Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Alternanza scuola-lavoro

Giovedì 29 novembre, a Torino nell'auditorium di questa Città metropolitana, si è tenuto il seminario "Studenti protagonisti in alternanza nell'area metropolitana di Torino", che rientra nel programma del 3° Festival dell'Educazione, organizzato a Torino dal 29 novembre al 2 dicembre.
I lavori, coordinati dalla consigliera metropolitana delegata all'istruzione e al sistema educativo Barbara Azzarà, sono stati introdotti dal sottosegretario di Stato per l'istruzione, l'università e la ricerca Salvatore Giuliano, che ha anticipato quali saranno le modifiche del governo in fatto di alternanza scuola/lavoro: riduzione del numero minimo delle ore previste e fine della valutazione in vista dell’esame di maturità.
Sono intervenuti, tra gli altri, il direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale per il Piemonte Fabrizio Manca, l'assessore all'istruzione, al lavoro e alla formazione professionale della Regione Piemonte Gianna Pentenero, il dirigente dell'Ufficio scolastico territoriale di Torino Stefano Suraniti. La presentazione di buone pratiche di alternanza scuola/lavoro, a cura degli studenti di alcune scuole del territorio metropolitano di Torino, è stata l’occasione per approfondimenti e riflessioni.

Due delle quattro esperienze didattiche di alternanza presentate durante il seminario contemplavano la Città metropolitana di Torino come partner: il progetto "Software libero in Città metropolitana di Torino", dell’Istituto Peano di Torino, e il progetto legato al Contratto del lago di Avigliana, dell'Istituto Galilei di Avigliana.
Il primo è consistito nell'offrire supporto ai dipendenti della Città metropolitana di Torino durante e dopo la migrazione del sistema informativo al software libero Libre Office. Per quanto riguarda il secondo, con il contributo dei ragazzi del Galilei è stata realizzata la prima festa di lago presso il lago piccolo di Avigliana e si sono realizzati progetti di riqualificazione della zona.
Gli altri progetti presentati al pubblico sono "Droni e ambiente" del Majorana di Grugliasco e "Made in Erasmo: biscotti e cioccolatini", dell'Erasmo da Rotterdam di Nichelino. Nel primo caso, si è trattato di analizzare il problema dell'infestazione di alghe e piante nei fiumi e nei laghi del territorio, elaborando un questionario da somministrare alla popolazione per capire se e in quale misura è il problema noto ai cittadini e sviluppando un sito e un'applicazione per segnalazioni sull’avvistamento di alghe e di piante acquatiche infestanti e per richiesta di informazioni.

 

(30 novembre 2018)