Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Leiji Matsumoto

Invitato dall'associazione culturale che porta il suo nome, con il patrocinio del Comune e della Città metropolitana, è arrivato a Torino il maestro giapponese Leiji Matsumoto, autore di "Capitan Harlock" e di altri celeberrimi capolavori che hanno segnato la storia del fumetto e dell'animazione ("Yamato", "Galaxy Express 999", "Starzinger").
Leiji Matsumoto ha incontrato i giornalisti durante la presentazione, giovedì 14 novembre, a Palazzo di Città; moltissime le domande, a cui il maestro ha risposto con grande generosità, raccontando diversi particolari della sua vita e illustrando gli aspetti più importanti della sua attività artistica e i valori a cui da sempre si ispira per la creazione delle sue opere.

In programma una serie di eventi che accompagneranno il Maestro giapponese nella sua visita nel capoluogo piemontese:

  • venerdì 15, dopo l'apposizione dell'annullo filatelico emesso dalle Poste per il quarantennale della messa in onda italiana di Capitan Harlock e l'incontro con gli studenti dello Iaad - l'Istituto d'Arte Applicata e Design – per approfondire i rapporti tra design e fantascienza, alle ore 19 al Cinema Massimo Matsumoto parteciperà alla proiezione del film che nel 1979 venne tratto da uno dei suoi manga più celebri, «Galaxy Express 999». Insieme a lui intratterrà gli spettatori Gianni Giuliano, storica voce italiana di Capitan Harlock;
  • sabato alle 11 incontro nell'ambito della mostra «Guerriere dal Sol Levante» al Mao - Museo arte orientale, poi alle 15 si sposterà a Barriera di Milano, al Mufant - Museo Lab del Fantastico e della Fantascienza - per tagliare il nastro della mostra «Anno 1979: Capitan Harlock sbarca in Italia», che raccoglie preziosi pezzi vintage dedicati al corsaro stellare. Quindi inaugurerà nell'antistante Parco del Fantastico la statua di tre metri dedicata al suo personaggio;
  • domenica sarà per Matsumoto l'ultimo giorno di impegni pubblici. Alle 11 nell'aula del tempio della Mole Antonelliana eseguirà un disegno originale che donerà alla città, per la «walk of fame» di prossima realizzazione davanti al Museo Nazionale del Cinema. A seguire, insieme all'assessore alla cultura della Città di Torino Francesca Leon e alla consigliera con delega all'istruzione della Città metropolitana Barbara Azzarà, premierà il vincitore del concorso a tematica ambientale "L'universo è la sua casa... la Madre Terra è la nostra!", lanciato dalla Città metropolitana tra i licei artistici di Torino e provincia. Le opere premiate sono state scelte tra i 27 elaborati pervenuti alla giuria da licei artistici Primo, Cottini e Passoni di Torino, dal Buniva di Pinerolo e dal XXV Aprile-Faccio di Castellamonte.
    Infine, nel pomeriggio, alle 17, per «Aspettando il Salone», Leiji Matsumoto si racconterà alla Scuola Holden.

 

(14 novembre 2019)