Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Masche di Levone

Levone, poco più di 400 abitanti nell'alto Canavese, ha lanciato la sua sfida turistica e storica: da qualche giorno è ufficialmente il paese delle streghe o, per meglio dire con il termine del folclore piemontese, delle masche, figure di rilievo nelle nostre credenze popolari. Le masche sono donne all'apparenza comuni, ma dotate di facoltà sovrannaturali tramandate da madre in figlia, da nonna a nipote.

L'amministrazione comunale ha depositato all'Ufficio Marchi della Camera di Commercio di Torino un logo ufficiale, che raffigura l'emblema delle "Masche di Levone".
"Erano proprio di Levone infatti le quattro donne che nel 1474 vennero processate con l'accusa di praticare la stregoneria - spiega il sindaco Massimiliano Gagnor - e qui a Levone questa storia la conoscono in tanti. Due di loro furono giustiziate sul rogo il 7 novembre dello stesso anno. Con il marchio abbiamo voluto suggellare la storia e renderla ufficialmente patrimonio della nostra comunità e di quanti vorranno conoscerla".
Parte da qui, da questa antica vicenda e dal nuovo marchio, il progetto per rilanciare il piccolo borgo.
"Levone è un piccolo paese del Canavese, ma siamo al centro di tanti itinerari turistici: siamo a 30' dalla città di Torino, a 20' dall'imbocco delle Valli di Lanzo e dal meraviglioso Parco nazionale del Gran Paradiso. Ma in realtà un piccolo paradiso ce l'abbiamo anche qui noi, è il silenzio prezioso di un paese immerso nella natura della collina che, con una breve camminata, arriva ai mille metri della chiesetta della Madonna della neve, dalla quale si può ammirare tutta la pianura torinese. E ancora il nostro ricetto storico risalente al Medioevo, il santuario della Consolata, le strette viuzze che ancora oggi raccontano delle vicende della quattro masche Antonia, Francesca, Bonaveria e Margarota che in queste strade, in queste case hanno davvero vissuto" conclude il sindaco Gagnor.

Scoprire Levone diventerà un fantastico viaggio nel tempo, attraverso cui riassaporare tradizioni conservate con cura dagli anziani e che ora l'Amministrazione vuole condividere: la lavorazione delle terrecotte, la cava di calce scavata a mano dai minatori di un tempo, la cucina povera ma raffinata fatta da ingredienti del territorio che non si trovano sui libri degli chef.
Le quattro Masche di Levone sono un marchio, depositato, utilizzabile per la promozione turistica e la creazione di percorsi dedicati. Il disegno è stato creato da Paola Cera, giovane artista studentessa dell'Accademia di Belle Arti di Torino che si occupa di disegno e pittura.

 

(29 giugno 2020)