Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

La visita della soprintendente Monica Grossi alla biblioteca storica.

Lunedì 22 gennaio la Biblioteca di storia e cultura del Piemonte G. Grosso di Palazzo Dal Pozzo della Cisterna, sede aulica di questa Città metropolitana, ha ricevuto la visita della direttrice della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Piemonte e della Valle d’Aosta Monica Grossi che insieme ai suoi collaboratori ha visitato tutti i locali e visionato parte dell'immenso e prezioso patrimonio bibliografico e archivistico contenuto, acquisito fin dalla metà degli '60 tra cui 130.000 volumi e opuscoli; 11 incunaboli; 350 edizioni del Cinquecento; 150 manoscritti; 254 spartiti musicali; 1.200 tesi di laurea; 2.273 periodici, di cui un centinaio correnti; 347 carte geografiche; 482 stampe; 375 unità di grafica d'autore; 1.000 fotografie; 43 fondi archivistici.

Alla soprintendente Grossi, il personale della Biblioteca "G. Grosso" di Palazzo Dal Pozzo della Cisterna ha avuto modo di mostrare alcune rarità e di spigolare fra curiosità: su tutto, i preziosi incunaboli fotografici di Luigi Sacchi che ad inizio Ottocento mise a punto una tecnica considerata alle origini della fotografia, ma anche il “libro più piccolo al mondo”, un volume con le dimensioni di un cioccolatino.

Le sono state illustrate le potenzialità dei preziosi Fondi ricevuti in lascito, lo spazio interamente dedicato alla raccolta delle tesi di laurea.

 

(23 gennaio 2018)