Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

In Val Chiusella si va a scuola di ambiente con le GEV

Gli alunni di Issiglio realizzano le casette per gli uccellini

Martedì 7 giugno per gli alunni delle scuole elementari della Val Chiusella è stata una giornata importante, perché, percorrendo una strada forestale nei boschi di Issiglio a circa 800 metri di quota, hanno assistito con orgoglio e soddisfazione alla sistemazione delle casette per gli uccellini da loro decorate nell'ambito di un progetto che ha visto il Comune di Issiglio unire le forze con la Città metropolitana di Torino, il GAL Valli di Canavese e l'Istituto scolastico comprensivo di Vistrorio. In Val Chiusella la collaborazione tra scuola, Enti territoriali e GAL è stata formalizzata con un protocollo d'intesa per la condivisione delle attività del progetto e per il coordinamento delle azioni di comunicazione delle attività e dei risultati.

Il progetto rivolto agli alunni della scuola primaria è riuscito ad avvicinare ulteriormente all'ambiente naturale bambini che hanno comunque la fortuna di vivere in un territorio di montagna in cui non è difficile avvistare animali selvatici e ascoltare il canto di quegli uccellini a cui i bambini hanno voluto regalare case confortevoli e mangiatoie per affrontare i duri mesi invernali.

Il sostegno del GAL, della Città metropolitana e delle sue Guardie Ecologiche Volontarie ha fatto in modo che quella che era inizialmente un'idea limitata al solo Comune di Issiglio potesse diventare un'iniziativa di valle, per fare in modo che le nozioni di scienze naturali che i bambini apprendono a scuola fossero accompagnate da esperienze dirette e testimonianze da parte dei volontari che hanno fatto dell'educazione ambientale un impegno e una missione.

Decorare le casette per gli uccellini, che il 7 giugno alcuni collaboratori del Comune di Issiglio hanno collocato sotto lo sguardo attento degli alunni, è stato solo uno dei momenti di un percorso multidisciplinare, in cui sono state trasmesse ai bambini che saranno gli adulti di domani importanti nozioni sulla fauna selvatica e sulla flora locale. Gli alunni hanno particolarmente apprezzato la possibilità di fare domande agli insegnanti e agli esperti e di raccontare ai compagni esperienze dirette di un rapporto con la natura che è impensabile per i coetanei che vivono in città.


Un progetto che coinvolge gli alunni dell'Istituto Comprensivo di Vistrorio

Prosegue in Val Chiusella il progetto di educazione ambientale "Le casette per gli uccellini" avviato nell'estate 2021 dal Comune di Issiglio e rivolto agli alunni della scuola primaria, per coinvolgerli nella realizzazione di casette da posizionare sugli alberi per avvicinare i bambini alla natura, alla conoscenza del territorio e alla sensibilizzazione verso la flora e la fauna che li circonda. L'idea è stata accolta favorevolmente dalla dirigente e dagli insegnanti dell'Istituto comprensivo statale di Vistrorio e, con il sostegno della Città metropolitana e delle sue Guardie Ecologiche Volontarie, quello che era inizialmente un progetto limitato al solo Comune di Issiglio è diventata un'iniziativa di valle, per fare in modo che le nozioni di scienze naturali che i bambini apprendono a scuola siano accompagnate da esperienze dirette e testimonianze da parte di volontari che hanno fatto dell'educazione ambientale un impegno e una missione.

Ecco allora che decorare le casette per gli uccellini che gli alunni collocheranno il 7 giugno nel territorio in cui vivono non √® che uno dei momenti di un percorso multidisciplinare, in cui si imparano nozioni sulla fauna selvatica e sulla flora locale, si possono fare domande agli insegnanti e agli esperti, si possono raccontare ai compagni esperienze dirette di un rapporto con la natura che i coetanei che vivono in citt√† possono solo invidiare. In questo caso l'educazione ambientale e il confronto con le GEV, che hanno maturato negli anni una notevole esperienza nella sensibilizzazione dei cittadini e nella divulgazione delle conoscenze e delle tematiche ambientali, diventa una forma di educazione civica. Perch√© i bambini delle scuole elementari di oggi sono i cittadini adulti del futuro; cittadini che dovranno tutelare e tramandare alle generazioni che li seguiranno il patrimonio ambientale che hanno ereditato. Assistere ad uno degli incontri che gli alunni hanno con le GEV √® stato istruttivo, perch√© per i bambini la fauna √® un argomento che suscita sempre curiosit√† e in molti casi una passione che prosegue nell'et√† adulta. Le attivit√† pratiche, come la decorazione delle casette e l'osservazione di foglie e fiori e la loro attribuzione alle diverse specie botaniche, aiutano i ragazzi a fissare nella memoria nozioni scientifiche basilari che in una lezione frontale tradizionale sono pi√Ļ difficili da apprendere e fissare nella memoria.

In Val Chiusella la collaborazione tra scuola ed enti territoriali è stata formalizzata con un protocollo d'intesa tra Città metropolitana di Torino, Comune di Issiglio, Istituto comprensivo di Vistrorio e Gal Valli del Canavese per la condivisione delle attività del progetto e il coordinamento delle azioni di comunicazione per la diffusione delle attività e dei risultati.

Il posizionamento delle casette per gli uccellini da parte degli alunni della scuola di Vistrorio è in programma martedì 7 giugno e si annuncia come un'occasione di festa e di gioco, per le loro famiglie e per l'intera comunità locale. Sarà un momento importante di condivisione dell'impegno per salvaguardare l'ambiente in cui hanno la fortuna di vivere.

(30 maggio 2022)


(09 giugno 2022)