Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Città metropolitana e i Gal insieme per le nuove idee d’impresa

In vista della ripresa del servizio offerto dal Programma Mip - Mettersi in proprio, questo Ente, insieme ai Gruppi di azione locale (Gal) del proprio territorio, ha sottoscritto un protocollo d’intesa che permetterà di supportare concretamente la nascita e lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali in modo diffuso sul territorio, anche nelle zone in cui ci sono condizioni più difficili per "fare impresa".

Nei prossimi giorni sono in programma tre incontri sul territorio per presentare il protocollo d’intesa:

  • lunedì 27 marzo ore 16 a Lanzo, via Monte Angiolino 8, salone polifunzionale dell’Unione montana Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone;
  • mercoledì 29 marzo ore 16:30 a Rivara, Serre di Villa Ogliani, corso Ogliani 9, sede del Gal Valli del Canavese;
  • lunedì 3 aprile ore 16:30 a Pinerolo, via Giolitti 7, salone dei Cavalieri, sede di Turismo Torino e provincia.

Gli incontri saranno presentati dai presidenti Claudio Amateis per il Gal Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone, Luca Bringhen per il Gal Valli del Canavese, Patrizia Giachero per il Gal Escartons e Valli Valdesi e dal consigliere metropolitano delegato alla pianificazione strategica e allo sviluppo economico Dimitri De Vita.

La collaborazione fra Gal e Città metropolitana di Torino, dopo la positiva esperienza della programmazione 2007-2013, riparte con nuovo slancio per promuovere l’imprenditorialità e lo sviluppo locale, in particolare attraverso l’assistenza all’elaborazione dei progetti d’impresa (business plan) di nuove attività. Il servizio sarà fornito dal Programma Mip – finanziato nell’ambito del Por Fse 2014-2020 della Regione Piemonte e gestito per il proprio territorio dalla Città metropolitana – con il supporto dei Gal, che si concretizzerà nei bandi di prossima pubblicazione in favore dell’avviamento e degli investimenti per le nuove attività.

Il Programma Mip, dal 2002 al 2016, ha incontrato in tutto il Piemonte oltre 23mila persone, permettendo la nascita di circa 2.500 nuove attività economiche. Oltre la metà degli aspiranti imprenditori sono stati seguiti nel territorio della Città metropolitana di Torino. Il servizio del Mip ripartirà a breve e permetterà, come in passato, un supporto di carattere consulenziale, interamente gratuito, per chi intende avviare una nuova attività imprenditoriale o di lavoro autonomo, e si realizza attraverso la Misura 1 (accompagnamento ex ante) e la Misura 2 (tutoraggio ex post), grazie all'affiancamento di un tutor che permette:

  • di valutare, prima dell'avvio, la fattibilità economico-finanziaria di un'idea imprenditoriale e definire in dettaglio un business plan o piano di attività;
  • di verificare, nei primi mesi successivi all'avvio, le previsioni elaborate nel business plan / piano di attività, adottare eventuali misure correttive, analizzare le opportunità di sviluppo dell'impresa.

(27 marzo 2017)