Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

ESAMI PER IDONEITA' PROFESSIONALE

RESPONSABILI TECNICI DELLE OFFICINE DI REVISIONE AUTOMOBILISTICA

Attenzione: Dal 1º gennaio 2016 non sono più validi i versamenti effettuati tramite bollettino postale intestato ad "Amministrazione provinciale Torino": pertanto sono accettati solo i versamenti con intestatario "Città metropolitana di Torino", con le solite modalità indicate dal servizio tesoreria dell'Ente.

Presentazione

Sono competenze della Città metropolitana la gestione degli esami per il conseguimento dei titoli professionali e la consegna dei relativi attestati in ottemperanza alle disposizioni legislative vigenti.

Normativa

In attesa di definizione

Modulistica
Informazioni per la presentazione delle domande

In attesa di definizione

Calendario anno 2018
  • 1° sessione: prova teorica 29 marzo - prova pratica 17 e 19 aprile;
  • 2° sessione: prova teorica 2 agosto 2018. Prova pratica entro la fine del mese di agosto 2018.
    Termine per la presentazione delle domande giovedì 12 luglio 2018
Prove d'esame

In attesa di definizione

Requisiti dei titolari delle imprese e dei responsabili tecnici.

Estratto art. 240, comma 1, D.P.R. 16/12/1992, n. 495. Art. 80 Cod. Strada

  • 1. I requisiti personali e professionali del titolare dell'impresa individuale, quando questa si avvalga di una sola sede operativa, o in sua vece e negli altri casi, ivi compresi i consorzi, del responsabile tecnico, sono i seguenti:
    a) avere raggiunto la maggiore età;
    b) non essere e non essere stato sottoposto a misure restrittive di sicurezza personale o a misure di prevenzione;
    c) non essere e non essere stato interdetto o inabilitato o dichiarato fallito ovvero non avere in corso procedimento per dichiarazione di fallimento;
    d) essere cittadino italiano o di altro stato membro della Comunità Europea, ovvero di uno Stato anche non appartenente alla Comunità Europea, con cui sia operante specifica condizione di reciprocità;
    e) non avere riportato condanne per delitti, anche colposi e non essere stato ammesso a godere dei benefici previsti dall'articolo 444 del codice di procedura penale e non essere sottoposto a procedimenti penali;
    f) essere fisicamente idoneo all'esercizio dell'attività in base a certificazione rilasciata dal competente organo sanitario del Comune di esercizio dell'attività;
    g) aver conseguito un diploma di perito industriale, di geometra o di maturità scientifica ovvero un diploma di laurea o di laurea breve in ingegneria;
    h) aver superato un apposito corso di formazione organizzato secondo le modalità stabilite dal Dipartimento dei trasporti terrestri;

  • 2. Il responsabile tecnico deve inoltre svolgere la propria attività in maniera continuativa presso la sede operativa dell'impresa o presso il consorzio cui è stata rilasciata la concessione stessa. Il responsabile tecnico non può operare presso più di una sede operativa di impresa o presso più di un consorzio che effettui il servizio di revisione ed è tenuto a presenziare e certificare personalmente tutte le fasi delle operazioni di revisione che si riferiscono alla sua responsabilità.
    In caso di temporanea assenza od impedimento del responsabile tecnico, quest'ultimo può essere sostituito, per un periodo non superiore a trenta giorni l'anno, dai soggetti e con i criteri stabiliti dal Dipartimento dei trasporti terrestri.