Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Torino-Lione

Nella sala aulica del Consiglio metropolitano la 62ª riunione della Conferenza intergovernativa Italia Francia

Si √® riunita mercoledi 15 dicembre nella sala aulica del Consiglio metropolitano di Torino la 62ª seduta della¬†commissione intergovernativa (cig) italof rancese sulla tratta ferroviaria Torino-Lione presieduta da Paolo Foietta. La delegazione francese era guidata da Josiane Beaud.

Nell'accogliere le delegazioni, il sindaco Stefano Lo Russo ha detto "La Citt√† di Torino e la Citt√† metropolitana ci sono, sostengono la Torino-Lione e accompagneranno tutto il processo di progettazione e costruzione della tratta nazionale" ribadendo il rientro della Citt√† nell'Osservatorio da cui era uscita "L'Osservatorio - ha detto - avr√† un ruolo importante quale luogo della discussione, servir√† a migliorare l'opera, non a metterla in dubbio. La Torin Lione √® una infrastruttura essenziale per il nostro territorio: ho voluto essere presente a questo appuntamento per ribadire il pieno e totale sostegno di Torino a questa infrastruttura. Siamo in una situazione complessa - ha aggiunto - anche a causa dell'emergenza pandemica, che ha in qualche caso cambiato la percezione delle problematiche. Oggi tornare a parlare di una infrastruttura di collegamento ferroviario fra Italia e Francia assume un significato che va oltre questa conferenza. Italia e Francia sono storicamente connesse da relazioni culturali, economiche e sociali. Questo collegamento sar√† una grandissima opportunit√† di sviluppo che potr√† aiutare la ripresa economica dei nostri territori. La Torino-Lione √® importante perch√© siamo tutti chiamati a dare il nostro contributo alla lotta al cambiamento climatico. Il trasporto ferroviario deve tornare a essere prioritario, non √® solo un obbligo economico e morale, ma anche ambientale. Ma non possono esistere infrastrutture che vanno contro le comunit√† locali - ha rimarcato il sindaco Lo Russo - per questo sar√† sempre pi√Ļ importante il ruolo dell'Osservatorio. Il suo compito, che √® anche il compito delle politica, deve essere quello di accompagnare la costruzione dell'opera. La Citt√† di Torino e la Citta metropolitana ci sono e la sostengono con forza".

Anche il presidente della Regione PIemonte Alberto Cirio ha rimarcato che il ritorno di Torino nell'Osservatorio sulla Tav "è un segnale straordinario".


(16 dicembre 2021)