Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

A Marsiglia una mostra sulla Via Alta

Promuovere la dimensione culturale e spirituale dei territori di montagna, della Valle di Susa in Italia e dell’alta Valle della Durance in Francia, attraverso la valorizzazione di un asse storico che collega due grandi destinazioni turistiche e culturali, Arles e Torino. E’ questo l’obiettivo del progetto europeo “Via Alta”, finanziato nell’ambito di Alcotra. Capofila del progetto è la Provincia di Torino – oggi Città metropolitana - in partenariato con il Comitato del Turismo del Dipartimento delle Hautes-Alpes e con il Comitato del Turismo della Regione P.A.C.A. (Provence-Alpes-Côte d'Azur). La Provincia di Torino ha lavorato al progetto fin dal 2008, quando fu costituito un gruppo di lavoro con le Diocesi di Torino e di Susa e le associazioni francesi “Amis de Saint-Jacques Paca” e “Maison Usher”.

Da quel gruppo è scaturito il progetto “Via Alta” finanziato poi sul programma europeo Alcotra. Le novità del progetto sono dettagliate nel portale internet www.via-alta.com e in cartine turistiche in italiano, francese e inglese,disponibili nei punti di accoglienza dell’Atl “Turismo Torino e provincia”.Per una più agevole fruizione del percorso, il portale offre informazioni sui punti di ospitalità, sui ristoranti e sugli uffici di informazione turistica collocati lungo il cammino. La Via Alta è un invito alla scoperta culturale dell’Europa, lungo un itinerario che ha modellato durante i secoli la storia del continente attraverso le Alpi, che conserva intatto il fascino del viaggio, lo spirito della scoperta, gli orizzonti di conquista e di pellegrinaggio: un gusto per l’avventura che stimola a scoprire oggi la ricchezza dei tesori culturali e naturali di questi territori. Anello centrale, fulcro dei pellegrinaggi lungo i Cammini di Santiago e della Via Francigena, la Via Alta è un itinerario unico nel suo genere, che collega due dei maggiori itinerari di pellegrinaggio europei: quello verso Roma e quello che ha come destinazione Santiago de Compostela.

Per celebrare questa rotta straordinaria, il 12 febbraio a Marsiglia si è inaugurata una mostra dedicata al tema della spiritualità e della natura legata ai luoghi di culto della Via Alta. All’inaugurazione sono state invitate autorità italiane, francesi ed europee, rappresentanti degli uffici del turismo e delle associazioni sportive e religiose coinvolte. Per la Città Metropolitana di Torino è intervenuto il Vice-Sindaco Alberto Avetta.

Suggestioni ed immagini della Via Alta

Per valorizzare in maniera più immediata il fascino e l’interesse che scaturiscono dai luoghi attraversati alla Via Alta, nei mesi scorsi il Centro audiovisivi della Media Agency Provincia di Torino ha realizzato un filmato dedicato al tratto italiano del cammino, che ripercorre la Via Francigena, utilizzata per secoli dai pellegrini diretti a Roma. Il video propone le immagini e le suggestioni di quei luoghi, ma anche una serie di testimonianze di operatori turistici, imprenditori agricoli e studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Luigi des Ambrois” di Oulx, tutti a vario titolo impegnati a studiare e a promuovere la potenzialità di un turismo legato al cammino come filosofia di vita e di scoperta di sé e del mondo. Il video è disponibile nella sua versione integrale, in una versione ridotta (con le testimoninze degli operatori turistici) e in una versione “spot” sul canale You Tube della Città metropolitana di Torino.

(16 febbraio 2015)