Salta ai contenuti


Cittàmetropolitana di Torino

Progetto Life Sam4cp

Il progetto "Sam4cp - Soil administration models for community profit", del programma Life, è giunto alla fase finale: lunedì 11 giugno,  presso l' auditorium di questa Città metropolitana, si è svolto il convegno dedicato a presentare al pubblico i risultati raggiunti, in particolare i modelli di gestione del suolo per il bene pubblico.

Dopo i saluti istituzionali della Città metropolitana, del direttore delle attività internazionali del Csi Piemonte Vincent Pageron e del direttore del Dist Giulio Mondini si è entrati nel vivo di Sam4cp con la descrizione di ciò che è stato realizzato. Si è parlato della valutazione dei servizi ecosistemici a livello nazionale, dei modelli agricoli innovativi per il miglioramento dei servizi ecosistemici del suolo e di analisi dei servizi ecosistemici a supporto dei processi integrati di copianificazione urbanistica e Vas: i casi di Bruino, Chieri, None e Settimo Torinese e degli strumenti a supporto delle valutazioni ecosistemiche.
L'evento era aperto al pubblico.
Il programma del convegno

Il progetto Sam4cp era nato per tutelare il consumo di suolo e promuovere lo sviluppo sostenibile a livello urbanistico al fine di creare vantaggi ambientali ed economici per la comunità; al progetto hanno partecipano questa Città metropolitana, in qualità di capofila, l'Ispra, il Dipartimento interateneo di scienze progetto e politiche del territorio del Politecnico di Torino (Dist) e l'Istituto nazionale di economia agraria (Inea).

I 25 anni del programma Life

Sono stati 828 i progetti europei sul bando LIFE che l'Italia ha avuto finanziati nei 25 anni di vita di questa programmazione, per un valore complessivo di 1 miliardo e 200 milioni di euro. Un risultato molto importante, che colloca l'Italia al primo posto in Europa insieme alla Spagna per l'utilizzo del programma europeo LIFE.

Se ne è parlato a Torino durante una giornata dedicata al 25° anniversario del programma LIFE, organizzata da questa Città metropolitana, che fin dalla programmazione 2000/2006 ha partecipato con impegno e successo ai bandi in tema di ambiente, tutela del suolo libero e pianificazione territoriale.
Per il Ministero dell'Ambiente, Stefania Betti ha insistito sulla necessita della massima divulgazione delle buone pratiche collegate proprio ai progetti svolti e conclusi ed ha presentato la piattaforma online che a livello nazionale viene implementata.

Il programma LIFE ha come obiettivo l'ambiente e il clima: favorire il passaggio ad un'economia sostenibile e resiliente ai cambiamenti climatici, contribuire alla protezione e al miglioramento dell'ambiente, preservare la biodiversità.
Questa Città metropolitana, oltre al progetto Life Sam4cp, ne ha sviluppato un altro per la sostenibilità ambientale collegato al programma Life:
il progetto Tyrec4life, che ha riconvertito pneumatici usati in polverino di gomma per un asfalto più affidabile ed efficiente; progetto per il quale questo Ente ha ripresentato, nello scorso mese di settembre, la propria candidatura per sviluppare il progetto anche in altre applicazioni urbane.
Il Servizio Europa e cooperazione ha una lunga tradizione ed esperienze di progettazione europea e di partecipazione alle politiche e ai programmi dell'U.E. sviluppando i principali programmi di finanziamento, con progetti sia in qualità di capofila che di partner.

 

(16 novembre 2017)

 

(11 giugno 2018)