Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Strade d'alta quota

RIAPERTA LA PROVINCIALE 173 DEL COLLE DELL'ASSIETTA

Dal 2 luglio è scattata la riapertura estiva totale della strada provinciale 173 del Colle dell'Assietta, la "cavalcata dei Duemila" sul crinale tra la Valle di Susa e la Val Chisone realizzata a scopi militari negli anni 30 del XX secolo raccordando tra loro percorsi già esistenti e nuovi tratti. La Città metropolitana gestisce 29 dei 36 chilometri del suggestivo percorso sterrato che collega Sestriere al Pian dell'Alpe di Usseaux, dal Colle Basset a Pian dell'Alpe.
I cantonieri hanno terminato i lavori per la sistemazione del piano viabile, posizionando la segnaletica nei tratti in cui si sono verificati dissesti dei muri di sostegno della carreggiata, su cui si interverrà ancora nelle prossime settimane. Il fondo stradale è ben assestato e consente la regolare circolazione dei veicoli motorizzati e dei ciclisti. La regolamentazione estiva per i mesi di luglio e agosto prevede la totale chiusura al traffico motorizzato della Provinciale 173 dalle 9 alle 17 nelle giornate di mercoledi 1, sabato 4, mercoledi 8, sabato 11, mercoledi 15, sabato 18, mercoledì 22, sabato 25 e mercoledi 29 luglio, sabato 1, mercoledi 5, sabato 8, mercoledì 12, sabato 15, mercoledi 19, sabato 22, mercoledi 26 e sabato 29 agosto. Sull'intera tratta della Provinciale 173 sono in vigore il limite massimo di velocità di 30 km orari, il divieto di transito ai veicoli di massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate e di larghezza superiore a 2 metri, il divieto di sorpasso e di sosta al di fuori dei parcheggi. La chiusura invernale è prevista, salvo nevicate precoci, a partire dal 31 ottobre e sino al 30 giugno 2021.
Gli interventi realizzati nelle scorse settimane sul tratto da Pian dell'Alpe al Colle dell'Assietta comprendevano la ricarica del piano viabile e la stesa di materiale stabilizzato per migliorare la percorribilità, con la protezione della massicciata stradale fortemente esposta a causa dell'erosione delle acque piovane di scolo.
I cantonieri del Circolo di Perosa Argentina della Direzione viabilità 2 e il personale del Centro mezzi meccanici della Città metropolitana sono risaliti fino al Colle dell'Assietta, per eseguire la finitura della sede viabile sul tratto che si sviluppa costantemente sopra i 2200 metri, dal Km 6+900 sul confine tra i Comuni di Sestriere e Sauze d'Oulx al Km 25 (Colle dell'Assietta). È probabile che sia necessario proseguire con i lavori per qualche giorno oltre la data di apertura, per eseguire la riprofilatura di alcune scarpate instabili e di fossi di guardia nella zona del Colle Bourget. Saranno possibili brevissime interruzioni della circolazione per il riposizionamento della macchina operatrice cingolata.


I LAVORI AL NIVOLET

Si continua a lavorare sulla strada provinciale 50 del Colle del Nivolet, che era stata interamente riaperta nel terzo e nel quarto fine settimana di giugno e nuovamente chiusa nei giorni feriali, per le operazioni di manutenzione e per la messa in sicurezza di alcuni muri di sostegno nel tratto che precede la diga del Serrù. La strada sarà riaperta al traffico turistico sabato 4 e domenica 5 luglio, per poi essere nuovamente richiusa sino a venerdì 10 luglio per consentire i lavori.
L'ordinanza per la chiusura al traffico motorizzato nei giorni festivi di luglio e agosto sarà in vigore a partire da domenica 12, in coincidenza con l'iniziativa "A piedi tra le Nuvole" promossa dal Parco nazionale Gran Paradiso e dalla Città metropolitana. Il divieto di transito dal Km 11+550 al Km 18+400 per tutte le categorie di veicoli a motore sarà in vigore dalle 9,30 alle 18 in salita dal lago Serrù al Colle Nivolet e dalle 9,30 alle 16 in discesa dal Nivolet al Serrù nei giorni festivi del 12, 19 e 26 luglio e del 2, 9,15, 16, 23 e 30 agosto. È istituito il divieto di sosta permanente lungo la Provinciale 50 tra il Km 11+550 e il Km 18+400 e nelle aree con funzione di piazzole di interscambio per gli autobus-navetta nelle località Agnel e Losere. La sosta sarà consentita solo ed esclusivamente nelle aree adibite al parcheggio nelle località Serrù e Losere, al Rifugio Chivasso, in località Bastalon e davanti al Rifugio Savoia. Il limite di velocità nel tratto di alta quota è di 40 Km orari.


Viabilità estiva sulla provinciale 32 "Malciaussia"

A partire dal 25 giugno e sino al 6 agosto la Strada provinciale 32 della Valle di Viù è chiusa al traffico motorizzato tutti i giovedì dalle 11,30 alle 15,30 da Margone di Usseglio al Lago di Malciaussia, per agevolare il turismo in bicicletta. La chiusura del giovedì è in vigore dal Km 32+500 al Km 37+160 nelle giornate del25 giugno; 2, 9, 16, 23 e 30 luglio e 6 agosto. "La regolamentazione della circolazione stradale" spiega il consigliere metropolitano ai lavori pubblici, Fabio Bianco "contribuisce all'organizzazione di iniziative per la valorizzazione del territorio, favorendo la fruizione di un bene di alto pregio culturale e la conservazione della memoria storica di cui laProvinciale 32 è testimonianza. La promozione di una maggiore sostenibilità territoriale dello sviluppo, se da un lato richiede nuove forme di fruizione turistica, dall'altro implica una riduzione degli impatti dei flussi turistici tradizionali, in modo da costruire un sistema sufficientemente integrato e compatibile, che si possa mantenere nel tempo con vantaggi generali". L'Unione montana Alpi Graie, in accordo con il Comune di Usseglio, promuove una rete di percorsi stradali destinati all'utilizzo esclusivo da parte deiciclisti, in determinati orari e giorni della settimana. La chiusura della Provinciale 32 da Margone al Lago di Malciaussia è stata sperimentata con successo nelle estati 2018 e 2019 ed è oggetto di un protocollo d'intesa siglato nel 2019 tra Città metropolitana di Torino, Unione montana Alpi Graie e Comune di Usseglio.

Viabilità estiva sulla provinciale 172 "Colle delle Finestre"

La Strada provinciale 172 del Colle delle Finestre è perfettamente percorribile, dopo che si sono conclusi i lavori di sistemazione sui due versanti. In Valle di Susa il riporto di materiale e la finitura della carreggiata sterrata con un rullo costipatore consentono una perfetta percorribilità. Si ipotizza per il prossimo autunno una nuova ricarica di materiale, che consentirebbe di ritrovare la strada in condizioni alla fine dell'inverno.Al Km 11 i cantonieri del Circolo di Susa della Direzione Viabilità 2 della Città metropolitana hanno ricostruito un muro di sostegno, franato nell'inverno scorso, con una scogliera in pietra-cemento. All'inizio di giugno era stato necessario rimuovere una frana di 15 metri cubi di roccia al km 16, a 3 km dal Colle delle Finestre salendo da Meana. Oltre al rifacimento di muretti danneggiati durante la stagione invernale, sono stati eseguiti il taglio erba e alcune sfrondature di rami pendenti che ostruivano la visibilità. Al Km 9+750 è stato effettuato un ripristino della bitumatura di un attraversamento stradale. In Val Chisone i cantonieri del circolo di Perosa Argentina della direzione Viabilità 2 hanno sistemato il tratto dal bivio con la Provinciale 173 (a Pian dell'Alpe) a Pra Catinat. A causadelle frequenti piogge, sabato 13 giugno era crollato un muro di sostegno al Km 27+750, poco oltre il centro di soggiorno Pracatinat. I cantonieri hanno risagomato la scarpata della piazzola a monte del dissesto, in modo da garantire l'apertura al transito in sicurezza. È stata eseguita la valutazione della stabilità ed è stato programmato l'intervento di ricostruzione.

 

(03 luglio 2020)