Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Chantar l'Uvèrn. Da Natale a Pasqua

Undicesima edizione di "Chantar l'Uvèrn. Da Natale a Pasqua, frammenti di lingua e cultura occitana, francoprovenzale e francese", la rassegna culturale che intende valorizzare creazioni originali, con l'obiettivo di promuovere, attraverso un'animazione territoriale, eventi musicali, teatrali, antropologici, documentaristici ed ambientali, la lingua e la cultura occitana, francoprovenzale e francese di cui i territori sono portatori.

L'evento culturale coinvolge i 32 Comuni in rete per il progetto Legge 482/99, aree protette delle Alpi Cozie di area occitana, francoprovenzale e francese della valle di Susa e della val Sangone.

I Comuni partecipanti: Avigliana, Bardonecchia, Bussoleno, Caprie, Cesana Torinese, Chianocco, Chiomonte, Coazze, Condove, Exilles, Fenestrelle, Giaglione, Giaveno, Mattie, Meana di Susa, Mompantero, Moncenisio, Novalesa, Oulx, Pragelato, Roure, Rubiana, Salbertrand, San Giorio, Sant'Antonino di Susa, Sauze di Cesana, Sauze d'Oulx, Susa, Usseaux, Vaie, Valgioie, Villar Focchiardo.

Chantar l'Uvèrn nasce nel 2006, all'interno del progetto celebrativo della lingua occitana, denominato Occitan Lenga Olímpica e cresce negli anni grazie all'impegno di una rete di enti e associazioni.

Gli eventi si aprono a Salbertrand il 1° dicembre per concludersi ad Avigliana il 22 marzo.

La rassegna è curata dall'Ente di gestione delle aree protette delle Alpi Cozie e dalla Chambra d'Òc in collaborazione con questa Città metropolitana, il Centro documentazione memoria orale di Giaglione, l'Ecomuseo Colombano Romean e il Consorzio Forestale Alta Valle Susa.

 

(29 novembre 2017)