Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

TORNA IL PROGETTO DI MOBILITÀ SOSTENIBILE "A PIEDI TRA LE NUVOLE"

INTERAMENTE RIAPERTA FINO AL RIFUGIO SAVOIA LA STRADA PROVINCIALE 50 DEL COLLE DEL NIVOLET

Torna per il quindicesimo anno consecutivo "A piedi tra le Nuvole", l’iniziativa dedicata alla mobilità dolce promossa dal Parco Nazionale Gran Paradiso, dalla Città metropolitana di Torino, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta e dai Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche.

Partita dalle valli Orco e Valsavarenche, "A piedi tra le Nuvole" continua a crescere e coinvolge oggi molti Comuni del Parco su entrambi i versanti, quello torinese e quello valdostano.
All’insegna del motto "Spegni il motore, ascolta la montagna", l’area protetta più antica d’Italia vuole offrire a tutti la possibilità di vivere il Parco con lentezza e con la libertà di muoversi in un ambiente naturale affascinante e privo di auto.

Un’apposita Ordinanza, emessa dal Servizio viabilità di questo Ente, prevede che tutte le domeniche dal 9 luglio al 27 agosto e nella giornata di Ferragosto gli ultimi 6 kilometri della strada provinciale 50 del Colle del Nivolet saranno chiusi al traffico automobilistico privato dalle 9 alle 18 e si potranno percorrere a piedi, in bicicletta o con le navette. Senza i rumori del traffico e l’odore dei gas di scarico si potranno osservare i paesaggi incontaminati delle torbiere dove vivono stambecchi, marmotte e rapaci e si potrà riscoprire il profumo di un’aria davvero pulita.

Informazioni utili sulla regolamentazione del traffico

Tutte le domeniche a partire dal 9 luglio e a Ferragosto gli ultimi 6 Km e 850 metri della strada provinciale del Colle del Nivolet - dal Km 11+550 al Km 18+400 - saranno chiusi al traffico automobilistico privato, dalle 9 alle 18 nella direzione località Serrù-Colle del Nivolet e dalle 9 alle 13 nella direzione opposta. Le deroghe al divieto di transito riguardano i mezzi agricoli impiegati nelle attività agro-silvo-pastorali, nella sistemazione di piste sciistiche, nelle opere idraulico-forestali, nelle operazioni di pronto soccorso, di vigilanza forestale, antincendio e di pubblica sicurezza, nonché i mezzi utilizzati per servizio pubblico. La deroga è prevista anche per veicoli a motore ad uso del personale dipendente delle attività commerciali in quota e impegnati nelle manifestazioni turistico-sportive, per i veicoli a motore degli utenti prenotati per il pernottamento nel rifugio Savoia in possesso di prenotazione scritta rilasciata dal gestore, per i veicoli adibiti al trasporto collettivo di persone e per quelli muniti di apposito contrassegno "invalidi".
Nei giorni feriali nel tratto della provinciale 50 interessato dalla regolamentazione domenicale è in vigore il limite di velocità di 40 Km orari. In tale tratto e nelle aree con funzione di piazzole di interscambio per gli autobus-navetta è anche istituito il divieto di sosta permanente. Sono disponibili parcheggi nelle località Serrù, Losere e Bastalon e presso i Rifugi Chivasso e Savoia, in corrispondenza delle fermate dei bus navetta gestiti dal GTT – Gruppo Torinese Trasporti (numero verde 800.01.91.52).
Il tratto chiuso al traffico nelle giornate festive si può percorrere a piedi, in bicicletta o con le navette.
Info su orari e prezzi delle navette
Inoltre, grazie al sostegno del Comune di Ceresole Reale nella sua qualità di "Perla Alpina" e al contributo dell’Ente Parco, dell’ATL "Turismo Torino e provincia" e del Comune di Noasca, sarà disponibile un servizio navette feriale, nei giorni in cui  la strada del Nivolet rimane comunque aperta al traffico motorizzato, per incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici da parte dei turisti, con un immediato beneficio sull’ambiente e sulla qualità dell’aria.
Per informazioni: ufficio turistico di Ceresole Reale, telefono 0124-95.31.86.

Le attività collaterali e le proposte del Parco nazionale del Gran Paradiso

Oltre ad disincentivare l’utilizzo delle auto in una zona dall’equilibrio delicato, l’iniziativa "A piedi tra le nuvole" propone manifestazioni ed escursioni volte a stimolare un turismo di qualità, rispettoso dell’ambiente e curioso di conoscere davvero i tanti aspetti del Parco. Anche per l’estate 2017 il calendario di iniziative è fittissimo e ricco di proposte, come alcune escursioni gratuite in compagnia delle guide del Parco, l’iniziativa "Viva il Parco" a Cogne, che ha per protagonista il cavallo o gli incontri con i guardaparco che, proprio nel 2017 festeggiano i 70 anni dall’istituzione del Corpo di Sorveglianza.
Come già accaduto negli anni precedenti, anche nel 2017 "A piedi tra le nuvole" si estende al Vallone di Piantonetto, nel Comune di Locana, che sarà teatro di alcuni eventi del calendario: in due occasioni sarà presente il servizio navette, utile ad incentivare una fruizione sostenibile della montagna anche in assenza di limitazioni al traffico privato: l’8 luglio in occasione della visita legata al progetto Life+ Bioaquae; il 26 agosto con l’escursione guidata al rifugio Pontese. Sempre il 26 agosto verrà presentato l’incubatoio ittico realizzato dal Parco in località Ghiglieri nell’ambito del progetto Life+ Bioaquae.

Tra le nuvole con le biciclette noleggiate
È possibile noleggiare biciclette da uomo, donna, ragazzo e carrellini-cammellini per il trasporto dei più piccoli presso il Camping Villa di Ceresole Reale, telefono 346-5792146, e a Locana presso l'Ufficio turistico, aperto tutti i giorni dal 15 giugno al 30 agosto. Per informazioni si può telefonare al numero 0124-839034 oppure al numero verde 800-666611. Per chi volesse utilizzare la propria bici, è attivo anche il servizio autobus+bicicletta del GTT. Durante le festività in cui il traffico sulla strada provinciale 50 è regolamentato, tre bus navetta sono attrezzati per il trasporto fino a un massimo di sei biciclette ciascuno. Per informazioni sul servizio navetta con bici è possibile contattare il Numero verde 800-019152.   Come sempre, è necessario rispettare le norme di comportamento dettate dal regolamento del Parco riportate anche sulla segnaletica informativa.

Pic-nic tra le nuvole
Nell’area attrezzata di Perabacù in località Chiapili Inferiore di Ceresole Reale sono disponibili servizi igienici, tavoli da pic-nic, una fontana, barbecue, un’area giochi e un parcheggio gratuito.

Centri visitatori
Ogni valle del Parco ha almeno un Centro visitatori, dove vengono fornite informazioni sul Parco Nazionale del Gran Paradiso e sulle attività in programma. All’interno, oltre a una parte espositiva tematica, si trovano cartine, guide e materiale illustrativo utili a pianificare la propria gita o il proprio soggiorno al Parco.

Le guide del Parco
Per scoprire tutti i segreti del Gran Paradiso e compiere escursioni in totale sicurezza ci si può affidare alle guide ufficiali del Parco, accompagnatori naturalistici specializzati capaci di raccontare con professionalità, competenza e passione le bellezze del territorio e i numerosi aspetti di un luogo unico.

Marchio di Qualità Gran Paradiso 
Il Parco ha avviato da alcuni anni il progetto Marchio di Qualità Gran Paradiso, un riconoscimento assegnato a ristoratori e a operatori dei settori turistico, agroalimentare e dell’artigianato che attesta la qualità delle lavorazioni e un’accoglienza all’insegna del rispetto per l’ambiente oltre che della cortesia e delle tradizioni locali. Gli operatori che si fregiano del marchio raccontano attraverso i sapori, i profumi e i gesti antichi le tradizioni e l’identità profonda del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Strada Gran Paradiso
Compie sette anni la "Strada Gran Paradiso", nata nel 2011 per iniziativa dell’allora Provincia di Torino, oggi Città metropolitana. Il progetto può contare sull’impegno e sulle risorse del Parco, di questa Città metropolitana, dei Comuni di Alpette, Ceresole Reale, Feletto, Locana, Noasca, Ribordone, Rivarolo Canavese, Sparone, Valperga, del G.A.L. "Valli del Canavese", della Camera di commercio di Torino, dell’ATL "Turismo Torino e provincia" e del Consorzio operatori turistici delle Valli del Canavese.
Nelle domeniche 18 giugno, 2 e 9 luglio, la "Strada" proporrà tre giornate alla scoperta del Canavese occidentale, con itinerari tra natura, cultura, arte, storia e tradizioni. Saranno nuovamente a disposizione i bus navetta in partenza da Torino Porta Susa, in piazza XVIII Dicembre, di fronte alla vecchia stazione ferroviaria.
L’iscrizione agli itinerari è obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni (almeno tre giorni prima di ogni evento) contattare l’Ufficio del Turismo di Ivrea, telefono 0125-618131, dal lunedì al sabato dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17, email:  info.ivrea@turismotorino.org 

Il programma completo degli eventi

(13 giugno 2017)