Opportunità di finanziamento

In questa pagina sono evidenziate alcune opportunità di finanziamento volte al sostegno di iniziative e progetti, in special modo riguardanti tematiche sociali e culturali.
I bandi indicati sono finanziati sia da programmi europei che da programmi regionali o nazionali, o ancora da Fondazioni e altre associazioni. Sono rivolti a diverse categorie di beneficiari: enti pubblici e privati, organizzazioni della società civile, autorità locali, piccole e medie imprese, università, centri di ricerca.

IN EVIDENZA

Bando AICS Enti territoriali.
Sulla GU Serie Generale n. 302 del 27-12-2019  è stato pubblicato l' Avviso pubblico per la concessione, da parte dell’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, di contributi per  iniziative presentate dagli enti territoriali per la "Promozione dei Partenariati Territoriali e implementazione territoriale dell'Agenda 2030". Ogni Ente territoriale, in qualità di Soggetto proponente, potrà presentare una sola proposta come capofila.
Obiettivo generale 1 – Contribuire allo sviluppo dei Paesi partner;
Obiettivo generale 2 – Contribuire alla promozione di uno sviluppo urbano/territoriale.
Durata: la durata minima del progetto è di 24 mesi e quella massima di 36 mesi.
Contributo: non superiore a 900.000 euro per iniziative di durata pari a 24 mesi fino al massimo di 29 mesi e 1.400.000 euro per iniziative di durata superiore e fino al massimo di 36 mesi.
Scadenza: il termine per la presentazione della proposta è il 25 marzo 2020, alle ore 13.00.
Ogni Ente territoriale, in qualità di Soggetto proponente, potrà presentare una sola proposta come capofila.

Bando Exhibit Program 2020
Il bando Exhibit Program è stato lanciato dalla DGCR con lo scopo di sostenere lo sviluppo dei talenti italiani (artisti, curatori, critici) e di incentivare le buone pratiche circa la qualità delle mostre d'arte contemporanea in Italia in musei pubblici e spazi non profit. La DGCR destinerà infatti un contributo economico al progetto espositivo selezionato da un'apposita Commissione e che coinvolge artisti italiani emergenti.
Scadenza: il bando scade il 20 febbraio 2020 mentre i progetti espositivi devono essere realizzati entro il 31 ottobre 2020.

Aperti i Bandi 2020 del Programma "Europa per i cittadini"
Il programma sostiene la realizzazione di 4 tipologie progettuali:
Asse 1: progetti inerenti la memoria storica europea
Asse 2: gemellaggi di città, reti di città e progetti della società civile. L'Asse 2 è articolato in 3 priorità tematiche:
a) Discutere il futuro dell'Europa e sfidare l'euroscetticismo; b) Promuovere la solidarietà come concetto di base dell'UE; c) Promuovere il dialogo interculturale e la comprensione reciproca e combattere la stigmatizzazione degli immigrati e delle minoranze
Un progetto deve comprendere almeno due delle seguenti attività:
1) promozione dell'impegno sociale e della solidarietà: attività volte a promuovere dibattiti/campagne/attività su temi d'interesse comune, istituendo una correlazione con l'agenda politica e il processo decisionale Ue;
2) raccolta delle opinioni dei cittadini su una tematica specifica, privilegiando un approccio dal basso verso l'alto;
3) volontariato: attività volte a promuovere la solidarietà tra i cittadini dell'UE e oltre.
Ciascun progetto deve coinvolgere almeno 3 Paesi ammissibili al programma, di cui almeno 2 devono essere Stati UE.
Durata: la durata massima di un progetto è di 18 mesi.
Contributo:
Asse 1 – contributo UE di massimo € 100.000 per progetto.
Asse 2 – Misura 1: contributo UE di massimo € 25.000 per progetto.
Asse 2 – Misura 2 e 3: contributo UE di massimo € 150.000 per progetto.
Scadenza: le scadenze per la presentazione delle proposte progettuali variano a seconda della misura specifica:
Progetti relativi alla Memoria europea: 4 febbraio 2020
Gemellaggio di città: 4 febbraio 2020 e 1 settembre 2020
Reti di città: 3 marzo 2020 e 1 settembre 2020
Progetti della società civile: 1 settembre 2020

Corpo europeo di solidarietà: bando 2020
La Commissione europea ha pubblicato il bando 2020 relativo al corpo europeo di solidarietà, che sostiene progetti e partenariati di volontariato, gruppi di volontariato in settori ad alta priorità, tirocini, opportunità di lavoro e progetti di solidarietà.
Beneficiari: possono presentare domanda di finanziamento enti pubblici e privati, con sede negli Stati membri e marchio di qualità pertinente.
Scandenza: dal 5 febbraio al 1° ottobre 2020, a seconda del tipo di azione.

Bando European Instrument for Democracy and Human Rights (EIDHR)
EuropeAid ha pubblicato il bando globale relativo al programma EIDHR per sostenere la società civile nella protezione e promozione dei diritti umani e delle libertà fondamentali in tutto il mondo.
Il bando è composto da tre lotti specifici:
Lotto 1 – Affari e diritti umani
Lotto 2 – Lotta contro la tortura e altri maltrattamenti
Lotto 3 – Responsabilità democratica
Durata: la durata dei progetti va dai 24 ai 48 mesi.
Beneficiari: possono presentare una proposta progettuale gli enti dotati di personalità giuridica oppure privi di personalità giuridica, senza scopo di lucro che rientrano nella categoria di Organizzazioni della società civile (OSC).
Scadenza posticipata: 23 gennaio 2020.

Corpo euroeo di solidarietà: Gruppi di volontariato in settori ad alta priorità
Il bando sostiene progetti su larga scala che sostengono le attività di gruppi di volontariato il cui obiettivo è la realizzazione di interventi di breve durata e ad alto impatto, in risposta a sfide sociali in settori individuati annualmente a livello UE.
Priorità 2019:
1. patrimonio culturale europeo;
2. inclusione sociale delle persone con minori opportunità;
3. risposta alle sfide ambientali, compresa la prevenzione delle calamità, la preparazione ad esse e la ricostruzione (escluso la risposta immediata a questi fenomeni).
Beneficiari: organizzazioni pubbliche e private stabilite nei Paesi ammissibili al Corpo europeo di solidarietà che abbiano ottenuto il Marchio di Qualità (del Corpo europeo di solidarietà) o l'accreditamento ad Erasmus+ for volunteering.
Scadenza posticipata: 24 gennaio 2020.

Fondo Asilo, migrazione e integrazione (FAMI): Bando 2019 per progetti transnazionali
E' stato lanciato il bando 2019 per progetti transnazionali, nall'ambito del fondo FAMI che contribuisce a gestire in maniera integrata i flussi migratori e attuare, rafforzare e sviluppare il sistema europeo comune di asilo. Il bando sostiene progetti incentrati su 7 tematiche, ogni proposta progettuale può riguardare una sola delle tematiche individuate:
1. Promuovere l'integrazione delle persone bisognose di protezione attraverso programmi di sponsorizzazione privata
2. Orientamento sociale dei cittadini di Paesi terzi appena arrivati attraverso il coinvolgimento delle comunità locali, comprese attività di mentoring e di volontariato
3. Integrazione sociale ed economica delle donne migranti
4. Campagne di informazione sui rischi della migrazione irregolare in determinati Paesi terzi e in Europa
5. Sostegno alle vittime della tratta
6. Protezione dei minori migranti
7. Progetti transnazionali degli Stati membri per la formazione di esperti nel settore dell'asilo e dell'immigrazione.
Beneficiari: possono partecipare al bando: autorità statali e federali, regioni, enti locali, organizzazioni non governative, organizzazioni umanitarie, società di diritto pubblico e privato, enti di istruzione e ricerca di tutti gli Stati dell'UE, tranne la Danimarca.
Scadenza: 30 gennaio 2020.

Programma ERASMUS +, bando EACEA/34/2019: Sostegno alle riforme delle politiche.
Inclusione sociale e valori comuni: il contributo nei settori dell'istruzione e della formazione
Il bando sostiene progetti di cooperazione transnazionale in due ambiti di intervento:
1. Istruzione e Formazione, 14.000.000 € per sostenere progetti che favoriscono l'istruzione inclusiva;
2. Istruzione per adulti, 6.000.000 € per progetti che promuovono la creazione o lo sviluppo di reti transnazionali e nazionali di fornitori di istruzione per adulti e il miglioramento delle capacità e della cooperazione a livello europeo.
Beneficiari: Organizzazioni pubbliche e private attive nei settori dell'istruzione e della formazione generali e dell'istruzione per adulti, oppure organizzazioni che svolgono attività trasversali (organizzazioni sportive. culturali, società civile, camere di commercio, organizzazioni di settore ecc.).
Scadenza: 25 febbraio 2020.


 

Per maggiori informazioni sulle diverse opportunità di finanziamento, potete visitare:
la pagina Bandi News dell'associazione TECLA EUROPA
la pagina della Rete italiana dei Centri di Documentazione Europea
la pagina del portale dei partecipanti, Funding&tenders, della Commissione europea
la pagina bandi/premi/programmi europei di interesse per i giovani del portale Eurodesk
la pagina Bandi, avvisi e finanziamenti della Regione Piemonte
la pagina bandi, contributi e finanziamenti della Camera di Commercio di Torino
la pagina bandi, borse e premi dell'ACRI - Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio
la pagina bandi della Compagnia di San Paolo
la pagina bandi della Fondazione CRT
la pagina dedicata ai bandi della cooperazione internazionale della DG International Cooperation and Development


France and Greece are then coming third and fourth in terms of number of applications submitted, reflecting also previous participation to UIA Calls. Compared to previous years, the 2018 Call sees the greater participation of Eastern European urban authorities; notably from Romania, Hungary and Bulgaria. Finally, it is worth noticing that for the first time in the UIA initiative, an application from an outermost region (Mayotte, France) has been submitted.