Salta ai contenuti



Cittàmetropolitana di Torino

Provincia incantata

Un calendario ricco di appuntamenti per Provincia Incantata 2019, l'iniziativa di Città metropolitana in collaborazione con Turismo Torino e provincia nell'ambito del progetto europeo Via-Strada dei vigneti alpini, finanziato dal Fesr-Fondo europeo di sviluppo regionale del Programma Alcotra 2014-2020, che racconta la bellezza, la storia, i paesaggi, l'arte che insieme creano l'incanto del territorio metropolitano.

Ventisette appuntamenti con due elementi comuni: la magia del vino della provincia di Torino che è un'eccellenza da raccontare e la meraviglia dell'animazione teatrale curata dall'associazione Teatro e Società che porterà in scena un sorta di "fiction" a puntate che si svilupperà, in un crescendo di coinvolgimento, tappa dopo tappa, incontro dopo incontro.

Nel progetto di Provincia Incantata tutto il territorio metropolitano, dal pinerolese al canavese, dal chierese e alla val di Susa, verrà coinvolto in due percorsi: uno che comprende visite nei vigneti e borghi e un altro alla scoperta di castelli e dimore storiche.

Gli appuntamenti con i "Sentieri nei vigneti":

Rientrano nel progetto anche i castelli e le dimore storiche, aderiscono:



Al termine di ogni percorso nei vigneti è prevista una degustazione al costo di 5 euro, mentre l'ingresso ad alcune dimore storiche potrebbe essere a pagamento; per tutte le visite le prenotazioni sono obbligatorie. Sono previste anche escursioni in bus di una giornata con partenze da Torino Porta Susa, fronte vecchia stazione. Si consigliano scarpe comode.


Info e prenotazioni

 

Le anteprime dell'iniziativa

Dopo il successo dell’anteprima dell’iniziativa, che si è svolta sabato 17 novembre in occasione della consueta visita guidata a Palazzo Cisterna, sede aulica della Città metropolitana, domenica 16 dicembre è stata la volta di una seconda preview a Caluso con partenza e arrivo all’Enoteca Regionale dei Vini della provincia di Torino. Una passeggiata teatrale, curata dai gruppi Art-ò e Oikos che insieme a Teatro e Società collaborano al progetto, ha portato i visitatori alla scoperta dei luoghi caratteristici di Caluso.

 

(05 marzo 2019)