Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Con il progetto Clic2 il clima entra in aula

Iniziate le lezioni di educazione ambientale per le scuole con la partecipazione di un migliaio di studenti di tutto il territorio metropolitano.

E' tempo di educazione ambientale per gli studenti delle scuole di Torino e del territorio metropolitano. Un percorso articolato sui temi dell'impatto del cambiamento climatico, sulle risorse idriche e sulle problematiche legate alla cosiddetta impronta idrica, l'incremento del consumo di acqua connesso alla crescente produzione di beni e servizi.

Sono i contenuti del progetto "Clic2, la scuola cambia il clima", seconda edizione del progetto promosso da Hydroaid, la Scuola internazionale dell'acqua per lo sviluppo nata nel 2001 a Torino con lo scopo di promuovere percorsi formativi per gli operatori del settore idrico e ambientale, con il supporto dell'Autorità d'ambito torinese.
Il tutto grazie alla collaborazione tra Città metropolitana di Torino, Comune di Torino, Politenico, Cinemambiente, MacA (Museo A come Ambiente) e l'associazione Volonwrite che si occupa di comunicazione sociale.
Oltre mille gli studenti coinvolti, 48 classi in rappresentanza di 21 scuole dei tre gradi di istruzione. Le prime attività dedicate alle scuole superiori hanno preso il via venerdi 9 novembre presso il Politecnico di Torino.

Il progetto prevede la realizzazione di una serie di percorsi ludico-educativi e di attività formative "per contribuire" come spiegano gli organizzatori di Clic2 "alla costruzione di un profilo di cittadinanza consapevole. Con il supporto di giochi di ruolo, discussioni guidate e con l'ausilio della metodologia "imparare facendo", gli studenti avranno l'opportunità di comprendere e approfondire le complesse problematiche dei temi trattati".

Nel novembre del 2015 le Nazioni Unite avevano approvato gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile inserendo acqua e clima come due elementi fondamentali. La conoscenza degli impatti del cambiamento climatico sulle risorse naturali, pensiamo allo scioglimento dei ghiacciai e alla variazione dei regimi pluviometrici, si è gradualmente diffusa negli ultimi anni. Esiste dunque la necessità di una maggior consapevolezza rispetto agli effetti concreti di questi processi sul contesto geografico locale e quindi un coinvolgimento più attivo nell'adozione di comportamenti, azioni e politiche che affrontino una situazione d'emergenza reale e di interesse comune.
Clic2 si inserisce in questo quadro, con azioni volte a promuovere processi e modelli educativi per diffondere i principi della sostenibilità ambientale e la tutela delle risorse idriche a partire dalle scuole.

Il programma si sviluppa attraverso attività preliminari a cura dei docenti con la presentazione ai ragazzi delle tematiche, attività, scopo, obiettivi e premio del percorso formativo; con enigmi a tema a distanza per stimolare la riflessione della classe su un aspetto particolare del cambiamento climatico; con laboratori in classe realizzati da Hydroaid in collaborazione con Cinemambiente.

L'evento conclusivo del progetto si svolgerà tra il 31 maggio e il 5 giugno del 2019, nell'ambito del 22° Environmental Film Festival di Cinemambiente, durante il quale alle classi iscritte al percorso lab verranno consegnati buoni per la partecipazione ad un percorso di visita interattiva nelle aree espositive del MacA oppure alle attività di laboratorio previste nell'offerta didattica dello stesso museo.

 

(09 novembre 2018)