Pianificazione strategica

La legge 56/14 (Delrio) assegna alle città metropolitane la nuova funzione fondamentale della pianificazione strategica e richiede che l´Ente si doti di un Piano Strategico triennale (da aggiornare annualmente), quale atto di indirizzo per l´Ente stesso e per l´esercizio delle funzioni dei comuni e delle unioni di comuni, anche nell´esercizio di funzioni delegate o assegnate dalla Regione.

La Città metropolitana di Torino si sta dunque attrezzando per la formazione del primo Piano Strategico triennale metropolitano, quale strumento per la crescita e lo sviluppo equilibrato dell´intero territorio, dalle zone conurbate della pianura metropolitana, alle aree vocate all´agricoltura, alle valli e zone montane, alla collina e agli ambiti fluviali.

La prima azione concreta in tale direzione è stata l´inserimento di uno specifico articolo sulla Pianificazione strategica all´interno dello Statuto della Città metropolitana:

Art. 7 Pianificazione strategica

    1. Il Consiglio metropolitano, acquisito il parere obbligatorio dell´Assemblea dei sindaci delle zone omogenee e il parere vincolante della Conferenza metropolitana, e sentite le realtà sociali, forma e adotta il Piano strategico metropolitano triennale. Il/la Sindaco/a metropolitano/a sottopone annualmente al Consiglio metropolitano le proposte di revisione e adeguamento del Piano strategico.
    2. Il Piano strategico è l´atto di indirizzo e di programmazione per lo sviluppo di carattere sociale, economico e ambientale del territorio metropolitano, nonché per l´esercizio delle funzioni dei Comuni e delle Unioni di Comuni, anche nell´esercizio di funzioni delegate o attribuite dalla Regione.
    3. Il Piano strategico definisce gli obiettivi generali, settoriali e trasversali di sviluppo per l´area metropolitana, individua le priorità di intervento, le risorse necessarie al loro perseguimento, i tempi e il metodo di attuazione, nel rispetto dei principi di sostenibilità ambientale.
    4. Il processo di formazione del Piano strategico tiene conto dei principi di copianificazione e condivisione; può essere aggiornato anche per zone omogenee; periodicamente è oggetto di monitoraggio e verifica.
    5. I procedimenti di formazione, adozione e revisione del Piano strategico metropolitano si ispirano al principio di trasparenza e partecipazione, di equilibrate opportunità e risorse tra le zone omogenee.



Contatti:
Area Territorio, Trasporti, Protezione civile, Servizio Pianificazione territoriale generale e copianificazione urbanistica
Tel. 011.861.6085 - 011.861.6235
@mail: piano_strategico@cittametropolitana.torino.it
Corso Inghilterra, 7 - 10138 TORINO