Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

SAFE HEALTH AND WATER MANAGEMENT LEBANON

Un progetto internazionale per migliorare la gestione dell'acqua nei territori libanesi colpiti dalla crisi siriana

Nell'attività di cooperazione internazionale, la Città metropolitana di Torino, cogliendo il testimone dell'attività intrapresa dalla Provincia di Torino, dedica una particolare attenzione ai progetti che insistono sull'area del Mediterraneo.

Fra le competenze tecniche maturate, ha sviluppato una vasta esperienza nelle politiche di gestione e pianificazione di area vasta delle risorse idriche. Un'esperienza che può rivelarsi di grande profitto per il Libano, che storicamente ha da sempre sofferto di problemi legati all'acqua, e la cui situazione è ora drasticamente aggravata sia a seguito della guerra nel 2006, sia dalla crescente presenza dei profughi provenienti dalla vicina Siria.

"Safe health and water management Lebanon" è un progetto che ha come obiettivo migliorare la gestione dell'acqua nei territori libanesi maggiormente colpiti dalla crisi siriana: ne è capofila la Città metropolitana e ne sono partner Undp (United Nations Development Program), la Città di Torino, il Co.co.pa. (coordinamento Comuni per la pace). Si pone in continuità, fra l'altro, con un intervento analogo realizzato nel 2005 nel sud del Libano con lo stesso partenariato e come in quel caso la Smat fornirà assistenza tecnica.

Il progetto prevede un impegno di 500mila euro, cofinanziati prevalentemente da Ato3, l'Autorità d'ambito torinese e da Undp Art Gold Lebanon.

Fra le azioni previste nell'ottica di migliorare l'accesso all'acqua nelle comunità maggiormente colpite dalla crisi siriana, il progetto punta a un approccio partecipativo alla pianificazione e gestione delle risorse idriche che includa l'uso per l'agricoltura; l'individuazione e messa in atto di soluzioni innovative in ambito gestione risorse idriche; la sensibilizzazione al lavoro in una logica di area vasta o "bacino".

Per questo gli ambiti di intervento sono diretti a promuovere misure di efficienza nell'utilizzo dell'acqua attraverso la mappatura, il controllo e la riduzione delle perdite di acqua; rinforzare le competenze degli amministratori e i tecnici locali nell'elaborazione di piani di gestione delle acque; pianificare e realizzare una formazione tecnica specifica per i tecnici libanesi; accrescere il coinvolgimento della cittadinanza nel corretto utilizzo dell'acqua.

(22 marzo 2016)