Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

2 Giugno, Festa della Repubblica italiana

Una cerimonia sobria martedì mattina 2 giugno nel cortile d'onore del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito in via dell'Arsenale a Torino per celebrare la Festa della Repubblica con la tradizionale cerimonia dell'alzabandiera, me nel rispetto del divieto di assembramento per l'emergenza covid19. Per la prima volta teatro dell'alzabandiera non è stata piazza Castello, ma la scelta è caduta su una sede importante per la storia militare della città, che nei secoli ha ospitato le Scuole di Applicazione delle Armi di Fanteria, Cavalleria, Artiglieria e Genio e dove nel tempo si sono succeduti, come allievi, comandanti e docenti illustri personaggi della storia nazionale, tra cui Cavour, Faà di Bruno, Lagrange. E' cominciato nel cortile d'onore il programma di iniziative per il 2 giugno 2020 concordate tra la Prefettura di Torino, Regione Piemonte e Consiglio regionale, Comune di Torino e Città metropolitana di Torino, Comando Militare Esercito Piemonte, Università degli Studi, Politecnico e Ufficio Scolastico regionale. Schierati i tre gonfaloni di Città metropolitana, Comune di Torino e Regione Piemonte, la cerimonia dell'alzabandiera ha aperto le celebrazioni del 74° anniversario della nostra Repubblica, sancita con il referendum del 1946, quando per la prima volta nel nostro Paese andarono al voto anche le donne. Forzatamente ridotto il numero delle presenze: tra gli altri il Prefetto di Torino Claudio Palomba, la Sindaca Chiara Appendino, il Questore Giuseppe De Matteis, il Presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, il Presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia, il Comandante del Comando per la Formazione e Scuola di Applicazione dell'Esercito, Generale di Divisione Salvatore Cuoci. Il prefetto, la sindaca e il presidente della Regione nei loro indirizzi di saluto hanno ricordato le vittime del coronavirus, richiamato i grandi sacrifici del Piemonte nei tre mesi di pandemia, ringraziato tutti coloro i quali hanno garantito con il loro lavoro che la vita continuasse il più possibile regolare, auspicato una ripartenza forte e unitaria per restituire anche dal punto di vista economico un rapido ritorno ai ritmi produttivi e alla vita sociale.

Qui il link del filmato della cerimonia  https://youtu.be/PIrRzYbVwjQ


Numerosi gli eventi nei comuni del nostro territorio, dove moltissimi Sindaci hanno deciso di consegnare una copia della nostra Costituzione a tutti i nuovi maggiorenni, i ragazzi che nel 2020 compiono 18 anni.


Il calendario delle iniziative:

  • Comune di Settimo Torinese, alla copia della Costituzione aggiunge anche la bandiera italiana e la bandiera europea;
  • Comune di Almese oltre a spedirla a casa ha un progetto per la creazione di diversi video che verranno pubblicati sulla loro pagina facebook e sul canale youtube;
  • Comune di Avigliana ha previsto di celebrare il 2 giugno mediante la posa della corona di alloro al monumento ai caduti, un videomessaggio del sindaco e un video realizzato dai ragazzi del CCR-Consiglio Comunale dei Ragazzi (le testimonianze saranno visibili sul sito istituzionale, su Avigliana notizie e sulla pagina FB del Comune di Avigliana;
  • Comune di Bruino replica la cerimonia del 25 aprile con alzabandiera, deposizione di corona e discorso trasmesso in streaming al Parco della Rimembranza con una partecipazione ristretta;
  • Comuni di Condove, Caprie e Chiusa San Michele organizzano la festa del 2 giugno insieme, a rotazione: quest'anno è la volta di Chiusa San Michele;
  • Comune di Chivasso, alle ore 10:30, affida alla sola tromba della Società Filarmonica "Giuseppe Verdi" l'esecuzione del silenzio per l'onore ai caduti senza croce in piazza Generale Dalla Chiesa e ai caduti di tutte le guerre in piazza d'Armi con alzabandiera e posa delle corone d'alloro;
  • San Sebastiano da Po, alle ore 11, in piazza Pertini l'alzabandiera mentre il Sindaco del Consiglio dei Ragazzi leggerà con altri giovani alcuni articoli della Costituzione;
  • Comune di Chieri, alle ore 11, in piazza Umberto I, proprio sotto l'arco trionfale, in pieno centro storico una riflessione ed un momento di ringraziamento a quanti hanno ricoperto un ruolo in questo periodo di emergenza sanitaria;
  • Comune di Santena, dalle ore 11, presso piazza della Costituzione Italiana, saluto delle Autorità, premiazione dei ragazzi vincitori del concorso "Colora il 2 giugno" con interventi della Banda musicale "Canonico Serra", tutti gli intervenuti dovranno mantenere la distanza di almeno 1 metro ed essere dotati di mascherina;
  • Comune di Carema, il piccolissimo centro famoso per la particolare produzione vitivinicola, celebra la Repubblica con una pillola video "paese di vino e musica..." realizzata dai giovani musicisti della banda che suonano ognuno da casa propria, chi sul divano, chi in cucina, chi sotto la doccia. Distanti ma uniti, nel rispetto delle regole dettate per contrastare il coronavirus;
  • Comune di Vallo Torinese, alle ore 11:15, alzabandiera presso il parco della Rimembranza con le Autorità e Associazioni, nel rispetto delle norme vigenti il ricordo si svolgerà in forma ristretta, il Comune aderisce alla campagna #iocicredoperché;
  • Comune di Grugliasco, celebra la ricorrenza pubblicando sul sito istituzionale e sui canali social, un videomessaggio del sindaco Roberto Montà e uno del presidente della Consulta Antifascista di Grugliasco Giuseppe Rizzo, aderisce alla campagna #iocicredoperché della Regione Piemonte e all'iniziativa "Viva la Costituzione Viva" a cura dell'ANPI;
  • Comune di Alpignano, alle ore 10, in piazza Caduti alzabandiera con deposizione di corona d'allora al Monumento dei Caduti con le sole autorità locali, inoltre sul sito sito istituzionale sarà pubblicato il discorso del Sindaco, ai diciottenni verrà donata una copia della Costituzione e ci saranno appuntamenti virtuali sulla pagina facebook della biblioteca comunale;
  • Comune di Giaveno, diverse installazioni in vari punti della città con esposizione di bandire tricolori, il pannello illustrativo del progetto "il Giardino del dialogo" e targhe commemorative, inoltre l'amministrazione aderisce alla campagna #iocicredoperché e promuove insieme all'associazione DonneDiValle la lettura della Costituzione;
  • Comune di Moncalieri, alle ore 11, dal Palazzo comunale, in piazza Vittorio Emanuele II, i saluti del Sindaco, con intervento in video dello storico Gianni Oliva, tutto trasmetto in diretta sulla pagina facebook del comune;
  • Comune di Riva presso Chieri (video 135 MB) celebra la festa della Repubblica con un momento a Palazzo Grosso sul tema del museo, realizzato con il contributo della Regione Piemonte nel 2011 in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia, memoria di una delle tanti parti dell'Italia;
  • Il Comune di Carmagnola ha realizzato con i giovani del Consiglio comunale dei ragazzi questo breve video
    https://drive.google.com/file/d/1_xi3sKve6KvWmBNT0vwMOLMQ1KZaMcYD/view?usp=sharing;
  • Il Comune di Ivrea organizza alle ore 9.30 la cerimonia dell'Alzabandiera davanti al Palazzo municipale a cura del corpo della Polizia Municipale alla presenza di una rappresentanza dell'Amministrazione comunale ed ha realizzato questo videomessaggio (video 10 MB);
  • Il Comune di Cuorgnè per questa Festa della Repubblica sui generis ha prodotto un video (video 14 MB) in collaborazione con la Flarmonica dei Concordi di Cuorgnè "Note Concordi insieme": un musico ad ogni finestra ad intonare l'inno Nazionale;
  • Il Comune di Mattie alle h 10 fa celebrare una Messa, a seguire la deposizione di una corona al monumento ai caduti. Cittadinanza, associazioni e labari in forma ridotta, un trombettista per gli onori istituzionali.

Verso il 2 giugno

Il 2 giugno 2020 la Repubblica italiana compie 74 anni: un anniversario che quest'anno cade in un momento difficile per il nostro Paese, ma proprio l'emergenza vissuta dagli italiani impone che la celebrazione si trasformi in un grande, simbolico momento di unità nazionale.
Le celebrazioni in tutta Italia sono per forza di cose essere virtuali o comunque improntate alla massima sobrietà.
Il programma della giornata di celebrazioni comincia martedì 2 giugno al mattino alle ore 10.30 con la cerimonia dell'alzabandiera in programma nel cortile della Scuola di Applicazione, in via dell'Arsenale a Torino: pochissimi gli invitati per ragioni di sicurezza, ma noi di Città metropolitana garantiamo la copertura dell'evento attraverso una diretta sulla nostra pagina Facebook @CittaMetroTO
In Piemonte è stato attivato un gruppo di lavoro istituzionale, coordinato dalla Prefettura di Torino, per dare vita ad un calendario di cerimonie sia in presenza ridotta che virtuali: tutto collegato dall'hastag #IoCiCredoPerchè insieme alla raccolta e alla pubblicazione online di numerose e brevissime videotestimonianze.
Noi ne abbiamo raccolte alcune direttamente dalla voce di volontari, storici, operatori culturali, alcune sono anche in lingua madre occitano e francoprovenzale.
Abbiamo voluto anche approfondire dando voce allo storico Gianni Oliva che in pochi minuti sintetizza il valore dell'anniversario e poi alla scrittrice Bruna Bertolo che ci ricorda come il 2 giugno sia anche l'anniversario del voto alle donne.
E poi abbiamo dato voce a Franco Senestro con il suo blog La bottega del ciabattino che anni fa acquistò la parte di archivio fotografico della Gazzetta del Popolo che racconta in immagini cinque anni di storia torinese dal 1945 al 1950, compresi gli scatti che documentano il voto del 1946 per il referendum istituzionale e per l'elezione dell'Assemblea Costituente.


Le nostre videotestimonianze:

 

(03 giugno 2020)