Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

ELENCO TELEMATICO

Devono iscriversi entro il 17 marzo ingegneri e gli architetti per incarichi professionali

Dovranno essere iscritti all'elenco telematico degli operatori economici tutti gli ingegneri e gli architetti interessati ad ottenere incarichi professionali da Città metropolitana di Torino e dai Comuni del territorio convenzionati: un'operazione indispensabile anche e soprattutto in vista dell'avvio dei progetti del piano nazionale PNRR.

Per le procedure negoziate gestite direttamente da Città metropolitana e per quelle delegate quale stazione unica appaltante dai Comuni convenzionati è stato infatti costituito un elenco dal quale selezionare gli operatori economici qualificati per l'affidamento dei servizi di architettura ed ingegneria.

La procedura d'iscrizione per l'aggiornamento dell'albo è aperta fino al 17 marzo in via telematica all'indirizzo https://app.albofornitori.it/alboeproc/albo_cittametropolitanatorino sulla piattaforma Net4Market.

Le prestazioni che rientrano sono:
redazione di documenti di fattibilità delle alternative progettuali; redazione di progetti di fattibilità tecnica ed economica, definitivi ed esecutivi, compresi gli studi propedeutici nelle varie discipline: progettazione integrale dell'opera comprensiva di relazioni generale, tecnica e specialistiche, elaborati grafici e ogni altro documento necessario per la specifica fase progettuale; studi propedeutici e/o specialistici: rilievi planoaltimetrici e rilievi dei manufatti; relazione geotecnica; relazione idrologica; relazione idraulica; relazione archeologica; relazione geologica; relazione sismica e sulle strutture; indagini dei materiali e delle strutture per edifici o opere d'arte esistenti (compresa l'esecuzione delle prove sui materiali); verifica sismica delle strutture esistenti e individuazione delle carenze strutturali; progettazione antincendio; elaborati e relazioni per i requisiti acustici (compresa l'esecuzione di prove sul campo); relazione energetica, diagnosi energetica e certificazione energetica; -prestazioni di natura espropriativa e catastale; -relazione paesaggistica; -Studio di impatto ambientale o di fattibilità ambientale (VIA-VAS- AIA); -Piano di monitoraggio ambientale; direzione lavori, misure e contabilità; coordinamento della sicurezza nelle fasi di progettazione e di esecuzione; attività di supporto al Responsabile del Procedimento; studi di impatto ambientale e screening per procedure di verifica e valutazione di impatto ambientale; servizi di verifica del progetto; collaudo tecnico amministrativo in corso d'opera e finale o solo finale; collaudo statico; collaudo tecnico funzionale degli impianti.

Le categorie interessate sono:
edilizia, strutture, impianti, infrastrutture per la mobilità, idraulica, tecnologie della informazione e della comunicazione, paesaggio, ambiente, naturalizzazione, agroalimentare, zootecnica, ruralità, foreste, territorio e urbanistica

Le fasce d'importo arrivano fino a 215mila euro.

Ogni professionista è chiamato ad indicare puntualmente categoria, opere, prestazioni e sottoprestazioni con relativa fascia d'importo per cui richiede l'iscrizione.

Gli ordini professionali e i professionisti interessati, possono richeidere info e chiarimenti a
Direzione centrale unica appalti e contratti
tel. 011 861 6085
email: elenco.opeco@cittametropolitana.torino.it


Aprile 2021: aggiornamento dell'elenco

La Città metropolitana di Torino ha attivato la piattaforma per la registrazione di nuovi fornitori nell'elenco telematico di operatori economici, utile per l'affidamente di servizi per la categoria esecutori di lavori pubblici.

La presentazione dell'istanza telematica, dovrà contenere l'indicazione specifica delle categorie di lavori e delle fasce d'importo per le quali si richiede l'iscrizione e dovrà avvenire entro il 26 aprile 2021, tramite l'applicativo Net4market.

Per assistenza tecnica relativa alla compilazione della domanda di iscrizione è possibile contattare il Call center di Net4Market al numero 0372 801730 dal lunedi al venerdi dalle 8:30 alle 12:30.

Net4market è una piattaforma di E-procurement online che consente di gestire telematicamente i fornitori e di attivare gare online per l'acquisto di prodotti o servizi, riducendo costi e tempi di approvvigionamento.

Il possesso dei requisiti degli operatori economici sarà oggetto di verifica ai sensi della normativa vigente.
Già da quest'anno la Città metropolitana di Torino attiverà gare di lavori pubblici avvalendosi dei fornitori presenti nell'elenco; gli operatori economici già accreditati possono aggiornare i propri dati incluso l'accreditamento per categorie e fasce di importo. 
L'elenco potrà essere utilizzato in tutti i casi previsti dalle norme vigenti e dal Regolamento della Città metropolitana di Torino.
L'iscrizione nell'elenco non consente un diritto soggettivo dell'operatore economico ad essere invitato alle procedure di gara, ma esclusivamente un interesse ad essere valutato. Qualora, per le particolarità dell'oggetto, non sia possibile utilizzare l'elenco per individuare soggetti a cui richiedere offerta, o se si ritenga utile ampliare la concorrenzialità, resta salva la facoltà della Stazione Appaltante di ricorrere mediante procedure aperte al mercato, oppure attraverso indagini di mercato.

Avviso pubblico
- Aggiornamento elenco telematico operatori economici: categoria esecutori di lavori pubblici (pdf 1.2 MB)


Info

Direzione centrale unica appalti e contratti
tel. 011 861 7922
email: elenco.opeco@cittametropolitana.torino.it

(03 marzo 2021)

Ottobre 2020: albo professionale per i servizi di architettura e ingegneria

Entro il 18 novembre, professionisti nei servizi di architettura e ingegneria interessati a lavorare con Città metropolitana di Torino possono iscriversi online al nostro Albo professionisti.

La Città metropolitana infatti, anche in qualità di Stazione unica appaltante (Sua), sta costituendo un elenco telematico di operatori economici per l'attivazione dei procedure di affidamento di servizi - categoria servizi professionali -per l'esecuzione di servizi di ingegneria e architettura collaudi e altri servizi tecnici inerenti di importo fino a 214mila euro.
Ogni professionista, societ√† di professionisti, societ√† di ingegneria o consorzio stabile di societ√† di professionisti o di ingegneria pu√≤ iscriversi ad una o pi√Ļ attivit√†: l'iscrizione √® gratuita ed avviene esclusivamente in modalit√† online.

L'elenco è costituito per categorie e ID opere e, nell'ambito di ciascun ID opere, per prestazioni e sotto prestazioni ed infine per fasce d'importo.
Pertanto le domande dovranno contenere l'indicazione specifica (categoria/e, ID opere, prestazioni) e la relativa fascia d'importo, e dovranno essere presentate esclusivamente online tramite l'applicativo Net4market.
Net4market è una piattaforma di E-procurement online che consente di gestire telematicamente i fornitori e di attivare gare online per l'acquisto di prodotti o servizi, riducendo costi e tempi di approvvigionamento: nella piattaforma sono le aziende pubbliche e private online

L'elenco potrà essere utilizzato in tutti i casi previsti dalle norme vigenti e dal Regolamento della Città metropolitana di Torino.

Avviso pubblico

Che cos'è l'E-procurement

Gli appalti elettronici promuovono la domanda pubblica di innovazione per semplificare, digitalizzare e rendere trasparenti le procedure di aggiudicazione e gestione degli appalti pubblici. L'E-procurement è una leva fondamentale per la crescita economica, per l'ammodernamento e una maggiore efficienza dei processi amministrativi, per il controllo e la riduzione della spesa pubblica.
La digitalizzazione dei processi di approvvigionamento di beni e servizi delle pubbliche amministrazioni (appalti pubblici elettronici) è uno dei principali motori delle politiche della Commissione Europea; l'obiettivo, nel medio termine, è quello di digitalizzare l'intero processo di appalto delle pubbliche amministrazioni nelle due fasi di pre e post aggiudicazione, ovvero dalla pubblicazione dei bandi fino al pagamento (appalti elettronici end-to-end) .
Il programma di razionalizzazione degli acquisti nella PA prevede che la spesa pubblica per beni e servizi, stimata in circa 87 miliardi di euro, debba essere razionalizzata indirizzando le 32.000 stazioni appaltatrici verso le procedure di acquisto previste dagli enti aggregatori, che costituisce un "sistema di rete" per il perseguimento di piani di razionalizzazione della spesa pubblica e per la creazione di sinergie nell'utilizzo degli strumenti informatici per l'acquisto di beni e servizi.

Con il decreto legislativo n 50 del 2016 sono state fornite disposizioni specifiche in merito all'attuazione delle direttive europee e sono state introdotte le azioni necessarie per regolamentare e standardizzare i processi e le procedure in ambito e-procurement.


(04 febbraio 2022)