Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Progetti di alternanza scuola-lavoro

L’ alternanza scuola-lavoro è una modalità didattica che, attraverso l’esperienza pratica, aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e a testare sul campo le attitudini degli studenti, un'esperienza formativa che unisce sapere e saper fare, orienta le aspirazioni dei giovani e apre la didattica al mondo esterno. Introdotta dalla legge 107/2015, obbligatoria per tutte le studentesse e gli studenti degli ultimi tre anni delle scuole superiori, licei compresi, ha ribadito e messo in evidenza la materia, rendendo il progetto parte integrante del percorso formativo di tutti gli studenti.
Questa Città metropolitana è da sempre attenta alla sinergia tra il mondo della scuola e quello del lavoro, secondo l’ottica di considerare la trasversalità della tematica e la necessità di approcciare una dimensione formativa e culturale, oltre che orientativa, valutando specializzazioni e nuove figure professionali.
Questo Ente in costante sinergia con istituti scolastici, associazioni del mondo della scuola, università e istituzioni culturali e scientifiche del territorio, ha individuato percorsi specifici in molti ambiti di intervento, coinvolgendo i vari settori dell’amministrazione nella redazione di diversi progetti di alternanza scuola-lavoro.
Nello specifico 11 Aree e servizi di questa Città metropolitana hanno redatto progetti che hanno impegnato 20 istituti scolastici del territorio con circa 350 studenti coinvolti.

Le attività proposte, divise per area, nell’anno scolastico 2017/2018

 

Area Ambiente:

  • istituto Mazzarello di Torino, attività proposta: ecologia urbana, sensibilizzare il maggior numero di esercizi commerciali e singoli cittadini, al corretto conferimento dei rifiuti nei cassonetti stradali e alla corretta raccolta differenziata, con spirito collaborativo e non sanzionatorio, individuando punti critici e opportunità per contribuire a risolvere il problema.

Area Attività produttive:

  • istituto Sommeiller di Torino, attività proposta: affiancamento all'attività di gestione amministrativa e finanziaria di progetti europei di cooperazione trritoriale, ricerca e produzione di testi e di dati in inglese e francese sul tema dell'innovazione e dell'imprenditorialità riguardanti  il territorio della Città metropolitana di Torino in riferimento al contesto europeo.

Area Decentramento:

  • istituto Giuseppe Peano di Torino, attività proposta: sostituzione degli attuali sistemi operativi e softweare proprietari con nuovi ambienti di lavoro che gestiscono software aplicativi liberi.

Area Istituzionale:

  • istituto Sella Aalto Lagrange di Torino, attività proposta: funzioni amministrative e contabili legate agli appalti, ai contratti e agli espropri. Acquisizione di competenze legate ai frazionamenti e ai rilievi dei terreni; attività legate alla valutazione tecnica ed economica di terreni e beni privati e pubblici finalizzate alla procedura espropriativa.   

Area Istruzione e Formazione professionale:

  • istituto Russel Moro di Torino, attività proposta: elaborazione di un procedura in grado di monitorare i flussi finanziari relativi alla gestione delle direttive regionali in materia di formazione professionale da parte della Città metropolitana di Torino.

Area Lavori pubblici:

  • istituto Renato Cottini di Torino, attività proposta: contribuire con azioni dirette alla costruzione ragionata dello spazio scolastico, riqualificare gli spazi comuni dell'Istituto (es. l'ampio salone d'entrata) con l'obiettivo di accogliere mostre d'arte ed eventi culturali;
  • istituto Guarino Guarini di Torino e istituto Giovanni Cena di Ivrea, attività proposta: mappatura e restituzione di planimetrietematiche e iter autorizzativi e normative - destinazione d'uso del fabbricato, caratteristiche fisiche/geometriche, identificazione univoca, n. locali scuola;
  • istituto Marie Curie - Vittorini di Grugliasco, attività proposta: elaborazione di banche dati territoriali attraverso lo strumento GIS (software per il trattamento di banche dati geografiche); produzione mappe cartografiche, tabelle e report per lo studio di fenomeni riguardanti la sicurezza stradale;
  • istituto Carlo Cattaneo di Torino, attività proposta: coinvolgimento nella redazione di progetti in materia di difesa del suolo con la possibilità di visite in cantiere e/o sopralluoghi mirati a conoscere e approfondire le criticità locali; attività assistite di redazione di pareri tecnici in materia di rischio idrogeologico nonché nell'attività messa in campo dal Servizio a supporto della pianificazione territoriale di area vasta.

Area Patrimonio e servizi esterni:

  • istituto Guarino Guarini di Torino, attività proposta: dematerializzare pratiche, verificare e controllare dati tecnico-giuridici attraverso l'utilizzo di un data base. 

Area Relazioni e comunicazione:

  • istituto Albe Steiner di Torino, attività proposta: scienza social network - il percorso proposto è legato alla divulgazione scientifica e al sito internet Torino scienza. L’obiettivo è di comunicare attraverso il sito e i social (facebook, twitter, instagram, youtube, ecc.) eventi e notizie legati al tema della divulgazione scientifica;
  • stituto Amedeo Avogadro, istituto Albe Steiner, Convitto Umberto I, istituto Renato Cottini, istituto Giovanni Dalmasso di Torino, attività proposte: 1) racconti multimediali su bullismo e cyber bullismo - una breve fase formativa sul linguaggio e sulla tecnica multimediale (video, audio e fotografia) viene seguita da una parte produttiva con la suddivisione della classe in più redazioni. 2) Video workshop - realizzazione di uno o più prodotti audiovisivi.

Area Risorse idriche:

  • istituto Gobetti Marchesini Casale Arduino e Altiero Spinelli di Torino, attività proposta: aggiornamento della rivista "Pianeta blu”. “Alla scoperta dell'acqua e del suo buon uso", redatta nell'ambito del Progetto Gocciolino, e trasformazione della vecchia pubblicazione cartacea, debitamente aggiornata, in materiale didattico da pubblicare online. Traduzione degli elaborati a cura dell'Istituto Spinelli;
  • istituto Galileo Galilei di Avigliana, attività proposta: funzioni di progettazione e realizzazione del progetto didattico "Prima festa di lago", le classi coinvolte sono 3 di cui: 2 dell'indirizzo "Costruzione ambiente e territorio" e 1 "Turistico". Le attività avranno come obiettivo quello di sensibilizzare gli alunni di ogni ordine e grado dei Comuni limitrofi ai laghi di Avigliana relativamente allo sfruttamento della zona lacustre come luogo di turismo responsabile e fonte di nuovo sviluppo economico del territorio.

Area Risorse umane:

  • istituto Marie Curie - Vittorini di Grugliasco, attività proposta: fasi in cui si articola il pagamento degli stipendi (a cura dell'ufficio trattamento retributivo), il versamento dei contributi (dell'ufficio pensioni) con un accenno alla predisposizione del fondo di trattamento accessorio e valutazione della performance.

Area Territorio, trasporti e protezione civile:

  • istituto Erasmo da Rotterdam di Nichelino, attività proposta: stesura cartografica della Città metropolitana di Torino con l'utilizzo del GIS mediante l'applicazione di dati geografici finalizzati alla composizione di cartografia numerica. Acquisizione di competenze di diritto societario, penale e amministrativa
  • istituto Regina Margherita di Torino, attività proposta: verifica e accertamento del possesso dei requisiti di ordine morale, di idoneità professionale e di capacità finanziaria in capo ai titolari di Autoscuole per l'esercizio e dell'attività. Acquisizione di competenze di diritto societario, penale e amministrativo.

 

(17 aprile 2018)