Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Europa a scuola

In ottemperanza alle disposizioni messe in campo per prevenire la diffusione da covid19, anche gli incontri formativi "L'Europa a scuola" sono stati sospesi, ma le nostre attività non si fermano.
Il centro Europe Direct Torino ha pensato di rimodulare i contenuti formativi per la fruizione a distanza, dando la propria disponibilità a fornire agli insegnanti materiale in formato digitale e link sui temi della cittadinanza europea, funzionamento delle Istituzioni europee, storia dell'integrazione europea e mobilità in Europa.
"Le parole per capire l'Europa" è il format che viene proposto agli insegnanti, con la possibilità di individuare alcuni termini che possono servire da spunto e da riflessione per un approfondimento tematico all'Europa, da modulare in funzione dei percorsi degli insegnanti e degli interessi degli studenti.

E' possibile organizzare incontri a distanza con le classi attraverso l'utilizzo di apposite piattaforme (in particolare la piattaforma Zoom consente di seguire webinar della durata di 40 minuti fornendo il proprio indirizzo email e scaricando gratuitamente l'app su PC, smartphone oppure tablet).
Il Centro è anche disponibile a partecipare come membri all'interno delle classi, nel caso in cui gli insegnanti siano impegnati in attività di didattica digitale.

Se interessati alla proposta di formazione a distanza vi invitiamo a registrarvi QUI.

Inoltre si possono richiedere link a video e strumenti online di approfondimento tematico dal portale europeo learning corner o costruire insieme "pillole di Europa" da portare all'interno delle lezioni organizzate dai docenti.

Alla ripresa della normale attività didattica sarà possibile riprogrammare eventuali incontri in presenza ad oggi annullati.


Info

Europe Direct Torino
mail: infoeuropa@cittametropolitana.torino.it
tel. 0118616431 - 3498599380


Settembre 2019: presentata la nuova proposta formativa

Conoscere l'Europa, trasmettere ed insegnare il valore della cittadinanza europa non è un'impresa semplice.
Per abbattere le distanze e le barriere tra l'Europa vissuta come un'entità lontana o a volte nemica, le istituzioni hanno il compito di promuovere azioni di sensibilizzazione ed informazione a tutti i livelli.
La Città metropolitana lo fa, fin dal 1998, attraverso l'impegno, il lavoro e l'entusiasmo del proprio centro Europe Direct Torino, lo sportello finanziato dalla Commissione Europea appartenente alla rete dei Centri ufficiali di informazione dell'Unione europea (Direzione Generale Comunicazione). La rete conta 51 centri in Italia ed oltre 500 in tutta Europa.

Coordinato dalla rappresentanza della Commissione Europea in Italia, il centro Europe Direct della Città metropolitana, collabora attivamente con l'Ufficio del Parlamento Europeo in Italia e con una serie di centri ufficiali di informazione presenti sul territorio della regione Piemonte che, per competenze e specificità tematiche, rappresentano utili contatti. Contribuisce alla divulgazione delle politiche dell'Unione europea a livello locale, promuovendo eventi e attività sui temi di interesse europeo.

Presso lo sportello è possibile ricevere informazioni sui programmi e sulle iniziative dell'Unione europea, ottenere supporto nella navigazione sui siti dell'Europa, consultare documenti e ritirare gratuitamente le pubblicazioni e i materiali informativi prodotti dall'Unione europea e dal Centro stesso.

Il Centro collabora con l'Università di Torino, presso la quale, negli spazi della Biblioteca Gianni Merlini al CLE, ha aperto uno sportello di informazione europea

Martedì 24 settembre a Palazzo Cisterna il Centro ED di Città metropolitana ha presentato, al mondo della scuola, le offerte formative gratuite messe in campo per il nuovo anno scolastico; tanti gli insegnanti intervenuti, a riprova del grande interesse che riveste il tema della formazione sulle tematiche europee.

La presenza della Rappresentanza della Commissione Europea - Milano attraverso il direttore Massimo Gaudina, degli amici dell'ETF - European Training Foundation, dell'Ufficio scolastico regionale con Silvana Rampone e della Polizia di Frontiera ha confermato che l' impegno a favore della cittadinanza europea è apprezzato.

 

(30 marzo 2020)