?

Per visualizzare l'elenco dei corsi riconosciuti, puoi consultare Sistema Piemonte.

Con questo strumento informatico puoi conoscere il programma didattico, i prerequisiti di accesso al corso, i riferimenti delle agenzie formative.

Guida per l’utilizzo del Catalogo
  • Scegliere la tipologia di ricerca: cliccare ricerca
  • Campo destinatari: per visualizzare l'offerta completa bisogna effettuare due ricerche; la prima selezionando "occupato", la seconda selezionando "disoccupato"
  • Tipologia di corso: corsi non finanziati, ma riconosciuti dalle Province, totalmente a carico dell'allievo
  • Provincia sede del corso: Torino o la provincia che si valuta come più funzionale alle proprie esigenze
  • Area di interesse: specificare ad esempio “protezione dell’ambiente” (campo facoltativo)
  • Parola chiave del titolo: specificare ad esempio per “acconciatore” (campo facoltativo)
  • A questo punto premere: ricerca
  • Viene visualizzato l’elenco dei corsi suddivisi per titolo.
  • Cliccando sul titolo, è possibile trovare il riferimento della/e Agenzie Formative che organizzano quella tipologia di corso.
  • Per avere il dettaglio del singolo corso cliccare sull’Agenzia:
    Titolo – Descrizione del profilo professionale – prerequisiti di ingresso- scolarità minima- destinatari- obiettivi specifici ( le competenze professionali che si acquiscono nel corso)- focus di valutazione ( contenuti/programma del corso)- ore di formazione a distanza FAD- - costo indicativo a carico dell’allievo – durata in anni: annuale/biennale – durata in ore: da 16 a 1800 – fascia oraria: diurno- preserale-serale stato del corso: iniziato o da iniziare- data di inizio e di fine- tipo di certificazione: qualifica, specializzazione, idoneità, abilitazione professionale, frequenza con profitto.
Centri per l'Istruzione degli Adulti - CPIA

I Centri per l'Istruzione degli adulti - CPIA - forniscono un servizio di accoglienza e orientamento, per tutti i cittadini con 16 anni compiuti.

L'offerta formativa dei Centri per l'Istruzione degli adulti è varia ed è legata alle caratteristiche del territorio in cui opera; in ogni caso si parte dalle esigenze formative individuali: l'acquisizione del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media), il rientro in formazione, l'orientamento al lavoro o i corsi di lingua italiana per stranieri.

In base alle esigenze di ciascuno, potrà essere attivato un percorso personalizzato, ad esempio per facilitare l'inserimento nella scuola superiore o nella formazione professionale, per avvicinarsi o rientrare nel mercato del lavoro attraverso un'esperienza di formazione e tirocinio lavorativo.

I Centri per l'Istruzione degli adulti sono aperti anche nella fascia oraria serale.

Corsi serali statali per il diploma o la qualifica

Con i corsi serali è possibile ottenere il diploma di scuola secondario di secondo grado (diploma di maturità) o la qualifica professionale.
I titoli di studio rilasciati dai corsi serali hanno lo stesso valore di quelli che si ottengono nei corsi tradizionali diurni.

a chi si rivolgono
  • Può iscriversi ai corsi serali chi ha un'età di almeno 18 anni ed è in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media).
  • Chi possiede già un diploma di scuola superiore o ha interrotto gli studi, può presentare le pagelle per una valutazione dei crediti scolastici riconoscibili.
  • In alcuni casi è possibile seguire percorsi abbreviati (tre anni) per il conseguimento del diploma.
    Sono riconosciuti crediti scolastici e formativi per: attività lavorative coerenti con il proprio percorso formativo, attestati di formazione professionale, percorsi di autoformazione.
quanto costano
  • I corsi serali sono gratuiti; è richiesto il pagamento della tassa di iscrizione statale, di circa 21 euro, e di una tassa di istituto, variabile in base alla scuola.
    Possono essere previste esenzioni per merito e per reddito.
  • Chi ha la cittadinanza straniera è esonerato dal pagamento delle tasse scolastiche.
durata
  • La durata è variabile in base al percorso scelto;
  • la durata dei percorsi può essere ridotta, anche significativamente, in funzione dei crediti riconosciuti.
orari
  • I corsi si svolgono prevalentemente dalle 18 in poi; alcuni istituti attivano anche corsi in orario pomeridiano.
dove iscriversi
  • le iscrizioni si ricevono presso la segreteria della scuola.
progetti e percorsi attivati in alcune scuole
  • Percorsi integrati con la formazione professionale o con i CPIA per il conseguimento di una qualifica o della licenza media;
  • progetto Sirio: percorsi che, con il riconoscimento di crediti per precedenti esperienze formative e lavorative, possono permettere di accorciare la durata del corso di studi;

Elenco delle scuole con corsi serali

Altre opportunità formative