Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Domenica 12 luglio una Cesana-Sestriere con Di Fulvio alla caccia del record assoluto

E’ una corsa di velocità per auto storiche, una sfilata di vetture che hanno fatto sognare generazioni di appassionati, ma anche una grande occasione per la promozione turistica delle montagne olimpiche: c’è tutto questo nella trentaquattresima edizione della cronoscalata Cesana-Sestriere, valida per il Trofeo Avvocato Giovanni Agnelli e abbinata alla sfilata-concorso Cesana-Sestriere Experience.

Un centinaio le vetture che saranno in gara domenica 12 luglio sui 10,4 km del percorso, con un dislivello di 685 metri, dai 1350 di Cesana Torinese ai 2035 del “Colle”. Sui tornanti e sui brevissimi rettilinei della strada provinciale 23 del Sestriere sfrecceranno le piccole Abarth, i potenti prototipi firmati Dallara e Osella e le affascinanti vetture sport degli anni '50: Alfa Romeo, Ferrari, Maserati e Porsche. Sabato 11 luglio le prove ufficiali, domenica 12 gara, con partenza della prima auto alle 11.

La prima edizione della Cesana-Sestriere venne organizzata nel 1961 dall’Automobile Club Torino per festeggiare il Centenario dell’Unità d’Italia. Nell’albo d’oro figura nove volte il nome di Mauro Nesti, indimenticato campione toscano scomparso nel 2013, il quale trionfò per ben sette volte a Sestriere al volante di vetture Osella BMW.

“E' una gara in costante crescita” ha sottolineato durante la presentazione ufficiale nella sede dell’Automobile Club Torino il Presidente dell’ACI subalpina Piergiorgio Re. “Dopo la ripresa del 2007 è valida anche per il campionato europeo della specialità”. Alla conferenza stampa è intervenuta Barbara Cervetti, consigliera metropolitana delegata alla cultura, al turismo e allo sport, la quale ha sottolineato che “la Città metropolitana di Torino è impegnata come sempre a garantire la regolarità e la praticabilità in sicurezza del percorso: i tecnici del Servizio Viabilità hanno compiuto le consuete verifiche sulle condizioni del manto nel tratto della strada provinciale 23 del Sestriere interessato alla gara. Sono stati effettuati interventi importanti per la riasfaltatura di alcuni tratti e per la riduzione del dosso presente in località Champlas du Col”.

Orari e protagonisti della gara

Gli appassionati potranno salire a Sestriere già venerdì, per assistere alle verifiche tecniche e sportive, a partire dalle 14,30 sul piazzale Agnelli.
Le verifiche proseguiranno sabato mattina dalle 8 alle 9,30. Poi le vetture scenderanno a Cesana da dove prenderanno il via alle 13,30 per le prove ufficiali. La partenza della corsa è fissata per le 11 di domenica 12. La premiazione avrà luogo sul piazzale Agnelli alle 15.

Fra i partenti figura nuovamente l’Osella PA9 del vincitore delle due precedenti edizioni, l’abruzzese Stefano Di Fulvio, che l’anno scorso è andato vicino al tempo record di 4’,32”,68/100, stabilito nel 1992 (prima che la corsa venisse sospesa per un avvallamento della strada dopo Champlas-du-Col) dalla Lola BMW dello spagnolo Andres Vilarino.

L’anno scorso Di Fulvio ha elogiato con queste parole la corsa: “La lunghezza del tracciato con i suoi 10,400 km, le curve larghe e strette, i tornanti e i tratti misti veloci la rendono accattivante perché completa”. Complice la rimozione di una delle tre chicanes di rallentamento di Champlas-du-Col, Di Fulvio potrebbe battere il tempo di Vilarino.

Sempre quattro i raggruppamenti in gara, l’ultimo dei quali con le biposto corsa, candidate alla vittoria assoluta. Sabato mattina invece, a Casa Cesana, sulla sinistra della Dora, si presenteranno le oltre 80 vetture che parteciperanno alla Cesana-Sestriere Experience-Memorial Gino Macaluso, concorso dinamico per il quale una giuria di esperti eleggerà la vettura “Best in show” e altri modelli di categoria, come ad esempio il meglio conservato. La partenza del “Macaluso” è prevista per le 10,30 e una seconda sfilata è in programma alle 9,30 di domenica 12, prima della partenza della Cesana-Sestriere.

(9 luglio 2015)