Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

#TopMetro #FaBene per il diritto alla salute

Lunedì 14 settembre, dalle ore 14, il progetto TopMetro Fa Bene sarà al centro di un webinar istituzionale in cui la Città metropolitana, i Comuni e le associazioni che hanno partecipato alla call for ideas si incontreranno virtualmente per la presentazione del percorso di capacity building.
Cibo, solidarietà, innovazione, ambiente sostenibile sono i temi su cui si sono concentrate le idee proposte dalle associazioni dei territori di Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Rivoli e Venaria.

Dopo il benvenuto istituzionale da parte della Città metropolitana e dei Comuni interessati al programma è prevista la presentazione del progetto da parte della responsabile della Direzione sviluppo rurale e montano della Città metropolitana e l'illustrazione del percorso di capacity building. I soggetti che hanno partecipato nei mesi scorsi alla call for ideas presenteranno le proprie idee progettuali, mentre i rappresentanti delle amministrazioni comunali illustreranno il loro punto di vista sul contributo che gli Enti locali possono portare ad un progetto che ha lo scopo di aiutare i soggetti più fragili a far valere il proprio diritto ad un'alimentazione sana e ad una qualità della vita accettabile.


Presentate 17 proposte

Cibo, solidarietà, innovazione, ambiente sostenibile sono i temi su cui si concentrano le idee proposte dalle associazioni dei territori di CollegnoGrugliascoMoncalieriRivoli e Venaria, che hanno risposto numerosi alla call for Ideas aperta daCittà metropolitana con il bando Top Metro "Fa bene" e che si è chiusa il 6 luglio.
Sono 17 le proposte presentate e che guardano al benessere dei cittadini, mettendo al centro il cambiamento del territorio attraverso la valorizzazione delle risorse delle sue comunità di riferimento.
Idee diverse, da cui si potrà partire per arrivare a veri e propri progetti che saranno seguiti da un percorso di formazione dedicato: le migliori giungeranno in autunno alla fase più operativa dove le idee potranno diventare veri e propri progetti: i 5 progetti finali, che saranno stati giudicati più interessanti e di maggiore impatto, beneficeranno di un percorso di accompagnamento con professionisti ed esperti di innovazione sociale, economia circolare e sostenibilità, ma soprattutto di 30 mila euro per concretizzare la sperimentazione sui territori.

Il periodo di crisi faceva temere una risposta distratta, invece associazioni, amministrazioni locali e cittadini dei territori coinvolti nella prima cintura Torinese hanno risposto con entusiasmo.
Sono arrivate 4 proposte che coinvolgono insieme i Comuni di Collegno, Grugliasco e Rivoli, 1 che comprende tutti e cinque i territori, 1 che mette insieme Collego e Grugliasco, 1 che lavora allo stesso tempo su Collegno e Moncalieri, 2 su Rivoli, 2 su Venaria, 2 su Grugliasco, 3 su Moncalieri ed infine 1 su Collegno.

Quali gli spunti proposti?
Dalla creazione di un magazzino virtuale che metta in rete le associazioni del territorio per favorire la donazione di cibo e di altri prodotti di prima necessità, alla promozione di un canale diretto tra le aziende agricole e i cittadini per favorire una maggiore conoscenza della quantità e qualità di cibo disponibile e delle stagionalità; ma c'è anche chi ha invece agli orti come luoghi di attività e formazione da cui attingere per cucinare i pasti di una mensa e rendere il circuito sostenibile economicamente. E' stato proposto anche di lavorare con soggetti richiedenti protezione internazionale nella costruzione di un apiario nel quale produrre miele e altri prodotti da rivendere per finanziare ulteriori progetti professionalizzanti.

Tutti e 17 i soggetti candidati hanno partecipato con il necessario grado di innovazione e in parecchi caso hanno ripensato il concetto di cibo come attivatore di processi di trasformazione del territorio, ripartendo dai luoghi di aggregazione come i mercati ed i centri polifunzionali.
L'idea alla base del progetto Top Metro "Fa Bene" è quella di promuovere iniziative per incentivare la partecipazione attiva delle comunità, valorizzando le risorse materiali e immateriali locali: la disponibilità dei cittadini a donare tempo, competenze e risorse in favore della propria comunità, la condivisione di beni primari di qualità, fondamentali per il benessere del singolo

La Città metropolitana ha affidato a S-Nodi, braccio operativo della Caritas diocesana torinese,  la facilitazione dello sviluppo di questa esperienza affinché possa diventare un modello per altre iniziative.

(10 luglio 2020)

Fissata al 6 luglio la scadenza per ricevere idee e proposte.

Parte il bando per raccogliere idee, da trasformare in proposte effettive e azioni, nell'ambito del progetto #FaBene all'interno del più ampio #TopMetro, il bando periferie: tra gli obiettivi prioritari quelli di trovare, sviluppare e incentivare nuovi progetti innovativi e sostenibili per promuovere il benessere dei cittadini e i diritti alla salute e al cibo fresco e di qualità, non sempre garantiti a tutti.
Già prima dell'emergenza coronavirus il progetto era stato pensato con l'intento di lavorare, progettare e pensare guardando al futuro e ora si struttura per farlo al meglio nella situazione completamente nuova creata dalla pandemia.
Attraverso una attività di formazione, in questa fase in digitale, in collaborazione con S-nodi Caritas, la Città metropolitana intende suscitare e far crescere le idee dei cittadini e delle associazioni dei Comuni di Collegno, Grugliasco, Moncalieri, Rivoli e Venaria. Si cercano idee creative e innovative e collaborazioni, da trasformare in progetti e in proposte effettive che possano migliorare la vita dei cittadini. Per raggiungere questi obiettivi gli strumenti sono la call for ideas, una serie di momenti di formazione e accompagnamento e tutoraggio rivolti ai beneficiarie della call e ai Comuni stessi, il sito internet dedicato spiega il progetto e ne racconterà l'evoluzione nel tempo, anche attraverso una newsletter alla quale sarà presto possibile iscriversi.
Top Metro Fa Bene è un percorso di capacity building, formazione e sperimentazione, che intende incentivare esperienze e nuovi processi di inclusione sociale volti a ridurre le disuguaglianze, con idee create insieme a giovani, migranti e nuovi cittadini. La Call for Ideas si rivolge alle organizzazioni del terzo settore, alle imprese, ai gruppi di persone e alle pubbliche amministrazioni, per attivare interventi di economia sociale e creare valore sociale ed economico. Il percorso formativo digitale e innovativo è pensato come uno strumento di sostegno alla progettazione di esperienze che generino opportunità per tutti i soggetti coinvolti. Top Metro Fa Bene supporterà e finanzierà progetti in grado di connettere enti pubblici, attori economici, singoli cittadini impegnati a prendersi cura della propria comunità nei Comuni di Collegno, Grugliasco, Rivoli, Moncalieri, Venaria Reale.

Top Metro Fa Bene promuove iniziative per incentivare la partecipazione attiva delle comunità, valorizzando le risorse materiali e immateriali locali: la disponibilità dei cittadini a donare tempo, competenze e risorse in favore della propria comunità, la condivisione di beni primari di qualità, fondamentali per il benessere del singolo, come il cibo fresco e i luoghi di scambio e relazione come i mercati. Il progetto promuove la collaborazione con attori di altri Comuni piemontesi, italiani ed europei per lo scambio e la moltiplicazione di buone pratiche e premierà proposte in grado di mettere in rete e creare collaborazioni tra soggetti pubblici e privati, imprese e organizzazioni di terzo settore.
Le fasi del progetto sono suddivise tra la Call for Ideas, la formazione, il supporto alla progettazione, la selezione, la sperimentazione e il tutoraggio. Top Metro Fa Bene è un'importante opportunità formativa gratuita per le pubbliche amministrazioni, organizzazioni del terzo settore, le imprese e i cittadini. La formazione è suddivisa in seminari, in momenti di affiancamento sulla progettazione innovativa per i team selezionati e in incontri dedicati alle pubbliche amministrazioni e alle imprese del territorio. La partecipazione al percorso è fondamentale per migliorare le idee iniziali e trasformarle in progetti più strutturati in grado di ottenere il finanziamento. Sono previsti momenti di didattica e approfondimento online con esperti di innovazione e contrasto alle disuguaglianze.
A questi momenti farà seguito un percorso di accompagnamento su misura, con esperti di progettazione di impatto, innovazione e sostenibilità. Le idee che supereranno la prima fase, accederanno così alla Call for Proposals. I team vincitori anche della seconda selezione usufruiranno di altri momenti di formazione, sia attraverso seminari che nel corso di incontri di mentoring specifici per i singoli progetti.

Top Metro Fa Bene coglie i frutti e sviluppa le idee e le pratiche di "Fa Bene diffuso", un'esperienza di welfare ed economia circolare, nata a Torino nel mercato di piazza Foroni in Barriera di Milano nel 2013 ed estesa nel 2019 ad altri sei mercati cittadini. Fa Bene è stata una risposta concreta di alcune comunità locali ai bisogni di partecipazione attiva da parte delle persone e dei gruppi vulnerabili.

Gli ingredienti fondamentali da cui è nato e in cui si è sviluppato il progetto sono:

  • i mercati e i luoghi di aggregazione significativi della città;
  • il cibo di qualità, la raccolta, la distribuzione e la trasformazione;
  • lo sviluppo di capacità delle persone, dei gruppi e dei territori;
  • l'incontro tra persone diverse per provenienza, età e status.

L'ente S-Nodi, braccio operativo della Caritas diocesana torinese, si è occupato di facilitare lo sviluppo di questa esperienza e di farla diventare un modello per altre esperienze. Per farlo ha utilizzato un approccio basato sulla creazione di opportunità per le persone, con lo scopo di accrescere le possibilità di condurre una vita a cui si attribuisce valore, considerandole non destinatari passivi ma soggetti attivi del cambiamento.

La call resterà aperta fino a lunedì 6 luglio.
Per partecipare: Top Metro Fa Bene

 

(10 settembre 2020)