Opportunità di finanziamento

In questa pagina sono evidenziate alcune opportunità di finanziamento volte al sostegno di iniziative e progetti, in special modo riguardanti tematiche sociali e culturali.
I bandi indicati sono finanziati sia da programmi europei che da programmi regionali o nazionali, o ancora da Fondazioni e altre associazioni. Sono rivolti a diverse categorie di beneficiari: enti pubblici e privati, organizzazioni della società civile, autorità locali, piccole e medie imprese.

 

IN EVIDENZA

L'arte che accoglie: bando Fondazione Tim
Fondazione TIM ha lanciato un bando volto a diffondere soluzioni innovative, ispirate al "Design for all", per rendere fruibili a tutti le opere d'arte all'interno dei musei.
Il bando è rivolto a soggetti sia pubblici che privati che non abbiano scopo di lucro e nasce per andare incontro a tutte le persone con difficoltà sensoriali e percettive, in particolare persone sorde e cieche (parziali o totali), sordocieche, sordomute e pluriminorate psicosensoriali.
Scadenza: 3 settembre 2019

Premio per la società civile del Comitato europeo economico sociale
"Più donne nella società e nell'economia europea" è il tema di quest'anno, volto a premiare le iniziative e i progetti innovativi a favore delle pari opportunità tra donne e uomini e della loro parità di trattamento in tutti gli ambiti della vita economica e sociale. I progetti devono essere già stati realizzati o essere ancora in corso.
Beneficiari: organizzazioni della società civile ufficialmente registrate nell'Unione europea e attive a livello locale, nazionale, regionale o europeo, ma possono candidarsi anche privati cittadini.
Il premio, del valore complessivo di 50 000 euro, sarà assegnato durante la sessione plenaria del Comitato europeo economico e sociale l'11-12 dicembre 2019,
Scadenza per la presentazione delle domande: 6 settembre 2019


Patrimonio Culturale e Cambiamenti Globali : bando JPICH 2019
The Joint Programming Initiative on Cultural Heritage and Global Change (JPICH) finanzia progetti di ricerca volti a sostenere la ricerca di strategie, metodologie e strumenti per proteggere e gestire le componenti intangibili e tangibili del patrimonio culturale e facilitare la comprensione della storia, delle tradizioni e della cultura europee.
Il progetto deve avere una durata massima di 3 anni; può comportare la ricerca, la formazione dei ricercatori, viaggi, scambio di conoscenze/attività di scambio e diffusione della conoscenza. Ogni partnership di progetto deve comprendere almeno 3 gruppi di ricerca (ma non più di 5), provenienti ciascuno da un paese diverso, partecipante al JPICH. Le percentuali di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani sono riportati nel documento informativo " National Eligibility Requirements" allegato al bando (pagg. 24-25).
Scadenza per la presentazione delle candidature: 3 settembre 2019
Pagina del bando sul sito del MIUR

Per un riepilogo dei bandi aperti, potete visitare:

la pagina Bandi News dell'associazione TECLA EUROPA
la pagina della Rete italiana dei Centri di Documentazione Europea
la pagina GRANTS della Commissione europea
la pagina Bandi, avvisi e finanziamenti della Regione Piemonte
la pagina DG International Cooperatione and Development dedicata ai bandi della cooperazione internazionale



France and Greece are then coming third and fourth in terms of number of applications submitted, reflecting also previous participation to UIA Calls. Compared to previous years, the 2018 Call sees the greater participation of Eastern European urban authorities; notably from Romania, Hungary and Bulgaria. Finally, it is worth noticing that for the first time in the UIA initiative, an application from an outermost region (Mayotte, France) has been submitted.