Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Torino Pride

Tutti in corteo per il Torino Pride, online la nostra fotogallery

Sabato 18 giugno una festa di colori e musica ha attarversato il centro di Torino. Sono state stimate 150mila presenze, fgiovani e giovanissimi, tanti amministratori locali del territorio, con in testa il sindaco di Torino e sindaco della Ctt√† metropolitana Stefano Lo Russo: "un¬†dovere per me esserci, il mio primo Pride da sindaco ed √® una grandissima emozione. Vorremmo davvero che Torino diventasse la citt√† dei diritti, la citt√† che simbolicamente rappresenta questa battaglia di civilt√† per tutte e tutti quelli che oggi vedono i loro diritti negati. E' una straordinaria festa, piena di giovani, di energia¬† e credo che questo sia il pi√Ļ bel segnale che possiamo dare come comunit√† alla nostra citt√† e all'intero Paese. Una festa e soprattutto una manifestazione che serve a rivendicare quelli che sono dei diritti negati nel nostro Paese, che sono invece estremamente importanti per un'Italia che sia davvero giusta, in cui non ci sono differenze sulla base dell'orientamento di genere. Siamo davvero tanto indietro. C'√® anche la grande questione dei diritti civili delle famiglie omogenitoriali. L'Italia √® indietro rispetto a tanti Paesi dell'Unione Europea, essere parte dell'Unione Europea per me significa questo, significa appartenere a un Paese non tra i pi√Ļ indietro, ma tra quelli pi√Ļ avanti. Tra i valori fondativi dell'Unione europea sicuramente i diritti sono uno dei perni intorno ai quali l'Italia ha tanto ritardo che deve essere colmato".

Con i 18 diciotto i carri hanno sfilato le 22 associazioni che compongono il Coordinamento Torino Pride, la direttrice del Lovers Film Festival Vladimir Luxuria e le istituzioni.

La Città metropolitana ha partecipato con il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppo e numerosi consiglieri. Tantissimi i sindaci.


Sabato 18 giugno nel pomeriggio Torino torna ad ospitare la sfilata del Pride

Il primo Pride della città nella forma che conosciamo oggi nacque nel 2006 dalla candidatura di Torino come città dell'allora Pride Nazionale. Torino è stata la città del Fuori! Nel 1971 e dove sono nate e si sono sperimentate molte delle principali iniziative culturali come il Festival del Cinema Gay e Lesbico.

Mercoledì 8 giugno all'Accademia Albertina la presentazione del programma alalpresenza di Città di Torino, Città metropolitana, Università e Politecnico di Torino.

Il vicesindaco metropolitano ha annunciato la volont√† di invitare tutti i 312 Comuni del territorio a sfilare in corteo, per dimostrare di essere a fianco di quanti chiedono parit√† di diritti.¬†La consigliera delegata alle politiche di parit√†¬† sottolinea la moltitudine colorata, festante e come sempre determinata a proseguire con convinzione il cammino del riconoscimento dei diritti di tutt3 che invader√† le strade di Torino. Ricorda che continua ad esserci bisogno in questo nostro Paese di leggi che tutelino diritti umani fondamentali, che proteggano da discriminazione e violenza e che possano finalmente riconoscere, tutelare e dare diritti a tutt3 gli esseri umani che vivono, partecipano e animano la nostra societ√†. Il cammino √® ancora lungo, c'√® ancora bisogno di impegnarsi in progettualit√† come PortoSicuro, che vede impegnata la Citt√† metropolitana di Torino insieme alle associazioni LGBTQIA+, per prendersi cura delle persone, tutte le persone, e per costruire una societ√† pi√Ļ giusta.

"√ą per me un onore partecipare al Torino Pride anche quest'anno ma in veste di consigliera metropolitana delegata alle politiche di parit√† della Citt√† metropolitana. Le istituzioni sono e devono essere sempre pi√Ļ parte di questo cammino di civilt√†, al fianco della comunit√† LGBTQIA+, perch√© la rivoluzione culturale che serve possiamo farla solo insieme".

Il Pride sabato 18 partirà alle ore 16.30 in corso Principe Eugenio: il percorso prevede via San Martino, piazza XXVIII Dicembre, via Cernaia, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po. Arrivo in piazza Vittorio Veneto dove ci sarà un palco dal quale si ascolteranno gli interventi politici delle associazioni e delle istituzioni.

Per favorire una migliore accessibilit√† di tutte le persone al Torino Pride quest'anno sono state potenziate le iniziative a sostegno di una partecipazione sempre pi√Ļ plurale, nella parata sar√† previsto anche un¬†punto di scarico sensoriale, ovvero uno spazio tranquillo e pi√Ļ silenzioso dove chi ne ha bisogno pu√≤ recarsi senza abbandonare il corteo.¬†Saranno presenti anche¬†punti di rifornimento d'acqua¬†grazie alla collaborazione con SMAT.¬†Per chi ha difficolt√† motorie ci sar√†¬†posto a bordo su un bus¬†in testa alla parata che seguir√† tutto il corteo. Sar√† presente anche il¬†servizio di Pronto Soccorso¬†prestato dalla Croce Rossa Italiana. A fine manifestazione nel punto di arrivo una¬†navetta GTT¬†trasporter√† chi ne ha bisogno al punto di partenza del Pride.¬†

(08 giugno 2022)


(20 giugno 2022)