Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

A Collegno le nuove idee imprenditoriali parlano la lingua del Mip

Il Comune di Collegno e la Città metropolitana di Torino hanno stretto una collaborazione per il sostegno alla creazione d'impresa in sinergia con il servizio Mip-Mettersi in proprio, e nel nuovo bando a favore di nuove attività economiche l'amministrazione collegnese richiede ai beneficiari di seguire il percorso Mip.

Per presentare "Imprenditori in Collegno 2018", bando pubblico per l'attribuzione di premi alle nuove idee imprenditoriali, e il programma Mip è stato organizzato un incontro pubblico intitolato "Dall'idea all'impresa" che si è svolto lunedì 9 ottobre nel Municipio di Collegno.
All'incontro erano presenti il sindaco di Collegno Francesco Casciano, l'assessore alle politiche del lavoro di Collegno Antonio Garruto, l'assessore regionale all'istruzione, lavoro, formazione professionale Giovanna Pentenero e il consigliere della Città metropolitana delegato allo sviluppo economico e alle attività produttive Dimitri De Vita.

È intervenuta anche Arianna Caputo di Pandizenzero, impresa Mip che ha beneficiato del contributo del precedente bando del Comune di Collegno.

Il ritorno di Mip-Mettersi in proprio

Mip-Mettersi in proprio, il servizio per il sostegno alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo, ideato dalla Provincia di Torino nel 1994 e proseguito dalla Città metropolitana fino alla fine dell'anno scorso, ha ripreso a funzionare nello scorso mese di giugno con il coordinamento della Regione Piemonte. Per il territorio della provincia di Torino continua a essere gestito dalla Città metropolitana, mentre per le altre province il servizio è fornito direttamente dalla Regione, ma la denominazione "Mip-Mettersi in proprio si è estesa a tutti gli sportelli di creazione d'impresa del Piemonte.
Grazie a un investimento di 7 milioni e mezzo di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo, la Giunta regionale ha infatti dato vita, in collaborazione con Città metropolitana e Agenzia Piemonte Lavoro, a un sistema che comprende i Centri per l'impiego della Regione, un team di esperti, tutor personalizzati, un'area web dedicata e, soprattutto, una rete di 190 sportelli diffusi su tutto il territorio, in grado di accogliere e accompagnare gratuitamente aspiranti imprenditori o lavoratori autonomi nella realizzazione della propria idea d'impresa.
Tutte le info su http://www.cittametropolitana.torino.it/speciali/2017/mip_ritorno/ .

 

(10 ottobre 2017)