Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Amministrazione semplice

Amministrazione semplice per comuni e imprese
Convegno di Anci e Città metropolitana il 27 novembre a Torino

"Abbiamo dato luogo a questo progetto proprio per venire incontro al mondo imprenditoriale, rimarcando così la nostra attività sul territorio, non solo legata alla crescita e alla promozione imprenditoriale e allo sviluppo dell'impresa, ma anche a tutte le difficoltà burocratiche che devono affrontare". E' il commento del  consigliere delegato alle attività produttive della Città metropolitana di Torino Dimitri De Vita sui lavori del workshop organizzato da Città Metropolitana di Torino, ANCI Piemonte, PON (Governance Capacità Istituzionale 2014-2020) e Metropoli Strategiche Torino, dal titolo "L'Amministrazione semplice per i comuni e le imprese", che si è svolto nel pomeriggio del 27 novembre.
Durante i lavori sono state condivise con le amministrazioni comunali le iniziative riguardanti la stesura di linee guida sulle procedure amministrative e tributarie dell'occupazione del suolo pubblico da parte delle imprese di traslochi e l'uniformazione delle procedure tributarie inerenti la differenziazione delle aliquote tassa rifiuti per i centri di controllo e le officine di riparazione. L'occasione ha costituito un'utile momento di confronto sui procedimenti di autorizzazione ambientale che coinvolgono la Città Metropolitana di Torino e sono state presentate le prime soluzioni di semplificazione dei procedimenti che coinvolgono le imprese del territorio.

Anci Piemonte e Città metropolitana di Torino hanno aderito al progetto Metropoli Strategiche (finanziato nell'ambito del PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020), proprio con l'obiettivo di accompagnare la Città metropolitana nel processo di innovazione istituzionale, verso una vera semplificazione amministrativa, realizzazione e innovazione dei servizi.
Tre gli ambiti di azione: la "Semplificazione" inerente i procedimenti riguardanti le attività produttive (uniformare le regolamentazioni comunali, promuovere la gestione associata dei SUAP, agevolare le procedure informatiche); la "Gestione associata" nell'acquisizione di beni e servizi; una "Pianificazione strategica" al fine di definire gli indicatori di monitoraggio del Piano e di coordinare gli strumenti di programmazione.
Nell'ambito del progetto, il percorso di lavoro sulla semplificazione ha riguardato, nel corso di quest'anno, più campi di attività. Si è partiti dall'organizzazione dei Suap (Sportello Unico per le Attività Produttive) con azioni finalizzate al rilevamento degli ambiti problematici inerenti la modulistica e la regolamentazione, e alla condivisione di prassi interpretative, la semplificazione e l'uniformazione della regolamentazione comunale e dei procedimenti riguardanti le attività produttive, l'elaborazione di linee guida sulla vendita diretta su area pubblica da parte degli imprenditori agricoli.

 

(27 novembre 2019)