Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Il drapò del Piemonte

√ą ufficialmente partito luned√¨ 19 luglio dalla Reggia di Venaria il tour del Consiglio regionale per consegnare ai 1.181 sindaci dei Comuni del Piemonte¬†il Drap√≤, emblema di una regione ma anche un simbolo di appartenenza e riconoscimento di tradizione e valori. ¬†

Ad accogliere i sindaci del territorio metropolitano torinese sul palco allestito nel Gran Parterre dei Giardini della Reggia di Venaria, tutto il vertice del Consiglio regionale: l'iniziativa si sarebbe dovuta svolgere lo scorso anno, in occasione del 50esimo anniversario della Regione Piemonte, ma l’arrivo della pandemia ha posticipato la cerimonia

Il Drapò è il vessillo di tutti i piemontesi, sotto il quale affrontare le molteplici sfide del futuro.

L’auspicio¬† del Consiglio regionale del Piemonte √® che, attorno allo storico Drap√≤, ogni piemontese possa rafforzare il valore dell'identit√† e l’orgoglio di appartenere ad una regione con una storia plurisecolare e che ogni sindaco, nel proprio Comune, si faccia custode della nostra bandiera e di quei sentimenti di amore e gratitudine per il nostro grande e bel Piemonte.

“Sono onorata di essere oggi qui per ricevere, in rappresentanza di tutti i sindaci della nostra regione, la storica bandiera del Piemonte, il “drap√≤” del Piemont ‚Äď ha dichiarato Il sindaco metropolitano,¬†Chiara Appendino. Ogni comunit√†, da sempre, si riconosce nei propri simboli come la bandiera, lo stemma, alcuni fatti e frasi storiche, perch√© sono elementi che, di generazione in generazione, trasmettono il senso di identit√†, di orgogliosa appartenenza, e, non di rado, rendono bene l’idea del carattere di un territorio e della sua gente”.


(19 luglio 2021)