Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

LA CITTÀ METROPOLITANA: PROSEGUE L’IMPEGNO NELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Prosegue l’impegno della Città metropolitana di Torino nel rafforzamento della dimensione internazionale del proprio territorio come motore locale di sviluppo sociale, ambientale e economico sostenibile.
In un contesto europeo e internazionale, attraversato da forti squilibri di ordine sociale, ambientale e economico e caratterizzato da processi di globalizzazione, è sempre più evidente l’interdipendenza tra il Nord e il Sud del mondo, tra la dimensione locale e quella globale  e quindi l’urgenza di accrescere la consapevolezza e l’impegno concreto di tutti rispetto ai problemi dello sviluppo sostenibile.

L’impegno nelle relazioni internazionali e nella cooperazione internazionale  solidale, economica, politica, sociale e culturale tra Paesi rappresenta uno degli obiettivi e al tempo stesso uno strumento per affrontare la sfida dello sviluppo umano a livello europeo e  mondiale coerentemente con la nuova programmazione comunitaria 2014-2020  e con i nuovi Obiettivi per lo sviluppo sostenibile 2015-2030  lanciati a inizio 2015 dal Segretario generale delle Nazioni Unite.

Temi quali cibo, energia, acqua, tutela e valorizzazione del paesaggio e delle identità culturali, lavoro e sostegno alla microimprenditorialità, innovazione e inclusione sociale, interculturalità e educazione alla cittadinanza globale, sostegno al governo del territorio urbano (pianificazione strategica) costituiscono volani importanti di sviluppo locale e costituiscono i settori prioritari di intervento anche per il nostro Ente.
L’attività si concretizza in servizi volti a favorire l’informazione e la partecipazione alle attività di cooperazione internazionale e di pace attraverso:

  • una newsletter quindicinale sulle principali iniziative territoriale, nazionali, europee e internazionali;
  • promozione di progetti di cooperazione decentrata e/o territoriale;
  • promozione di progetti di  sostegno e aiuto a popolazioni colpite da emergenze ambientali, sociali e sanitarie;
  • iniziative di educazione e sensibilizzazione della comunità locale alla cultura di pace;
  • partecipazione a iniziative della cooperazione italiana;
  • adesione a reti  e network nazionali europei e internazionali di promozione della cooperazione internazionale;
  • organizzazione di eventi a rilevanza europea e/o internazionale sul territorio metropolitano.

Progetti di cooperazione internazionale attualmente in corso di realizzazione

  • Progetto “Safe Health and Water Management - Lebanon” (in qualità di capofila) volto a  potenziare e  migliorare la gestione delle risorse idriche sia attraverso il trasferimento di know-how, sia attraverso la realizzazione di interventi infrastrutturali in una delle zone più colpite dall’emergenza profughi siriani al nord del Libano.
  • Progetto “RENEP - Renewable Energies for Palestine” (in qualità di partner) volto a fornire nuovi modelli di governance per la gestione sostenibile delle risorse energetiche con particolare riferimento agli edifici pubblici.
  • Progetto “BSW – Bethlehem Smart Water” (in qualità di partner) volto a fornire e implementare  un sistema di telecontrollo della rete idrica e a accrescere le competenze in materia di gestione e pianificazione delle risorse idriche.
  • MC2CM-Mediterranean City to City Migration” (in qualità di partner) finalizzato allo scambio e alla capitalizzazione di buone pratiche di governo locale in materia di accoglienza e integrazione migranti.
  • Progetto “LADDER - Local Authorities as Drivers for Development Education and Raising Awareness” (in qualità di associati) volto a accrescere l’educazione alla cittadinanza e allo sviluppo sostenibile.
  • Progetto “FSC4D - Food Smart Cities for Development” (in qualità di associati) finalizzato a accrescere la sensibilità europea  sulle food policy.
  • Progetto “Acqua In Comune” (in qualità di partner) finalizzato a accrescere la sensibilizzazione all’uso dell’acqua e la cultura della pace sul territorio metropolitano.

In attesa di approvazione

  • Il progetto “Safe Health and Water Mangement Mozambico” (in qualità di capofila) volto a  potenziare e  migliorare la gestione delle risorse idriche sia attraverso il trasferimento di know-how, sia attraverso la realizzazione di interventi infrastrutturali in una delle zone più povere del Mozambico colpite dall’emergenza siccità.
  • Il progetto “Co-City – The collaborative management of urban common sto counteract social polarisation “ (in qualità di associati)  finalizzato a sperimentare modelli di coinvolgimento attivo della cittadinanza nonché la nascita di imprenditorialità soiciale innovativa legata alla ri-funzionalizzazione dei “beni comuni urbani”.

Proposte di candidatura ai bandi dell’Agenzia di Cooperazione Italiana, ENI e MED

  • Progetto LEDA2030” (in collaborazione con ILO – International Labour Organization) volto a promuovere il disegno ed implementazione di politiche pubbliche, inclusive e sostenibili con riguardo alla creazione di lavoro dignitoso mediante un approccio di sviluppo economico locale con particolare  attenzione all’inclusione delle fasce vulnerabili della popolazione (migranti, disabili, donne e giovani) ed a temi trasversali come l’innovazione, mediante nuove forme di imprenditoria sociale e il medio ambiente, attraverso i green jobs.
  • Progetto di studio,  implementazione e scambio di nuovi modelli di governance per le aree metropolitane mediterranee con particolare riferimento allo sviluppo dei piani strategici con una particolare attenzione ai nuovi assetti centro-periferia, alla riqualificazione delle zone industriali e rurali e al loro posizionamento nella logistica dei corridoi mediterranei.

A livello territoriale e nazionale è proseguita la collaborazione con il tavolo nazionale di cooperazione italiana, con TECLA, con il Cocopa “coordinamento dei comuni per la pace dell'area metropolitana di Torino, con il CSA “Centro Studi Africano e con Hydroaid; mentre per la presenza ai tavoli europei sulla cooperazione europea e internazionale è continuata la collaborazione attiva alle attività delle reti  Arco Latino, Euromontana, Metrex e TECLA.

 

(05 luglio 2016)