Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Il 2021 delle zone omogenee

All'inizio del 2021 abbiamo dato voce al territorio, chiedendo ai Sindaci portavoce delle zone omogenee quali sono i progetti per il nuovo anno.

Il sindaco di Collegno Francesco Casciano portavoce della zona omogenea 2 Area metropolitana Torino ovest, che comprende 14 Comuni per un totale di 237.561 abitanti ha inviato i suoi auguri a tutta la Città metropolitana di Torino dal cantiere del prolungamento della linea 1 della metro che da Collegno si sta avvicinando a Rivoli Cascine Vica, uno dei cantieri più importanti dell'intero territorio.
"Cambiamo pelle con questa grande infrastruttura - dice Casciano - e ci avviciniamo alla transizione ecologica nel trasporto pubblico. La zona ovest è pronta a grandi impegni nel 2021"
- Videotestimonianza del portavoce della zona omogenea 2 Area metropolitana Torino ovest

Il sindaco di Volvera Ivan Marusic, portavoce della zona omogenea 3 Area metropolitana sud, che comprende 18 Comuni per 237.561 abitanti, ricorda le criticità, le forti incertezze e le paure che hanno caratterizzato il 2020. "L'auspicio per il 2021 - sottolinea - è che ci sia un ritorno alla normalità, ai valori fondanti della società, che si possano realizzare modelli nuovi di servizi ai cittadini, per migliorare le nostre comunità e ottenere grandi soddisfazioni".
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 3 Area metropolitana sud

Il sindaco di Leinì Renato Pittalis, portavoce della zona omogenea 4 Torino nord che comprende 8 Comuni per 137.178 abitanti, evidenzia la necessità, dopo l'anno durissimo appena trascorso, di costruire un 2021 di sviluppo e crescita del territorio anche attraverso il fondamentale ruolo coesivo della Città metropolitana di Torino. "Dobbiamo essere i costruttori del nostro futuro" aggiunge, citando il presidente Mattarella.
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 4 Torino nord

Il sindaco di Pinasca Roberto Rostagno, portavoce della zona omogena 5 Pinerolese, che comprende 45 Comuni per 131.871 abitanti, ritiene che per superare le criticità bisogna far si che la Città metropolitana sia più omogenea tra le zone periferiche e quella centrale, "viaggiare tutti con lo stesso obiettivo e alla stessa velocità".
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 5 Pinerolese

Il sindaco di Condove Jacopo Suppo, portavoce della zona omogenea 6 Valli di Susa e Sangone, ricorda come il 2021 sia un anno carico di aspettative: la crisi collegata alla pandemia ha colpito duramente questi territori, portando in evidenza una serie di problematiche annose sulle quali si deve lavorare: servono infastrutture digitali, investimenti in campo tecnologico, sostegno al mondo dell'industria, commercio e artigianato. Ricorda come siano comunque stati riscoperti valori territoriali importantissimi, dal senso di comunità e di appartenenza alla solidarietà sviluppata fra i cittadini, la qualità della natura e della montagna, dei prodotti locali.... Servono collegamenti di viabilità e su questo il lavoro è in corso sul territorio.
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 6 Valli di Susa e Sangone

Il sindaco di San Maurizio Canavese Paolo Biavati, portavoce della zona omogenea 7 Ciriacese - Valli di Lanzo, che comprende 40 Comuni per 101.148 abitanti, ha evidenziato come il 2020 sia stato un anno complicato che ha messo a nudo le debolezze strutturali dei territori, "con il Piano strategico metropolitano - sottolinea - si apre però un'occasione importante per costruire un territorio più vicino ai cittadini, il 2021 riparte dalle nostre debolezze ma anche dalla capacità di adattamento e dalla consapevolezza che le nostre comunità torneranno a crescere".
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 7 Ciriacese - Valli di Lanzo

Il sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno portavoce della zona omogenea 8 Canavese occidentale che comprende 46 Comuni, 82.080 abitanti. Anche lui tiene a sottolineare i valori dell'altruismo e della solidarietà che hanno caratterizzato il 2020 "un anno difficilissimo - dice - che ha messo in evidenza le croniche carenze del territorio sia viarie che ferroviarie. Le infrastrutture sono necessarie per competere". Rostagno ricorda che sotto questo aspetto il 2021 è cominciato nel migliore dei modi con la gestione da parte di Trenitalia della linea ferroviaria Canavesana: "il nuovo treno può essere il voano per il rilancio turistico ed economico del territorio".
- Videotestimoniana del portavoce zona omogenea 8 Canavese occidentale

Il sindaco di Ivrea Stefano Sertoli portavoce della zona omogenea 9 Eporediese che comprende 54 Comuni e 88.006 abitanti ricorda le forti incertezze e le paure che hanno caratterizzato il 2020: "abbiamo riscoperto la forza del dialogo e dell'ascolto - sottolinea - insieme alla forza della collaborazione tra gli Enti della pubblica amministrazione" e invita a rispettare le regole con responsabilità per uscire dalla battaglia contro il covid. Il suo augurio è il ritorno alla normalità.
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 9 Eporediese

La sindaca di Lauriano Matilde Casa, portavoce della zona omogenea 10 Chivassese, che comprende 24 Comuni per 99.588 abitanti, sottolinea come il nuovo anno sia iniziato con una nota negativa, 3 Comuni della zona omogenea 10 sono stati inseriti nell'elenco dei siti di deposito di sostanze radioattive, ricordando come il territorio chivassese abbia già dato molto in termini ambientali; "l'auspicio e che ci sia sempre più maggiore coesione tra Amministratori per continuare ad attuare politiche di sviluppo sostenibile a tutela del territorio. L'augurio - ha concluso - è di guardare positivamente al 2021 pur con tutte le difficoltà che dovremo affrontare".
- Videotestimonianza del portavoce zona omogenea 10 Chivassese

La sindaca di Carmagnola Ivana Gaveglio, portavoce della zona omogenea 11 Chierese-Carmagnolese, che comprende 22 Comuni per 131,517 abitanti, nell'augurare un buon 2021 sottolinea le tante sfide che attendono il territorio dall'ospedale unico alla viabilità, dal rilancio del tessuto produttivo alla nascita del distretto del cibo, fino all'ambiente, ricordando le grandi conquiste del territorio. "Gli amministatori della zona omogenea 11 - ha concluso - hanno capito il grande valore del lavoro di squadra, soprattutto ora che su questo territorio è stato deciso il posizionamento potenziale di un sito nazionale di scorie radioattive".
- Videotestimonianza portavoce zona omogenea 11 Chierese-Carmagnolese


(13 gennaio 2021)