Salta ai contenuti

Cittàmetropolitana di Torino

Forte di Fenestrelle

Lettera di Città metropolitana: pronti a lavorare con la cabina di regia permanente

"Il lavoro della cabina di regia permanente, nuove modalità di ascolto e sinergia sono la base di partenza per avviare insieme al territorio nuovi progetti divalorizzazione del Forte di Fenestrelle": lo auspica il vicesindaco metropolitano Jacopo Suppoin una lettera ai soggetti pubblici e privati firmatari delprotocollo d'intesa sulla fortezza, siglato il 6 dicembre scorso.

Nei giorni scorsi, l'esito del bando aperto dal Demanio per l'assegnazione della gestione del complesso monumentale è stato favorevole all'associazione San Carlo onlus. "La Città metropolitana è ben consapevole delle proprie responsabilità sul futuro del Forte, che è anche il nostro monumento simbolo: intendiamo adoperarci in particolare per realizzare un efficace coordinamento, che assicuri la partecipazione di tutti i firmatari alle decisioni" aggiunge il vicesindaco metropolitano Suppo nella lettera, firmata insieme al consigliere metropolitano Marco Cogno, sindaco di Torre Pellice

"È indispensabile coinvolgere anche altri attori istituzionali, sociali ed economici del territorio, con l'obiettivo di valorizzare il Forte e le suepotenzialit√† culturali, storiche, economiche e sociali, per un lavoro che vada a vantaggio non solo del Pinerolese ma dell'intero territorio metropolitano.¬†In questa direzione - conclude Suppo nella lettera - dovremo lavorare per articolare forme e programmi di organizzazione e promozione dell'offerta turistica, assicurando il coordinamento e l'integrazione con le analoghe attivit√† svolte nell'intera Zona omogenea del Pinerolesee per elaborare piani di comunicazione annuali locali, nazionali e internazionali e strategie d'azione per la promozione dell'immagine del Forte, attivit√† su cui la Citt√† Metropolitana assicura il suo accompagnamento tecnico e l'impegno delle sue professionalit√† interne".


Dicembre 2021, firmato il protocollo d'intesa

La Città Metropolitana di Torino, la Regione Piemonte, l'associazione Progetto San Carlo Onlus, concessionaria del Forte di Fenestrelle, l'Unione Montana Valli Chisone e Germanasca, l'Unione Montana Comuni Olimpici Via Lattea, l'Uncem, i rappresentanti del mondo imprenditoriale, del settore turistico e dei sindacati, hanno siglato il 6 dicembre un protocollo d'intesa per la redazione di un piano operativo riguardante il Forte e il territorio delle Valli e del Pinerolese, finalizzato al restauro, alla conservazione e alla valorizzazione storica, ambientale e turistica dell'area del Forte, in sinergia con progetti di sviluppo territoriale di ampia visione turistica e culturale. 

I soggetti istituzionali e imprenditoriali firmatari del protocollo si sono impegnati a collaborare affinché la gestione del bene sia coerente con i principi e i valori culturali e sociali a cui il Forte, monumento simbolo fino al 2014 della Provincia di Torino e ora della Città Metropolitana, si è sempre ispirato.

I firmatari si sono inoltre impegnati ad articolare forme e programmi di organizzazione e promozione dell'offerta turistica, assicurando il coordinamento e l'integrazione con le analoghe attività svolte nell'intera Zona omogenea del Pinerolese. 

√ą prevista l'elaborazione di¬†piani di comunicazione annuali locali, nazionali¬†e internazionali¬†e di¬†strategie e azioni per la promozione dell'immagine del Forte. Per la¬†realizzazione di prodotti multimediali¬†e la¬†gestione di profili social¬†la¬†Citt√† Metropolitana¬†e Turismo Torino e provincia metteranno a disposizione le proprie professionalit√† interne.

La Città Metropolitana metterà inoltre a disposizione il suo servizio di assistenza tecnica in relazione ai lavori da realizzare nel complesso monumentale.

(6 dicembre 2021)

Richiesto un nuovo accordo di programma per la valorizzazione del Forte di Fenestrelle

Previsti interventi sulla Ridotta Carlo Alberto e sulla strada di accesso e collegamento al Forte.

La Città Metropolitana di Torino, l'Unione dei Comuni Montani delle Valli Chisone e Germanasca e l'associazione Progetto San Carlo hanno chiesto alla Regione Piemonte di stipulare un nuovo accordo di programma per la valorizzazione del Forte di Fenestrelle, utilizzando fondi residuati da un precedente accordo non completamente attuato, per interventi sulla Ridotta Carlo Alberto e sulla strada di accesso e collegamento al Forte.
La richiesta è stata avanzata martedì 27 febbraio durante un incontro con l'Assessore regionale al turismo, a cui hanno partecipato il Consigliere metropolitano delegato ai Lavori pubblici e i dirigenti della Città Metropolitana del settore Viabilità.

La Città Metropolitana si è impegnata a dirimere con il demanio militare, proprietario della strada di accesso al Forte, tutte le problematiche collegate alla manutenzione e al ripristino delle condizioni di sicurezza.
L'Ente di area vasta già in passato si è notevolmente speso e tuttora svolge alcune attività manutentive invernali, come il servizio di sgombero neve.
Sono ipotizzabili il ripristino dell'impianto di illuminazione - oggi inattivo - e il suo completamento nell'abitato di Fenestrelle, sino all'incrocio con la centrale via Umberto I¬į.

Per quanto riguarda la Ridotta che sorge lungo la Strada Provinciale 23 del Sestriere, la Città Metropolitana ha a suo tempo proposto la messa in sicurezza, con la rimozione della parte del tetto ancora presente e fortemente danneggiata, la posa di una guaina catramata con funzione di copertura, la sistemazione di alcuni punti-luce a led e di una gigantografia che rappresenterà l'edificio prima della sua parziale distruzione durante il periodo bellico.
Gli interventi sono soprattutto necessari per tutelare la pubblica incolumità e la sicurezza del transito stradale sulla Provinciale 23 nel punto di accesso all'alta Valle Chisone.

(24 marzo 2021)


(09 febbraio 2022)